Mela

Comunque bella

Giugno 19, 2014

[testimonial author=”Enrica”]Ciao. E’ già da un po’ che vorrei scriverti per chiederti un sacco di consigli per me ma per il momento ho bisogno di te per mia figlia. La mia primogenita, ha 12 anni e mezzo e a maggio farà la Cresima. AIUTO! Cosa si mette? E’ un problema, perché la ragazza è piuttosto abbondante, per così dire.E? alta circa 1.63 e pesa sugli 80 kg (credo, perché  il KGB era un principiante in confronto al segreto sul suo peso). Il problema è che essendo da poco sviluppata è tutta tonda: ha un bel po’ di seno, ha la pancia, il sederotto all’indietro, le cosce tornite e i polpacci piuttosto grossi. Per il momento ancora non riusciamo a convincerla a mettersi a dieta, la rifiuta in maniera anche violenta. Due anni fa ho subito un intervento di chirurgia bariatrica che mi ha permesso di perdere circa 40 kg: purtroppo questo non mi permette di insistere più di tanto perché se si sente messa un pochino sotto pressione mi rinfaccia il fatto che ormai a me basta poco per sfamarmi e che qu!
indi non ho il diritto di dirle niente perché lei ha fame e io non posso più capirla. Mio marito ci mette il carico da dodici perché anche lui, mangiando meglio e iniziando a fare running è dimagrito parecchio. Gli altri miei figli (femmina di 9 anni e maschio di 6) non hanno nessun problema di peso. E’ una situazione difficile per lei, lo ammetto.
Scusa per la lungaggine, ma volevo spiegarti. Dunque, lei indossa volentieri solo leggings con gli stivali biker e maglie o camicie lunghe e larghe che le coprano il sedere e la pancia. A volte qualche gonna morbida al ginocchio con i leggings e i soliti biker. D’estate mette anche qualche vestito morbido che non la segni con i sandali.
Il problema dei vestiti in primavera è che secondo me le ballerine le stanno male, perché con i piedini così piccoli la parte superiore sembra ancora più grossa.Ha già detto che non vuole i jeans colorati, che le avevo proposto. Però non sa cosa vorrebbe…
Potresti darmi qualche suggerimento per favore? Ti ringrazio in anticipo e ti faccio i miei complimenti per il tuo delizioso sito. A presto.
[/testimonial]


Carissima Enrica, parto velocissima con un’idea carina per un outfit e poi ti dico cosa penso. Dunque, la tua bimba credo abbia una forma a mela vero? Solitamente con lo sviluppo quasi tutte siamo a mela!
Inoltre, ama leggins e stivali con sopra una maglia lunga. Perchè non
accontentarla? Io per la cresima ho fatto i capricci perchè volevo sembrare
Britney Spears. Non scherzo, purtroppo! La mania dell’ombelico di fuori e dei
toppetti colorati era appena arrivata e mia mamma era disperata. Però ha fatto
una cosa intelligente: mi ha portata in un negozio e abbiamo scelto insieme
cosa indossare. Io ho chiesto crop top color Barbie e gonna bianca lunga fino
ai piedi. Non era un look da chiesa, chiaramente, ma dato che mamma ha ceduto
su questo punto, io ho ceduto e comprato anche una camicetta da brava bambina
da metterci sopra, di modo che il top si vedesse solo una volta tolta, al
ristorante e con i miei amici dopo la funzione.

