Clessidra Forme Mela Pera Rettangolo Triangolo invertito

Come vestire la Donna nel Panico da Matrimonio

Giugno 11, 2014

Mi stanno arrivando una valanga impressionante di mail che hanno per tema il matrimonio, sono invitata a un matrimonio, faccio da damigella a un matrimonio, se non trovo l’abito giusto faccio lasciare gli sposi prima del matrimonio, e cose tranquille di questi tipo. Sono talmente tante che dedico mezz’ora al giorno solo a loro, a fare abbinamenti, a cercare di calmare le crisi isteriche e a sventare attentati al buon gusto (ripetiamo insieme: no alle scarpe di Desigual. NO.) (Questo è un consiglio sempre valido, non solo per il matrimonio). E sono talmente tante che raccoglierle tutte mi vien fuori un post solo per loro, quindi ho deciso che oggi rispondo un po’ a chiunque debba andare a un matrimonio e si trova nel panico.

La Donna nel Panico da Matrimonio è la stessa che quando deve uscire a cena passa in rassegna tre quarti dell’armadio e poi si getta sul letto gridando che non ha niente da mettere, è brutta, è grassa, cosa l’è passato per la mente di comprare quei vestiti che non si abbinano con niente, perchè sulla modella X l’idea di un maxipareo con pochettina dorata è fa-vo-lo-sa e su di lei sembra rubato alla zingara che fa le carte, io a cena non ci vado, voglio un burqua e domani comincio la dieta. (Virginia Woolf e i suoi streem of consciousness in confronto sono robetta da prima elementare).

Vi è familiare? Prima o poi tutte siamo state Donna nel Panico, ma quando si avvicina un matrimonio il panico suddetto si quintuplica e poi si finisce fasciate in tubini azzurri abbinati allo smalto e con borsette in piume di pavone e scarpe tacco 15 stile Disco Stu. Questo perchè quando siamo nel panico non ragioniamo lucidamente, creiamo un insano rapporto baracconata = elegante e le commesse dei negozi specializzati non ci aiutano. Prendiamo un bel respiro: per prima cosa calmiamoci, se siamo a un matrimonio sicuramente c’è qualcuno vestito peggio di noi. Matematico. Secondo: più cerchiamo di strafare più andiamo nel panico più rischiamo di sbagliare clamorosamente e ritrovarci con un uccello impagliato in testa. “HO COMPRATO UN ABITO MONOSPALLA A RIGHE ZEBRATE CON INTARSI IN MADREPERLA E UN SANDALO IN VERO LEOCORNO DORATO BLUETTE, COSA CI ABBINO AIUTTTOOOOO!!!” Ehm… uno psicanalista?

Terzo (o corollario del secondo): l’eleganza sta nella semplicità. Credo di averlo scritto qualcosa come un trilione di volte e non mi stancherà mai di ripeterlo. Questo non significa vestirsi solo di nero. Ma spiccate molto di più quando la cosa più vistosa è il vostro viso e il vostro sorriso, piuttosto che la cintura di ghepardo con diamanti e lapislazzuli.

Dopo aver fatto questi tre esercizi ed esserci calmate, ecco qualche dritta su cosa indossare se siete nel panico più nero e non sapete dove sbattere la testa, forma per forma, senza essere noiose (un tubiiiiino) nè strafare come Kim Kardashian. Ovviamente, tenendo conto del fatto che siamo nel 2014 e io leggo i giornali da femmine quindi sulle sfilate so TUTTO. Muahahaha.

Un crop top: solo per pere e clessidre con poco seno. E’ un modo per lasciare a casa il solito abitino romantico e rinnovare l’idea di spezzato senza incorrere nel tailleur. Il tessuto dovrà essere sostenuto, se non rigido, per evitare l’effetto sciatteria. La parte inferiore potrà essere sia una gonna ampia a ruota sia un paio di pantaloni wide; l’importante è che siano entrambi a vita altissima, scoprendo solo una piccolissima porzione di sterno. Se abbiamo puntato su una gonna, potremo sceglierla anche in colori vivaci; se abbiamo puntato su dei pantaloni meglio restare su toni scuri. A me personalmente piace molto la combo bianco-nero, ma anche abbinare il crop top alla fantasia della gonna non è una cattiva idea. Rigorosamente necessari i tacchi. La borsa sarà molto piccola, a mano e non a spalla o rovinerà la linea dell’abito. Consigliata per le pere una grossa collana vistosa; le clessidre si terrano su gioielli più contenuti (orecchini e bracciali) per non attirare troppo l’attenzione sul seno. (Se non vi sentite abbastanza a vostro agio con un crop top, basterà ricreare l’effetto con un top e una gonna/pantaloni a vita alta).

