Come abbinare Informazioni di servizio

Quick tips: come vestire la Donna Pigra

Maggio 28, 2014

Sono letteralmente invasa dalla spam. Sui 1000 messaggi di spam al giorno, dopo l’intervento dell’Inge sono nettamente diminuiti, ma sta di fatto che in questo naufragio spammaiolo mi sono persa o ho cancellato involontariamente dei vostri commenti. Vi chiedo scusa.

Ad ogni modo oggi vorrei rispondere a una domanda che, seppure mai esplicita, trovo in moltissime mail che mi arrivano ed è stata alla fine posta in un commento di qualche tempo fa (che riporto qui sotto); accolgo inoltre la richiesta di chi mi chiede di proporre abbinamenti facili da copiare per tutti i giorni. Ecco quindi – due piccioni con una fava – che inauguro una rubrica di “quick tips” dove vi svelerò qualche dritta per non arrivare al lavoro (a scuola, al parco, dove volete voi) come se foste appena uscite dal conflitto finale con Voldemor.

[testimonial author=”Simona”]Detto ciò, la mia domanda è: c’è un modo per essere rock-accettabile-socialmente? Perchè io mi sono buttata sul banale ultimamente, quindi magari jeans beige, sempre scarpe da ginnastica ma completamente nere, cardigan neri, magliette con scollo a barchetta, insomma, mi sento “presentabile” ma miss-sciatteria!
Hai qualche consiglio per me?
Grazie![/testimonial]

Questo post è dedicato alle Pigre; non come offesa, eh. Con “Pigre” intendo quella categoria di ragazze a cui abbinamenti complessi, lunghe sedute di shopping, outfit pensati per intere nottate, tendenze di stagione fanno lo stesso effetto della varicella il 31 di agosto. Vade retro. Per le Pigre bisogna escogitare abbinamenti semplici, veloci, ma non per questo trascurati. Ho quindi pensato a un look per Pigre che può tornar utile anche per chi non si rivede in questa categoria ma magari si alza con la voglia di vestirsi pari a quella di farsi asfaltare da una schiacciasassi. Le Pigre devono restare sul basic-banale-presentabile. Ovviamente, questi capi basic-banali-presentabili dovranno essere di colori altrettanto base e che stiano bene con l’incarnato e il colore dei capelli. Come scoprire tutto questo? Guardate il post di Anna sull’armicromia e iniziate a sperimentare. Fatto? Bbbbene. Un abbinamento-tipo per la stagione fredda sarà jeans e maglione in lana, per l’autunno e la primavera jeans e maglia in misto lana, per l’estate jeans e maglietta. Facile, no? La variante cardigan nero e maglia dello stesso colore è un upgrade, ma suvvia, si può fare!

A questo punto, il trucco sta nello scegliere gli accessori giusti. Gli accessori non vanno MAI sottovalutati, men che meno negli outfit per Pigre: non basta prendere una borsa a caso, infilarsi il primo paio di converse e raccogliere i capelli col mollettone. Scegliete gli accessori con cura, magari preparatevi un’anta dell’armadio per loro, in modo che siano belli esposti e immediatamente individuabili. Scarpe e borse sceglieteli di due colori facili facili: neri e beige/pelle. Quando diventerete Meno Pigre, potrete buttarvi anche su tutto l’arcobaleno, ma per ora fermiamoci qui. Per le borse, due tipologie in (eco)pelle: la classica shopping bag ampia per il giorno e una tracollina per la sera. Non andate a scovare le cinesate in vernice con mille tasche e fibbie, quelle pure io non saprei come abbinarle. Le scarpe sceglietele preferibilmente non da ginnastica, per quanto ora siano super quotate non è facile abbinarvi un look e sembrare chic invece che uscite dalla palestra. Per quanto riguarda i gioielli, meglio preferirli dorati e buttarsi sui classici: orecchini di perla, bangles in finto oro, un ciondolino sottile. Da non sottovalutare l’importanza vitale delle sciarpe e dei foulard, dunque rifornitevi anche di quelli, con fantasie dai toni neutri. Questione giacca: il cappotto se è color cammello sta con TUTTO. Fateci un pensiero.

Ed ora vediamo come cambia un look Pigro a base scura con gli accessori neri:

10361240_10152523583677425_1279690776_n

 

Ed ora invece un look Pigro a base chiara con gli accessori beige:

10388482_10152523583667425_866543170_n

Ed ora un look Pigro misto (che funziona molto bene anche con un cardigan nero):

10416713_10152523583707425_901568535_n

You Might Also Like...