76dd161d99d32b35069bce53cf3d1e89
Secondo me, non devi combattere i desideri della tua bambina. E’ in una fase
difficile e cerca di imporre a tutti i costi la sua personalità. Se ti impunti,
rischi un brutto muro contro muro nel futuro, fino alla fine dell’adolescenza;
se la lasci fare, rischi di crescere una ragazza viziata (che è forse peggio).
Io ti propongo, per tornare al look, di lasciarle i leggins, con i quali si
sente a suo agio, e di proporle sopra una blusa-vestito che arrivi appena sotto
la metà della coscia; punta su tessuti quali il lino o il cotone grezzo, per
dare un effetto meno da ragazzina e più elegante. Il colore lascialo scegliere
a lei. Io ti consiglierei di restare sul neutro (bianco e blu in particolare)
con leggins neri, ma se vuole altri colori più allegri lasciala fare. Una
dodicenne in rosa o verde non è certo uno scandalo, anzi! Lascia anche che
metta le ballerine. Il peso è una componente discriminante alla sua età, non
deve sentirsi discriminata anche sugli abiti e sentire che non può metterli
perchè cicciotta. Un ultimo appunto: andate insieme dal parrucchiere, magari quello da cui andate sempre e che vi conosce da una vita. Non perchè abbia brutti
capelli, eh! Ma perchè si senta “grande” e bella. Non portarla per un taglio,
ma solo per una piccola acconciatura, perchè sta diventando una ragazza, una
donna, e ora si sente (immagino) chiusa in questo corpo che non le permette di
sentirsi appieno bella. Deve prendere coscienza che la femminilità non sta
nella taglia e che tu, in quanto mamma e in quanto donna, sei sua alleata e non
sua nemica. Andate insieme, scegliete insieme che acconciatura vuole,
ritagliati questo momento con lei.

Quanto al peso, lo sviluppo è una fase critica. Quello che credo che la tua bimba voglia sentirsi dire è che è  bella comunque, non perchè il grasso sia un motivo di
vanto ma perchè solo volendosi bene ci si prende cura di sè. Datele il
buon esempio; non forzarla a mangiare carote scondite e pollo alla piastra
perchè fa bene, mangialo con lei. Non farla sentire a dieta, è la cosa peggiore
che tu possa fare. La dieta non è qualcosa a cui uno deve costringersi, è uno
stile di vita corretto, sano, piacevole da seguire; se diventa un’imposizione
triste, allora questo inciderà sull’umore, la farà sentire ghettizzata e sempre
più sola. Non sono una psicologa, ma credo che tutto quello che una persona
voglia è sentirsi amata, sentirsi compresa e comunque bella. 

975209f495313e4f98eb2ed0bfea2a88

20 Comments

  • Reply
    LaFra
    Giugno 19, 2014 at 1:40 pm

    non commento quasi mai, mai questa volta mi sento di dirti OTTIMI CONSIGLI! dimostri di essere intelligente e sensibile…

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 20, 2014 at 7:07 am

      Grazie mille…

  • Reply
    Eli
    Giugno 20, 2014 at 7:10 am

    Cara Sara, grazie mille. La mamma agisce per amore della sua piccola e questo è bellissimo. I tuoi consigli ancora di più. Mi sono commossa all'ultima frase, è tutto qui in effetti, vogliamo sentirci amate e belle e spesso questa società ci fa sentire brutte e sole, per cui se sei meno magra ti chiudi in te stessa e inizia un circolo vizioso. Se invece ricordiamo a noi stesse che siamo belle, sempre, non importano i canoni come dici tu allora ci vogliamo tutte più bene e ci curiamo e ci prendiamo cura di noi. Belle belle parole, davvero.

    Un bacio di cuore
    Eli

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 20, 2014 at 7:22 am

      Grazie. Sono contenta che questa storia abbia smosso anche altre lettrici; all'inizio ero incerta se pubblicarla perchè è un argomento "che scotta" (basti vedere le reazioni ai post di Anna). Ma ora ne sono felice.

  • Reply
    Danila
    Giugno 20, 2014 at 7:13 am

    Sono stata cicciotta anche io. Lo sono tutt'ora XD ma ho avuto chi mi ha amata e sì, mi sento bella comunque. Non vado fiera dei miei rotolini ma almeno so che nella vita non sono tutto… Alcune persone vengono invece inculcate in questa idea. Vedi gente bellissima e in forma che ti fa pensare che sei sbagliata. Ma non è così! Non sei sbagliata, sei solo diversa 🙂

    Complimenti per il blog, ti ho scritto anche io una mail poco fa, magari saprai darmi consigli sulle Converse…!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 20, 2014 at 7:19 am

      Ma certo!
      Quanto all'ideale… certo, quello estetico è un canone sbagliato a priori, ovvio che in questo caso abbiamo anche una mamma preoccupata per la salute della bimba e questo è un discorso diverso secondo me. In entrambi i casi per me sentirsi amate e apprezzate fa di noi persone più forti e in grado di reagire a tutto, compreso il canone estetico che ci vorrebbe diverse e un corpo che andrebbe rimesso in forma, piano piano, con calma ed equilibrio.