fd8a440904ca0e1958b62b553849ec10

e21d1bd3f2e99f47dcaf64bcf9de1564

 

Abito chemisier (o abito a camicia). Sono definitivamente la novità che più mi piace quest’anno; sobri, eleganti, mai sfacciati nè volgari ma sexy. Sono perfetti per mele, mele a 8 e rettangolo. Nella sua versione elegante, onde evitare che sembri un pigiama improvvisato, è necessario scegliere un tessuto non lucido (no quindi alla seta); perfetto il lino in colorazioni naturali, come il beige, l’ocra, il verde militare; molto bello anche nel rosso, evitare invece tinte troppo innaturali (rosa, viola, verde chiaro) e l’azzurro (molto bello per il giorno, ma s’avvicina un po’ troppo all’idea del pigiama di cui sopra). Accessori assolutamente non scintillanti, essenziali; preferibili scarpe (che a seconda della forma della gamba e la lunghezza della gonna potranno essere rasoterra o con un tacco massimo 5 cm) e borsa minimal in pelle o ecopelle. Assolutamente sì a bracciali dorati e vistosi. Per rettangolo e mele a 8, importante segnare la vita con una cintura sottile. E’ un look perfetto anche per chi ama la moda etnica, che potrà sbizzarrirsi con accessori dal sapore africano.

shirt dress chemisier trend 2014 street style vita su marte 3b
http://www.vitasumarte.com/2014/05/shirt-dress-fashion-trend-shopping.html

Via Vitasumarte

 

Blazer e abito dritto. E’ perfetto per rettangolo e triangolo invertito con poco seno. Il taglio maschile del blazer è ingentilito dal risvolto delle maniche e dall’abito, che per contrasto dovrà essere leggero e femminile. Importante non scegliere abito e blazer dello stesso colore; il blazer sarà meglio in colori neutri, mentre l’abito potrà avere fantasie e tonalità disparate. Se vi volete invece tenere sul neutro per entrambi, abbinate una bella maxipochette colorata. E’ un accorgimento che va bene anche alle rettangolo e alle triangolo invertito che hanno superato i famosi “anta”. Le scarpe potranno anche qui essere rasoterra o con tacco, a piacere; le gambe infatti non sono assolutamente un problema per queste due categorie di donne. Evitate soltanto abiti rigidi e rigorosi, che rischiano di togliere ulteriormente femminilità ad un corpo tendenzialmente con poche curve. Importantissimo che l’abito arrivi sotto l’orlo inferiore della giacca o da dietro sembrerete nude… d005272ff225535adc1e1b58435fd139

8703d554d2e6f0a2e909d0b7b7de20cc

Longette a tubo. Durante la vita di tutti i giorni magari cercate di nascondere le vostre forme, ma ad un matrimonio, care clessidre, non ha proprio senso farlo. Siete le uniche che possono permettersi una maglia con scollo a U e una bellissima gonna a tubo senza sembrare maestrine d’asilo in crisi di mezza età. Imparate dalla bellissima Marilyn e la Olivia Pope in “Scandal”. Lasciate a casa le gonne a ruota ampie e lasciate che tutti possano ammirare la vostra forma, la più femminile e sexy. Scegliete un top attillato con manica corta e scollo a U o scollo ampio e manica appena accennata per evidenziare le vostre spalle; il tutto ovviamente in un colore scuro e neutro. Poi sbizzarritevi nella scelta della longuette, che fascerà i vostri fianchi e evidenzierà il punto vita. Ben accette sia le gonne in toni nude o in pizzo per un effetto super romantico, sia stampate e con colori vivaci per un effetto meno da signorina-per-bene. Se siete meno formose (o siete triangolo invertito)  potete buttarvi sulle longuette che terminano con un peplum. Tacchi e borsetta mignon a mano ovviamente obbligatori. Evitate troppi gioielli, un paio di orecchini andranno più che bene. Look sconsigliatissimo a mele e rettangolo per assenza di punto vita (come dimostrano le foto qui sotto!).

