D/R Pera

A domanda, rispondo (Pere edition)

Luglio 31, 2013
Decisamente non l’ho fatto apposta! Le ultime domande a breve risposta arrivate sono da parte di pere e quindi eccovi una carrellata di quesiti “perici” che spero potranno esservi utili.






















































































                                                             

Ciao Sara,


sono una follower e appassionatissima del blog moda per principianti, adoro i suoi consigli e il modo semplice e chiaro in cui li espone.Da quando ho scoperto il blog, credo di aver finalmente capito che forma ha il mio corpo… anch’io sono una peraSto iniziando a riconsiderare i capi che ci sono nel mio guardaroba, e soprattutto sto intraprendendo una guerra fredda contro gli shorts dal momento che fin’ora ho indossato sempre e solo quelli, non solo d’estate, ma a volte anche d’inverno…e a quanto pare per le pere non sono proprio il massimo! Ho notato che nel blog si consiglia alle donne a pera di utilizzare molto le gonne o vestiti avvitati, ed effettivamente sottolineano il nostro punto forte cioè il punto vita ma, avendo delle cosce e dei fianchi generosi sin da quando ero piccola, sono l’unica ad andare incontro allo spiacevole fenomeno dello”sfregamento” delle cosce… non avendo una gambina proprio sottile? e d’estate non è proprio il massimo diciamocelo 🙂 

Anche in un periodo in cui raggiunsi il mio picco di magrezza (59kg per 1,70 di altezza) questo problema c’era comunque, perchè ho capito che è dettato proprio dalla conformazione della mia gamba. Spero di non essere l’unica ad averti posto questo domanda, anche a tratti imbarazzante 🙂 e volevo sapere se appunto potevi consigliare un’alternativa valida a chi gli shorts (per ovvi motivi) e le gonne o i vestiti d’estate non se li può permettere tutti i giorni a causa di questo spiacevole inconveniente (oltre al fatto che con i miei coscioni non sarei un bello spettacolo) .


Grazie, spero di non averti annoiata… 

una fedelissima! 🙂


Lulla 

Il fatto che i tuoi coscioni non siano un bello spettacolo fallo decidere a chi ti guarda! Nella foto mi sembrano due cosce normalissime, cosce di una pera è vero, femminili e assolutamente non sproporzionate rispetto al bacino. La guerra contro gli shorts però la capisco: la conformazione delle tue gambe non trarrebbe alcuna giustizia da uno shorts che ti mozza la coscia e che, specialmente quando ti siedi, ti segna esattamente dove non dovrebbe segnarti. 
Sarai felice di sapere che lo sfregamento delle cosce non è affatto un problema solo tuo, anzi, è molto comune tra le donne con fisico a pera e clessidra, indipendentemente dalla taglia; sarai ancora più felice di sapere che ho ben tre soluzioni per te. Ta-daaan:

1- gli shorts non così shorts: ovvero quelli a metà coscia, che non vanno a tagliare la gamba proprio dove si accumula più spesso grasso. Come genere mi rendo conto che deve piacere, hanno un aria un po’ maschile, ma tentar non nuoce;

Pinterest

2- i pantaloni lunghi in tessuto leggero: come la seta e il lino. Sono molto belli se in seta stampata o in lino monocolore; si usano anche con scarpe rasoterra e con top semplicissimi; svolazzano attorno alla gamba lasciando passare aria ed evitano del tutto il contatto tra le cosce. Io ne sono innamorata, vedo ovunque ragazze che li sfoggiano ma mai una volta che ne abbia trovato un paio in qualche negozio. Se qualcuno sa dove possiamo procurarceli, faccia un fischio! 