20 Comments

  • Reply
    Laura
    Maggio 28, 2014 at 6:56 pm

    Il look pigro sembra essere il mio look pari pari!
    Ogni tanto spezzo con qualche accessorio colorato o particolare, oppure con una maglia un po' più "decorata", ma direi che è proprio lui. E in generale mi sembra che sia il look del 90% delle ragazze e donne che incontro per strada normalmente. I look ricercati sono più (per me) una cosa d'occasione; non sono una persona che si alzerebbe un'ora prima per studiare gli abbinamenti, o che dedicherebbe allo shopping tutto il proprio giorno libero ogni settimana, ma credo che nella vita reale nessuna di noi riesca a farlo, a meno che non sia nullafacente e ricca allo stesso tempo. Correggetemi se sbaglio, anzi, spiegatemi dettagliatamente il trucco che poi mi applico anch'io! Se poi esiste qualcuna (e credo che esista) dotata di soli capi particolari, per la quale l'effetto pigro è impossibile da ottenere, rischia però di scivolare nell'esatto opposto, l'effetto sovraccarico/ridicolo.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Maggio 28, 2014 at 7:29 pm

      In realtà esiste una buona via di mezzo fra il look Studiatissimo e il look Pigro, che consiste praticamente nell'infilare dei jeans e una maglia monocromo. C'è chi ha un buon gusto innato e apre l'armadio già sapendo cosa indossare anche nella vita di tutti i giorni; c'è chi si crea uno stile che prevede determinati capi e indossa sempre quelli; c'è chi prepara gli abbinamenti il giorno prima; c'è chi ricorda benissimo cos'ha nell'armadio e cosa sta bene con cosa. Non bisogna essere per forza nullafacenti o ricchi (soprattutto!!!) per vestire bene 🙂

  • Reply
    Francesca
    Maggio 29, 2014 at 11:10 am

    Bel post! 🙂
    Anch'io sono una che rimane sul basic.
    L'unica differenza è che magari ci metto una bella maglia colorata perchè mi piacciono i colori.
    Il mio punto davvero carente sono gli accessori.
    (Non ho i buchi alle orecchie e collana e bracciali mi ricordo di indossarli forse una volta al mese!!! E se devo abbinare una borsa vado in crisi).

    Senti Sara, e se una volesse riproporre questo look con le gonne?
    Perchè mi pare che col jeans ci sta tutto, con le gonne è già un pò più complicato o sbaglio?
    Io i jeans/pantaloni in estate non li sopporto proprio, ci muoio dentro!

    Grazie!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Maggio 29, 2014 at 3:26 pm

      Ma certo, se vi sembra utile volentierissimo!! Presto un post anche sulla Donna Pigra ma che Mette la Gonna 😉

      • Reply
        Francesca
        Maggio 29, 2014 at 4:05 pm

        Grraaaaziee!
        😀

        Aspetto con ansia!
        😀

  • Reply
    Irene
    Maggio 29, 2014 at 12:20 pm

    Post interessante. Rispondendo a Laura, io per esempio cerco di vestirmi in modo particolare ma allo stesso tempo versatile. Per esempio oggi ho dei pantaloni a sigaretta fatti di raso, una maglia traforata, e monili etnici: in questo modo non sono "sovraccarica" come tu temi che succeda, e ho modo di essere un po' meno anonima. Infatti nel mio armadio ho sia capi un po' piú originali che capi piú sobri: cosí posso abbinarli tranquillamente senza essere troppo eccentrica 😀 (per es. pantaloni etnici + maglietta basic, o viceversa)
    Irene

    • Reply
      Consigli x principianti
      Maggio 29, 2014 at 3:25 pm

      Infatti, era esattamente quello che intendevo dire: esiste una giusta via di mezzo, che spesso è anche il modo per essere eleganti e curate anche se non vestite da red carpet!

  • Reply
    Alex
    Maggio 29, 2014 at 3:14 pm

    Sono io, la donna pigra sono io e mi vesto esattamente come hai descritto tu. Non mi piace dedicare il mio tempo libero allo shopping e non so esattamente cosa comprare perciò mi rifugio nella semplicità che però spesso diventa banalità. Quanto poi sono stanca o non ho tempo (quasi sempre) cado nella sciatteria.
    Spero che tu continui la lista dei tips per la donna pigra, mi aiuterebbe molto.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Maggio 29, 2014 at 3:40 pm

      Sarà fatto!