what-to-wear-when-job-training

86d9846ee73f44f24131d241137cf752
Peplum shirt, in tinta unita. Per tutte le triangolo invertito, questa tendenza regala un punto vita e allarga i fianchi, cosa che le rende molto femminili e non scontate. Ottimo anche per mele magre e rettangolo. In presenza di seno importante, meglio abbinare una gonna ampia e colorata sotto, che termini al ginocchio: questo consentirà di bilanciare la parte basse, scongiurando l’effetto imbuto. Se invece il seno è più contenuto benissimo anche una gonna dritta o, in caso di triangolo invertito molto magro, pantaloni a palazzo. Anche i gioielli andranno abbinati a seconda della grandezza del seno: meglio in ogni caso lasciar perdere delle collane troppo vistose e concentrarsi invece su bracciali e orecchini (anch’essi piccoli ma luminosi). Importantissime in questo caso le scarpe, punto forte del look, che andranno con la loro vistosità a distogliere l’attenzione dalla parte alta, che si manterrà più neutra: benissimo scarpe colorate, sandali gioiello, forme strane e lacci estrosi. Borsa a mano.
7f4b519d1376906f34d6614c6ad4135e

6a5cad684424edfc0da1f8586aa24e21

You Might Also Like...

22 Comments

  • Reply
    elisa
    Giugno 11, 2014 at 3:53 pm

    Prima di tutto, io ti adoro e adoro anche il tuo blog! secondo, volevo scriverti per un consiglio visto che devo andare a un matrimonio a luglio (ma và?) e ho passato in rassegna vari negozi e siti web con immane tristezza. Sono una clessidra, una volta meno formosa, sto dimagrendo per cui magari per luglio non avrò problemi, comunque sono sempre stata prosperosa e non molto alta. Avevo appunto adocchiato su un sito un abito definito alla BB perché aveva lo scollo tipo a barca, cioè la maniche (una striscia!) lasciano le spalle nude e cominciano subito sotto la spalla. mi sono spiegata? poi il resto era aderente e a longuette, ma la cosa che mi inquieta è IL CALDO che ci farà a roma a metà luglio e benché attratta da quell'abito che casualmente è lo stesso che consigli tu, mi domando se una versione sopra il ginocchio possa fare troppo discoteca e meno matrimonio? Ad ogni modo, si sposano di pomeriggio e quindi si cena e poi si balla… ma i colori…i colori??? ce ne sono di orrendi in giro! A me piaceva moltissimo quell'abito verde incrociato che hai messo in un altro post…ma vallo a trovare…a me l'abito incrociato davanti anche se formosa piace un sacco…

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 12, 2014 at 11:02 am

      La tipologia di abito che hai individuato per me è molto bella sulle clessidre, le esalta senza nasconderle e mostra appieno la loro femminilità. Detto questo hai ragione a pensare che potrebbe risultare troppo provocante, il rischio c'è, ma qui entra in gioco il buon gusto della persona! Cosa intendi con sopra il ginocchio? Due dita? Una spanna? Girochippa? Ovviamente finchè non sale oltre i tre quarti inferiori della coscia non è assolutamente da scandalo.
      Quanto ai colori… dipende dal tuo viso e dal tuo incarnato.

      • Reply
        elisa
        Giugno 13, 2014 at 1:27 pm

        In verità la mia preoccupazione era il caldo che mi può fare la gonna sotto al ginocchio, più che al provocante! 🙂 E certamente mi sarei azzardata a un due dita sopra il ginocchio, visto il modello del vestito, anche se modelli diversi, tipo stile impero e spalle nude, mi facevano gola proprio perché più leggeri e corti…sono una clessidra ma nella mia testa amo la moda da rettangolo!
        Il vestito che avevo individuato in effetti è proposto di un colore rosa…non so come definirlo, non è sbiadito ma nemmeno confettone, io ho i capelli castani chiari/biondi e la pelle olivastra. Provo a vedere se riesco a mandarti la foto…