Trendtation.es

Ciao Sara!
Sono una tua omonima, ho quasi 26 anni e ti scrivo per chiederti un consiglio su un abbinamento. Credo di essere una pera abbastanza magra e sono alta 1.63. Di solito di maglie e camicie porto una taglia XS o S, di pantaloni la 38 o più spesso la 40. Approfittando dei saldi ho comprato da Diffusione Tessile un paio di pantaloni. Sono di un beige più chiaro, quasi avorio… so che non è il colore ideale per una pera, ma non ho resistito 😀
I
l mio problema è che è dal liceo che non porto pantaloni a zampa o comunque un po’ ampi (di solito metto degli skinny o dei jeans dritti) e non ho idee su come abbinarli.

Di solito non mi vesto in modo molto elegante ma neanche in tuta, e non porto i tacchi. Mi piacciono le bluse e camicie, soprattutto quelle di seta non lucida (anche se per ora ne possiedo solo una di questo tessuto) e di cotone, in modelli molto semplici e sancrati. Non mi piacciono molto indossate dentro i pantaloni, però, perché non mi sembra che mi donino in modo particolare. Per quanto riguarda le t-shirt sto cercando di procurarmene alcune di cotone di buona qualità e in colori base, dato che mi ritrovo con delle magliette vecchie che non rispecchiano più i miei gusti e ne avrò giusto tre o quattro che indosso davvero volentieri! Volevo approfittarne e cercare qualcosa che stia appunto bene con questi pantaloni, e che poi possa sfruttare anche con i jeans e nelle occasioni quotidiane. Di scarpe estive ho davvero poco: qualche ballerina in colori base e un solo paio di sandali, perché per anni non li ho voluti mettere perché mi vergognavo dei miei piedi. Sono un paio di Tropeziennes semplicissimi, color argento.
Ho gusti piuttosto semplici per quanto riguarda l’abbigliamento, ma al contrario adoro gli orecchini vistosi: più grandi e lunghi sono e meglio è, soprattutto se di pietre dure. Peccato che abbiano dei prezzi spesso troppo alti, altrimenti penso che ne avrei a decine 😉 Sto iniziando a portare anche le collane, che prima avevo del tutto ignorato.

Ti ringrazio e ti faccio i complimenti per il blog!





Cara omonima, ieri sera a Malattie imbarazzanti c’era una povera ragazza con le dita dei piedi palmate; a meno che non fossi tu, non vedo perchè vergognarti dei tuoi piedi.
Capitolo pantaloni: complimenti per l’acquisto davvero azzeccato per la tua forma! Non devi preoccuparti in alcun modo del colore chiaro, sei una pera magra e mi sembra dalle fotografie anche molto proporzionate tra parte alta e bassa. Sono perfetti per il giorno e per la sera: io li userei entrambi con una blusa più scura (io non sono una fan del total white), blu (o verde scuro, ma anche ocra, marrone, bordeaux…) con borsa color pelle e una grossa collana in pietre dure. Questa è la prima immagine estiva che ho! Oppure provali con top di seta stampati (hai presente i bellissimi foulard delle nonne?) e accessori ridotti all’osso per la sera. O ancora, prendendo spunto dall’ambientazione degli scatti, con un bel caftano marocchino e grandi orecchini abbinati: con una pochette e tacchi saranno perfetti per la sera, con sandali ultrapiatti e borsa di paglia per il giorno. Sia la blusa sia il top possono non essere per forza avvitati: dalle fotografie vedo che, oltre ad essere molto magra, non hai un punto vita evidentissimo, dunque anche le maglie dritte (come appunto quella che indossi in foto) ti stanno decisamente bene. Quando la stagione lo permetterà, abusa pure di camicie!

Pinterest

Ciao,  sono una fan del blog di Anna e del tuo e ho deciso di scriverti per un consiglio su un abito.
Prima di tutto mi presento, mi chiamo Giulia, ho 18 anni e sono una pera magra. Passando all’abito incriminato è un vestitino bianco in pizzo che ho comprato un anno fa con le maniche corte e la scollatura tonda che vien giù dritto fino circa tre dita sopra il ginocchio. Lo adoro, me ne sono innamorata subito, ma le occasioni per metterlo non le trovo mai e mi dispiace moltissimo vederlo nel mio armadio a ciondolare inutilmente. Vorrei chiederti un consiglio su come adattare questo vestito a un po’ più di occasioni, l’ultima volta che l’ho messo è stato ad un diciottesimo l’estate scorsa. 




