Clessidra

Winter Wedding

Ottobre 18, 2013
Cara Sara, navigando in rete sono approdata al bellissimo blog di Anna, così eccomi qui, dopo aver di conseguenza scoperto il tuo,a chiederti un consiglio. Ecco in poche stringatissime righe la mia quasi disperata richiesta di aiuto. 
Due giorni fa, per poter presentare per tempo una richiesta di avvicinamento, abbiamo deciso con il mio compagno di sposarci in Comune tra fine ottobre e metà novembre. Sono ancora frastornata, tant’è che ci ho messo due giorni a razionalizzare e ad iniziare a chiedermi cosa volessi indossare. Questo perchè con calma, e con qualche euro in più poi vorremmo completare con una seconda cerimonia. Però mi conosco, anzi ci conosco, probabilmente la seconda non ci sarà, per cui vorrei comunque un abito carino nelle foto, non il solito tailleur. Anche perchè, essendo una donna-clessidra, mi donano di più gli abiti dei tailleurs. Come vedi Anna ha dipanato un po’ la matassa, sono una donna clessidra, con la vita poco segnata dai chili di troppo. Le mie misure sono: seno 113, vita 88, fianchi 108 e sono alta (ehm, bassa) 1,60. Quali sono i modelli di abiti che potrebbero valorizzarmi? E quali accessori sono indicati? 
Sai, vorrei recarmi presso due atelier della mia città dopo aver studiato qualche modello in rete, tempo non ne ho tantissimo e neppure voglia di vedermi propinare magari un abito corto e scollato solo perchè in comune si possono 
osare parti del corpo scoperte. Chissà, magari potrei ritrovarmelo con un cambio accessori per la seconda cerimonia qualora dovesse esserci, di questi tempi meglio risparmiare 😉
Ti ringrazio di cuore
Maria Luna
 
 
Ho visto abbastanza puntate di “Say Yes to the Dress” da sapere che l’unica che sa qual è l’abito giusto per la sposa è la sposa; quindi no, non mi azzarderei mai a dire a una sposa cosa dovrebbe indossare! In generale, valgono le stesse regole per gli abiti normali, rispetto alle forme del corpo: vita segnata e gonne svasate per chi ha le curve, taglio a impero per il seno abbondante, taglio dritto per le mele. L’unica cosa che posso dire è che nessuna sposa dovrebbe morire di freddo il giorno delle sue nozze. Si può restare calde senza imbaccuccarsi nel piumino; ecco qualche idea:
Pinterest
Pinterest
Pinterest
Pinterest
Pinterest
Pinterest
Pinterest
Pinterest
Pinterest
Pinterest
Pinterest

Per quanto riguarda il matrimonio in Comune in particolare, è sicuramente molto meno castigato e formale rispetto a quello in chiesa, il che direi che in molti casi è un bene dato che si può osare ed adattare l’abito al proprio gusto personale. Ovviamente osare non significa arrivare svestite in stile pornosposa. Se il classico abito lungo ti piace, puoi dargli una botta di vita con un accessorio colorato, come un paio di scarpe rosso fuoco (o fucsia, o verde menta, o argento, o qualsiasi sia il tuo colore preferito), una fascia in contrasto in vita o un accessorio per capelli particolare. Se invece preferisci un abito “civile”, puoi orientarti su qualcosa che non sia pensato per una sposa (per esempio un abito bianco da cocktale), al quale abbinare gli accessori di cui sopra. Pensaci: avrai l’occasione di prendere un paio di scarpe eccentriche che adori senza pensare per forza alle “occasioni d’uso”; vedrai che poi, avendole nell’armadio, le userai di sicuro.

La cosa importante è che tu ti sciolga in lacrime davanti allo specchio quando ti metteranno il velo (anche questo insegnato da “Say Yes to the Dress”) e che ti veda bellissima. 

Thesweatestoccasion

 

You Might Also Like...

9 Comments

  • Reply
    Anonymous
    Ottobre 18, 2013 at 7:04 pm

    La sposa in bianco e rosso è una meraviglia!!

  • Reply
    Anonymous
    Ottobre 18, 2013 at 9:27 pm

    Secondo me qualche esempio di modello adatto a lei potevi metterlo e non correvi comunque il rischio di togliere la decisione alla sposa 😉 Ma male che vada te lo chiederà lei!

  • Reply
    Veronica...
    Ottobre 19, 2013 at 7:11 am

    Ciao! Mi è piaciuto tantissimo questo post…sposina invernale a rapporto!!! Io mi sono sposata a dicembre dello scorso anno…sono una pera con seno ed ho optato per l abito dal bustino stretto e gonna ampia…stile principessa!
    Però per l abito da sposa più che mai deve piacere prima di tutto a te…
    Tanti auguri e in bocca al lupo’!