  • Reply
    fabiana
    Giugno 12, 2014 at 7:02 am

    ciao sara, ho letto il tuo post sull'abbigliamento da matrimonio e vorrei chiederti un consiglio. sono una clessidra di 33 anni e a settembre sono stata invitata al matrimonio di una mia amica di vecchia data. la sposa è l'ultima a sposarsi del nostro gruppo e farà una festa semplice, chiamando un catering in giardino. xò ha chiesto esplicitamente colori chiari o pastello. visto che in giro nn ho trovato niente che mi folgorasse (lo so che c'è ancora tempo ma con i saldi nn trovo mai niente) ho pensato di mettere un vestitino che ho comprato a marzo e ho messo solo una volta. il famoso vestitino è un modello anni '50 giallo (nn sono molto brava con i nomi dei colori, cmnq è quel giallo chiaro che si vede molto quest'anno. pensavo di abinarlo con il blu, cosa ne pensi? grazie mille

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 12, 2014 at 10:56 am

      Blu e giallo insieme a me fanno venire in mente tre cose: la Costa Crociere, l'Ikea, Ryanair. Il giallo pastello si sposa molto bene con altri colori pastello, il rosa, il pistacchio, l'azzurrino; se non vuoi però sembrare una scatola di macarons (ma la scelta è assolutamente personale, a me per esempio i colori pastello tutti insieme – pastel block – piacciono moltissimo) opta per accessori beige (sarai il più neutra possibile e il rischio noia è un po' alto) o nero verniciato (effetto più contemporaneo e sicuramente più interessante).

  • Reply
    Cristina
    Giugno 12, 2014 at 10:08 am

    Clessidra con molto seno a rapporto! Hai descritto perfettamente il mio stato d'animo quando arriva un invito a un matrimonio anzi, con la crisi che c'è, suggerirei agl isposi (almeno dalle mie parti), di sposarsi in comune e andare a pranzo o cena con le rispettive famiglie, senza inviare altre persone, ed evitando sia di fare le sanguisughe in cerca di soldi facili, che imbarazzi agli invitati, circa la mise da adottare (soldi che magari potresti spendere per capi da indossare tutti i giorni e che magari all'ultimo momento devi destinare ad altro). Alla luce del fatto che, dipendesse da me, mi sposerei in jeans e maglietta, oggettivamente per me è un grossissimo problema trovare qualcosa di (tessuto) decente a un costo decente e non so perchè, quando lo trovo e magari lo "riciclo" per altre cerimonie o matrimoni, la resa è diversa (quando lo compro e lo indosso è ok, ma se per puro caso qualche mese dopo o l'anno successivo lo ricilo, mi sta male). Lo shopping online offre spunti migliori rispetto al negozio fisico anche se con le limitazioni che il computer comporta. Onestamente, gli abbinamenti per la clessidra non mi attirano molto, perchè sembra essere più riduttivo e con minor margine di manovra, rispetto alle altre forme che hanno maggiore scelta. A me picciono i vestiti corti, magari blu scuro e a piccoli pois, sia per il giorno che per la sera, ma col seno abbondante non so se possano fare al caso mio. Un'idea sarebbe, sempre in ambito matrimoniale, individuare l'abito da sposa giusto per le varie forme del corpo, analizzando magari qualche catalogo del settore presente online 🙂

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 12, 2014 at 10:51 am

      In verità i matrimoni sono dei succhia-soldi se tu invitato li trasformi in succhia-soldi: al matrimonio di una cara amica sono andata con un abito di H&M lungo fino ai piedi e sandali in pelle rasoterra, costo totale 100 euro e i sandali li ho riusati almeno per i due anni successivi, così come il vestito. Non bisogna per forza spendere tanto per essere belle, ovvio che se ti infili in un tubino scintillante in poliestere non è che tu faccia una figura favolosa, ma se si trova un abito della forma perfetta per il tuo corpo in cotone o seta, semplicissimo, nei colori base che ci stanno bene, poi potrai sbizzarrirti a renderlo particolare e più elegante grazie agli accessori. In questo post ho proprio cercato di offrire suggerimenti per abbinamenti che sono adattissimi per un matrimonio ma che possono essere riutilizzati in futuro anche in occasioni meno informali o nella vita di tutti i giorni.
      Discorso diverso per gli abiti da sposa, un settore che non ho mai esplorato! Li conosco poco e quel poco che so lo recupero da Real Time…!