La conosco bene “la maledizione del vestito di pizzo bianco”, ne ho acquistato uno simile al tuo, vintage, con le spalline al posto delle maniche; lo adoro e l’avrò messo sì e no 3 volte in 4 anni. Il pizzo bianco, per quanto sportivo, evoca sempre (nell’ordine): matrimonio, battesimo, cresima, prima comunione, con padrini e madrine annesse. 
L’abito che hai acquistato ha una linea facilissima da sdrammatizzare, ma di contro un tessuto che di giorno, solitamente, si vede ben poco in giro. Ciò non vuol dire che tu non possa iniziare a sfruttarlo al di là delle occasioni speciali. [Avvertenza: ho una sorella minore della tua età e sto spudoratamente prendendo esempio da lei e dalle sue amiche per capire cosa va adesso tra i gggiovani.]
Per il giorno quasi fondamentale per renderlo più casual è una cintura in cuoio, che segna il tuo punto vita e spezza l’abito; sopra (approfittando della tua giovane età) una camicia in jeans e sotto (sempre in virtù della tua giovane età) scarpe da tennis di tipo All Star o Superga (anche colorate andranno benissimo). Come borsa puoi scegliere: se devi andare a farti un giro con le amiche anche una borsa grossa a sacco, un po’ boho, andrà bene, se invece ti invitano ad un aperitivo o a un compleanno diurno – esistono ancora? – sostituiscila con una bustina nera da tenere in mano. 

Theberry.com



You Might Also Like...

20 Comments

  • Reply
    Anonymous
    Luglio 31, 2013 at 9:06 am

    Grazie per il post, molto interessante. Posso dare un consiglio sullo stile del sito? Sarà un problema mio ma mi risulta difficile leggere post molto lunghi con questo carattere, o forse perchè non uso windows, non so, comunque sembra stancante per gli occhi. Per il resto tutto perfetto 🙂

    • Reply
      Anonymous
      Luglio 31, 2013 at 11:05 am

      In effetti qualche problemino lo dà anche a me.

    • Reply
      Consigli per principianti
      Agosto 1, 2013 at 8:34 am

      Ma perchè è piccolo? O proprio il carattere dà problemi? Io visualizzo tutto in modo chiaro, forse è un problema di zoom o grandezza dello schermo! Se però è un problema che riscontrate in tante, lo cambio!

    • Reply
      Manu
      Agosto 31, 2013 at 11:14 pm

      Ciao, anche io faccio fatica a leggere tramite iPhone. Secondo me è il carattere troppo sottile e soprattutto lo sfondo a creare problemi.
      Comunque complimenti per tutto il resto, Manu

  • Reply
    Anonymous
    Luglio 31, 2013 at 9:07 am

    lovvo! a quando lo stesso post per le clessidre? (Cristina la traduttrice)

  • Reply
    Lulla Lulus
    Luglio 31, 2013 at 12:04 pm

    Grazie Grazie Grazie!! site sempre impeccabili con i vostri consigli! Ah se non ci foste voi come faremmo!….. ^_^
    Lulla

  • Reply
    Chiave
    Luglio 31, 2013 at 1:19 pm

    ehi ma anche io ho un vestito di pizzo che non uso mai! farò un pò di esperimenti seguendo i tuoi consigli!