  • Reply
    Anonymous
    Ottobre 19, 2013 at 8:18 am

    Clessidra a rapporto! Ammetto che mi piacerebbe molto un post dedicato agli abiti da sposa specifici per le forme del corpo, anche se non sono nè sposata e neppure fidanzata :-), o anche solo poche dritte per orientarsi nei negozi, anche se non avremo mai Randy che ci dice “è l’abito giusto?”. Da brava clessidra quale sono, in genere preferisco gli abiti anni 50, stile Dawnton Abbey per rendere l’idea e se avessi quello di mia nonna (anni 50 appunto), con qualche modifica potrei riutilizzarlo in futuro. Non potendolo fare e tenendo conto che anche a me piacerebbe sposarmi in inverno (perchè odio l’estate calda e afosa delle mie parti), opterei per un abito corto, con un giacchino con le maniche a 3/4, insomma, grossomodo come quello che indossa Jennifer Lopez nel film “The wedding planner” (prima o poi mi sposo), ma rivisitato per le clessidre. Facendo freddo, non sarebbe malvagia una lunga e soffice pashmina in cashmere da usare come scialle per avvolgersi e da usare anche dopo come semplice sciarpa per l’inverno, ma questa è solo un’idea (Cristina la traduttrice)

  • Reply
    Ommiodiomisposo
    Ottobre 21, 2013 at 11:48 am

    Ciao,
    io sono una clessidra cicciosa e mi sono sposata a giugno. Fermo restando che il vestito lo senti, quando è giusto lo senti fortissimamente ( anche se non piangi), ci sono dei modelli che per noi donne cicciose sono più adatti. Devi capire che cosa vuoi mettere in risalto e cosa nascondere. Se vuoi un abito corto o uno lungo… come vuoi sentirti. Ecco, personalmente ho evitato gli abiti a sirena o a mezza sirena, gli abiti corti perchè mi si sarebbero viste le caviglie cicciotte, quelli a meringa e quelli senza spalline perchè, per noi tettemunite, le scollature a cuore o quadrate che siano senza una spallina a sostenere la nostra femminilità, sono impegnativi da portare.
    Io ho indossato questo
    http://ommiodiomispos.blogspot.it/2013/06/errore.html
    e mi levava 2/3 taglie… mi sono innamorata della sua semplicità e della sua raffinatezza!
    Non avevo il problema maniche perchè in teoria mi sono sposata a giugno. Ma tu puoi optare per un giacchino o un bolerino (o il mantello che è meraviglioso).
    Auguri per tutto.!
    V.

    • Reply
      Anonymous
      Ottobre 21, 2013 at 6:18 pm

      Si vede poco, ma sembra proprio che stessi benissimo, complimenti 🙂

  • Reply
    Anonymous
    Ottobre 22, 2013 at 4:15 pm

    Impegnativo il mantello della prima foto…
    Tutti gli altri mi piacciono molto. Anche se non so come facciano a resistere sotto la neve con le braccia scoperte o con un cardigan… 😀

    L’inge

  • Reply
    Anonymous
    Ottobre 23, 2013 at 5:29 pm

    Io mi sono sposata in dicembre al comune. Vero è che non era una giornata molto fredda ma dicembre è dicembre. Avevo scelto un abito senza maniche e tutte le soluzioni che mi avevano proposto (coprispalle e pellicciotti vari) mi facevano abbastanza orrore. Perciò ho comprato una stola in cachemire avorio sottile sottile ma caldissima e l’ho fatta cucire in modo che ne risultassero due rudimentali “maniche”. Il risultato, vista la lunghezza era vagamente fantasy ma caldo e suggestivo.
    Io ero partita dall’idea di prendere un abito rimettibile.. Poi ho pensato “ma quando mi ricapita di indossare l’abito bianco?” e sono andata in un atelier.. Ho provato vari modelli, ho trovato il “tipo” d’abito che mi donava (nel mio caso di clessidra classica un abito col corpetto stretto fino a metà fianchi che scendesse poi svasato ma non gonfio) e me lo son fatta fare online spendendo 1\10 della cifra avendo un abito decisamente ben fatto (che ora occupa un fracco di spazio nel mio armadio).
    In bocca al lupo e auguri!

  • Reply
    Angela
    Aprile 5, 2014 at 8:58 pm

    Ciao, io se tutto va bene mi sposo a dicembre, decisione presa su due piedi. Anche io clessidra, ma poco formosa (o pera magra, ti pare che l'ho capito? cmq una 3b di seno c'è). Secondo te sono meglio i modelli con manica lunga/mezza manica o quelli scollati ma abbinandogli necessariamente qualcosa su? Che si può indossare per non sembrare l'omino della michelin?
    Ho letto che per le clessidre l'ideale è il modello a sirena, pensi sia vero? o meglio un modello scivolato con corpetto aderente? Vista la mia altezza 1,60) non vorrei mi abbassasse troppo.

Leave a Reply