  • Reply
    Erica
    Maggio 29, 2014 at 9:34 pm

    Grazie Sara, post fantastico! 🙂 Spero anch'io che ci saranni altri post, questo stile mi piace molto. Amo tantissimo un look basic con sciarpe e foulard colorati!

  • Reply
    Cristina
    Maggio 30, 2014 at 10:12 am

    Donna pigra al rapporto! Eccomi qui! Grazie per questo post :-), ci voleva proprio :-). L'unica differenza è che, essendo allergica a buona parte della bigiotteria (orecchini e bracciali in primis), non provo ad indossarli :-(. Magari inserendo anche altri abbinamenti (oltre le gonne), nei colori basic (anche il blu, dato che siamo ormai prossimi all'estate), non sarebbe male

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 7, 2014 at 12:51 pm

      Sarà fatto! Questo post è stato scritto proprio per rispondere alla ragazza che usa solo jeans e maglioncini, per le altre Donne Pigre penserò ad altri abbinamenti!

  • Reply
    Ari
    Giugno 1, 2014 at 11:27 pm

    Io faccio spesso la Donna Pigra, anche se ora sempre meno… ehi, sto finalmente imparando a infilare le bluse in gonne e jeans senza sembrare una creatura fantozziana! Mi torna utile soprattutto quando sono in uno stato per cui potrei provarmi mezzo armadio senza essere mai contenta, con un cumulo sempre più alto di vestiti sul letto e il morale sempre più basso. In genere quando succede metto jeans a sigaretta, maglia bianca a barchetta, e accessori colorati, magari rossi o verdi. Uso solo tre borse: una marrone grande, una tracolla marrone piccola, una borsa media rossa.
    Per ora funziona, ma dovrei capire una volta per tutte quali colori mi stanno meglio (sono l'unica che più cerca di capirlo e più rimane confusa?) e rifornirmi di capi base "perfetti" (ho solo un cardigan che mi stia bene!!!).
    Concordo sull'utilità di un post per Pigre in Gonnella, mi piacerebbe adottare questo stile anche con una gonna di jeans!

  • Reply
    Sara
    Giugno 20, 2014 at 3:42 pm

    Bellissimo post! Anch'io prediligo un look "pigro" in molte occasioni, aspetto la versione con le gonne perché in estate tendo ad abbandonare gli amati jeans per colpa del caldo. Di solito cerco di vivacizzare un po' il tutto con degli orecchini (sono il mio punto debole, più vistosi sono e meglio è) e/o una sciarpa.

  • Reply
    Manu
    Giugno 25, 2014 at 9:37 am

    Non potevo credere di leggere un post veramente fatto per me! Pigra…banale…sciatta il più delle volte.

    Credo che il mio problema, oltre a non avere un innato buon gusto, sia anche ciò che dici in una risposta: non avere chiaro ciò che si possiede nell'armadio cosa che quindi mi fa sovrastare dalla pigrizia.
    È in buona parte questione di organizzazione, soprattutto degli accessori. Esiste già un post sull'argomento?

    Grazie Sara!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 25, 2014 at 9:43 am

      Ciao! Non ho trattato la questione "organizzare gli accessori" ma credo proprio tu abbia ragione: ordinarli e sapere sempre quali possono essere la tua copertina di Linus che salva ogni situazione è importantissimo. Meglio dunque pensare immediatamente a riordinare l'armadio, dargli una rinfrescata significa già fare enormi passi avanti per una Pigra cronica. Sapere cosa si ha, organizzarlo nelle varie occasioni d'uso in modo da sapere cosa indossare la mattina anche al buio.

  • Reply
    Manu
    Giugno 25, 2014 at 10:45 pm

    Sara, sei preziosa!

  • Reply
    Fulvia
    Luglio 8, 2014 at 8:26 pm

    E se la pigra ha poca fantasia e più di 60 anni?

    • Reply
      Consigli x principianti
      Luglio 9, 2014 at 5:01 am

      Stessi consigli, ma gonna in tessuto più rigido e tinta unita. 🙂

  • Reply
    Romy
    Settembre 11, 2014 at 3:12 pm

    Bel post e molto utile, grazie. Spero sia la prima puntata della serie: "come vestire la donna pigra" 🙂

    Da pigra aggiungo che secondo me i tessuti e i materiali possono aiutare molto a trasformare un abbigliamento qualsiasi in una mise particolare. E soprattutto non richiedono il minimo sforzo (per esempio la seta, il velluto, i tessuti strani, con lavorazioni in rilievo).

Leave a Reply