  • Reply
    Chiave
    Luglio 31, 2013 at 1:30 pm

    p.s. anche io inoltre sono molto curiosa di sapere dove si comprano i pantaloni di tessuto stampato 🙂

  • Reply
    Sara
    Luglio 31, 2013 at 2:00 pm

    Grazie mille per la risposta, Sara!
    Avevo il sentore di essere una pera con punto vita non evidentissimo, però non ero molto convinta dell’abbinamento con quella maglietta dritta della foto… Se sta bene però la metterò di sicuro, perché l’ho sempre abbinata ai jeans ma non mi va di relegarla nell’armadio fino a settembre (mi piace troppo perché davanti è di seta e dietro di cotone).
    Bellissimo il caftano della foto *__*

    • Reply
      Consigli per principianti
      Agosto 1, 2013 at 8:41 am

      Questo commento è stato eliminato dall’autore.

    • Reply
      Consigli per principianti
      Agosto 1, 2013 at 8:42 am

      Sta bene perchè i tuoi fianchi non sono di molto più larghi della vita! Diciamo che sei una pera, oltre che molto magra, anche con una proporzione particolare che ti consente – nei limiti, ovvio – di prendere spunto anche dalle rettangolo non spigolose

  • Reply
    Ari
    Luglio 31, 2013 at 5:10 pm

    Sara, per caso hai qualche dritta su dove cercare quel tipo di pantaloncini? Chissà se con un modello del genere, a vita media, potrei fare pace con le mie cosce e con gli shorts -.-
    Comunque mi unisco al tuo appello: pantaloni di lino, dove siete?

    PS: ieri in compenso ho comprato il mio primo paio di jeans dritti, scuri e a vita media, in super saldo da Zara *_*

    • Reply
      Consigli per principianti
      Agosto 1, 2013 at 8:45 am

      Quel tipo di pantaloncini mi pare di averlo visto da Benetton, ma non garantisco… a me non stanno molto bene per cui solitamente non li guardo neanche!!
      Ottima scelta per i jeans! Io con Zara mi trovo molto molto bene, sia per fattura sia per durata. Sono una mosca bianca, lo so, ma a me la moda low cost – salvo a volte alcuni abiti cuciti male che ho lasciato in negozio – non ha mai dato il problema di durata e perdita di forma…

    • Reply
      Ari
      Agosto 9, 2013 at 1:49 pm

      Beh, speriamo valga anche per me!
      Ad ogni modo credo che questo blog mi porti fortuna: sono riuscita a trovare anche pantaloni di lino come li cercavo, sempre molto scontati 😀 Peccato solo che si tratti di un negozio locale che sta chiudendo e che perciò liquida tutto, altrimenti magari poteva essere utile a qualcuno.

  • Reply
    Anonymous
    Luglio 31, 2013 at 9:48 pm

    I pantaloni stampati e anche in altri colori come quelli della foto li ho visti da bon prix…bellissimo post come sempre! Enry

  • Reply
    Silvia
    Agosto 1, 2013 at 11:56 am

    Nella mia città hanno da poco aperto un negozio che si chiama Nuna Lie, dove ho visto sia pantaloni dritti in lino, sia quelli larghi a fantasia etnica, vita alta ed elastico alla caviglia: http://www.nunalie.it/content/6-store
    Sempre per quanto riguarda i pantaloni larghi etnici (che mi piacciono moltissimo e cercavo da un sacco!) ne ho visti un paio bianchi e blu da Terranova e un paio sempre nello stesso colore da Oysho (però nel sito ci sono varie fantasie)… questi ultimi svaniti coi saldi! Alla fine ho ripiegato con soddisfazione sulle bancarelle in piazza, belli economici e ottimo tessuto! Spero che le dritte siano state utili! =)

  • Reply
    Anonymous
    Agosto 1, 2013 at 12:56 pm

    Pantaloni sul genere ne avevo visti da kiabi-anche online- hanno taglie intelligenti! Non so se si trovano ancora..

  • Reply
    ^Eli^
    Agosto 1, 2013 at 2:35 pm

    adoro questo blog ^^ e, da pera, adoro questo post <3

Leave a Reply