  • Reply
    fabiola
    Giugno 12, 2014 at 10:27 am

    Tra pochi giorni dovrò partecipare ad un matrimonio!! Senza entrare nel panico (o quasi…hehehehe) ho deciso di approcciarmi alla ricerca dell'abito in modalità zen. Sono andata in perlustrazione e ho cercato qualcosa di semplice e adatto alla forma del mio corpo senza cercare di voler essere quello che non sono, potrà sembrare banale, ma concordo con te di quanto sia vero che lo stress della ricerca possa solo influire negativamente sulla scelta delle cose da indossare. Ho voluto solo pensare a me e a ciò che poteva donarmi, essere comodo e poi sfruttabile in altre occasioni. Ho cercato di non colpevolizzarmi se gli abiti mi segnavano i fianchi o mi facevano sembrare più bassa, ho cambiato semplicemente abito. Questa volta ha funzionato, vedremo se con questo atteggiamento riuscirò magari a destreggiarmi anche nei saldi…ahahahaha!!!lo so….FOLLIA!!!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 12, 2014 at 10:44 am

      Quando si cerca un vestito la modalità zen è assolutamente la migliore alleata! Ben fatto!!

  • Reply
    Sere
    Giugno 12, 2014 at 12:37 pm

    Anche io sono in panico vestito da matrimonio! Manca meno di un mese.. Sono una clessidra..me la cavo bene generalmente..ma quando arrivano i matrimoni trovare il vestito perfetto è impossibile! Sarà che l'ansia non aiuta mai! L'altro giorno durante le ricerche sono stata folgorata da un vestitino..non l'avrei mai provato perché non aveva certo un taglio adatto x una clessidra..e soprattutto lo trovavo poco da matrimonio..ho ceduto per gioco..e stranamente mi stava bene..nella parte bassa non è affatto fasciante.. Adesso la domanda è.. Ma se me lo mettessi per il matrimonio???? É proprio da bocciare anche con scarpa chiara borsetta colorata e trucco luminoso? Ecco il vestito http://www.thehouseofblog.com/moda/catalogo-pinko-collezione-autunno-inverno-2013-2014/attachment/abito-fantasia-pinko-collezione-autunno-inverno-2013-2014/

  • Reply
    Cristina
    Giugno 12, 2014 at 2:48 pm

    Purtroppo da me non c'è H&M (e oltretutto quando ho visto le taglie L o XL, erano cmq piccole per me) e già 100€ per un matrimonio per il budget a mia disposizione è carò (così come lo sarebbero 50), ecco perchè per me i matrimoni sono delle rotture a prescindere (purtroppo dalle mie parti, si usa regalare agli sposi soldi e posso assicurarti che le coppie pretendono eccome, dimentiche del fatto che la crisi c'è per tutti, ecco perchè, dipendesse da me, li ringrazierei dell'invito e direi loro "auguri e figli maschi")

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 14, 2014 at 10:14 am

      Io sono sempre molto easy quando si tratta di matrimoni e feste: appunto, la crisi c'è e si sente, quindi preferisco comprare ai festeggiati cose che posso permettermi e che magari fan più bella figura della statua in vetro di murano alta 30 cm che poi sta lì a prender polvere. Quindi non condivido pretendere soldi e regali giganti da chi non può farli!
      Io con i 100 euro mi sono assicurata un abito per un matrimonio che poi ho riciclato e ancora riciclerò per matrimoni successivi 😉 ecco il trucco! Ad ogni modo, se il tuo budget è minimo, non comprare nulla e ricicla qualcosa che hai già. Non è un delitto, è un dovere 🙂

  • Reply
    A.
    Giugno 13, 2014 at 11:50 am

    Io,invece, un matrimonio ce l’ho a metà ottobre. Sara, potresti consigliarmi un abito? Il matrimonio è di mio cugino e si terrà di sera.
    Ho 25 anni, sono alta 1,60 e sono una pera abbastanza in carne, ma non grosse sproporzioni.
    Ho una pelle olivastra.
    PS:IL TUO BLOG è FANTASTICO

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 14, 2014 at 10:16 am

      Ahimè non ho una sfera di cristallo che tira fuori abiti perfetti per tutte, alla cieca! Non so che negozi ci sono nella tua zona, i tuoi gusti in fatto di vestiti, che cosa ti piace acquistare etc. Dunque ti rimando alle linee guida generali per le pere: vita segnata, colori scuri per la parte bassa e accesi per quella alta.

  • Reply
    Ari
    Giugno 13, 2014 at 9:47 pm

    So che rompo le scatole con queste domande, ma secondo te per una pera con vita meno segnata e un po' più alta del normale il crop top o l'abito a camicia? Sto ancora cercando di "inquadrare" la mia forma. Oltretutto ultimamente ho la pancia sempre gonfissima, e l'unica cosa che avrei voglia di indossare è un sacco della spazzatura (di quelli azzurri, così non soffro neanche il caldo).

    PS: questo post è fantastico, mi hai fatto morire dal ridere 😀

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 14, 2014 at 10:18 am

      No, abito a camicia assolutamente riservato a mele e rettangolo! Per chiunque abbia un punto vita sono da evitare come la peste. Giusto la mela a 8 può permetterselo, con una cintura, ma chi è munita di fianchi farebbe bene a starne lontana.

  • Reply
    Patti
    Giugno 18, 2014 at 4:12 pm

    E invece a una mela con molto seno potrebbe stare bene l'abito camicia o è meglio puntare su altri modelli?

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 19, 2014 at 5:25 am

      Dipende dalla pancia, più che dal seno: se è più magra del seno, meglio puntare su un abito a impero, sconsigliatissimo per chi ha invece una pancia prominente. Meglio quindi, in questo caso, puntare su una blusa morbida, magari in seta, e un paio di pantaloni stretti con tacco.

  • Reply
    Silvia
    Giugno 26, 2014 at 3:35 pm

    "…suggerirei agli sposi (almeno dalle mie parti), di sposarsi in comune e andare a pranzo o cena con le rispettive famiglie, senza inviare altre persone, ed evitando sia di fare le sanguisughe in cerca di soldi facili, che imbarazzi agli invitati…"

    scusa Cristina, ma io davvero non so come ti permetti di esprimerti in questo modo. A parte che le persone decidono se sposarsi o meno in Comune per motivi che con i soldi non c'entrano nulla, e credimi ho visto matrimoni in comune moooolto sfarzosi… ma anche definire le persone che si sposano delle sanguisughe in cerca di soldi facili è allucinante.

    Quanto livore, quanta cattiveria. Se non ti va di andare a un matrimonio declina l'invito. Se invece vuoi bene agli sposi, partecipa come puoi, ma soprattutto con gioia. Io preferisco un'invitata in abito da venti euro e che mi ha donato una forchetta della lista nozze, piuttosto che un'invitata perfetta che mi regala un assegno e poi mi dice alle spalle che sono una sanguisuga. Ti auguro di rasserenarti!!

    Sil

  • Reply
    Eli
    Giugno 27, 2014 at 12:49 pm

    Ecco… anche a me il commento della ragazza sopra, Cristina, è sembrato eccessivo. Anche Sara ti ha detto (in modo comunque molto velato e cortese) che forse il problema nasce più dal tuo stato d'animo che dal matrimonio in sé e ha ragione. Concordo con Sil: preferisco di gran lunga amici che al mio matrimonio vengono per divertirsi, vestiti come vogliono, piuttosto che gente che mi sparla ale spalle e crede che la mia festa sia fatta per succhiare i soldi! Ma scusa! Io mi sposo perchè amo mio marito e considero anche gli amici come parte della famiglia. Se ti invito e non vuoi venire, mi fai solo che un piacere se l'invito è accolto col tuo umore. In quel giorno tu guarda se devo preoccuparmi del fatto che sono una sanguisuga o meno: soldi miei, festa mia. Se poi tu tu senti in dovere di avere abiti sempre nuovi, problema tuo. A me non dispiacerebbe vedere un'amica invitata in jeans e blusa, ma forse sei TU che non vuoi indossare jeans e blusa.
    Pensaci… e lascia da parte la cattiveria (che esprimi) e goditi di più questi eventi o non andarci.

    Eli

  • Reply
    Stefania
    Settembre 15, 2014 at 3:52 pm

    Perchè l'abito a camicia non sta bene alle clessidre? Sono una clessidra, non ne ho mai provato uno, forse crea volume nella prima metà del corpo?
    Altra domanda, un abito come questo
    http://www2.hm.com/it_it/productpage.0226212002.html
    con la cintura interna che si può stringere e quindi segnare il punto vita può stare bene a una clessidra formosa?

    • Reply
      Consigli x principianti
      Settembre 15, 2014 at 4:43 pm

      L'abito a camicia è fatto per cadere dritto… ragione per cui non può star bene a una donna che deve segnare il punto vita! L'abito che segnali è adatto invece alle clessidre.

Leave a Reply