  • Reply
    Monika
    Giugno 20, 2014 at 7:15 am

    WOW. Non ho altre parole… bellissimo davvero. Complimenti. Parole stupende.

    Moni

  • Reply
    Cristina
    Giugno 20, 2014 at 9:40 am

    A 12 anni, pesavo 70 kg per cm 160 e se per i tempi che erano, sarei stata definita "rotondetta", oggi mi avrebbero definito "grassa". A 13 aani ho fatto una dieta ferrea che mi ha fatta dimagrire di ben 10 kg (e altrettante smagliature), perchè la nonna di mia madre (la mia bisnonna) era molto grassa (o almeno così mi hanno detto) e poichè anche una cugina di mia madre era obesa, si credeva che io fossi la "predestinata". Posso solo immaginare come si senta tua figlia, perchè anch'io ho una madre magra (pera magra), che mangia senza mettere un grammo e che, nonostante siano passati molti anni, mi dice spesso che sono grassa e mangio troppo (anche se non è così). Non so come si evolveranno i tempi, ma se lei sta bene così, non insistere con la dieta,ma magari con un'alimentazione che non prevedea nutella, nè fritti,nè altra roba grassa e un pò di sport (ad esempio, una cosa carina sarebbe la zumba, che consente anche di divertirsi stando in mezzo alla gente). Se vorrà, sarà lei col tempo a dirti che vuole mettersi a dieta o cmq riprogrammare il suo regime alimentare. Un abbraccio

  • Reply
    Ari
    Giugno 20, 2014 at 4:00 pm

    Mi accodo ai complimenti, un post bellissimo e scritto con grande sensibilità e intelligenza 🙂

  • Reply
    Consigli x principianti
    Giugno 20, 2014 at 8:54 pm

    E' comprensibile che una mamma sia perennemente preoccupata per la sua bambina, anche se la bambina di anni ne ha 40! L'obesità è una malattia che si sta rapidamente diffondendo e soprattutto tra i bambini (che non si muovono più, mangiano schifezze, e bla bla bla); può portare a complicazioni molto serie, così come il sovrappeso. Quindi credo sia logico che i genitori si preoccupino in questo modo per la sorte dei loro figli. Spesso fanno del male involontariamente, diventano parte del problema. Ma ragionandoci, non so come mi comporterei se i miei ipotetici bambini fossero sulla via del sovrappeso. Forse la cose migliore è davvero dar loro un'educazione che non parta dal dato estetico ma che fornisca gli strumenti per seguire da soli un regime alimentare sano. Se a cena trovo sempre pasta mi abituo alla pasta; se trovo verdure, carne e pesce mi abituo a mangiare tutto, a variare, a reputare le verdure qualcosa di naturale, non qualcosa di cattivo. Da una parte capisco dire "sarà lei a decidere", dall'altra credo che sia difficile semplicemente ignorare il problema e sperare che un giorno la bambina decida per sé: e se non lo fa? E se il suo regime alimentare peggiora? E se quando si accorge che sta sbagliando è tardi? Non so, ribadisco che non sono genitore e vado solo per via ipotetica; non ho risposte, purtroppo…

    Ad ogni modo, ho visto la tua foto, Cristina, ma sei grassa dove????

  • Reply
    Cristina
    Giugno 21, 2014 at 11:02 am

    Se dovessi dire cosa mi abbia fatto raggiungere ai tempi i miei 70 kg, quasi certamente direi: la cura vitaminica a cui sono stata sottoposta da piccola (perchè troppo magra, strano a dirsi), che è tornata indietro sottoforma di kg in eccesso da grande, le zigulì che mangiavo e al fatto che ahimè mi piace la buona (e sana) cucina. Mia madre mi ha sempre ripresa dicendo di non mangiare assai, anche se ripeto, per i tempi, ero rotondetta e non obesa. Tuttavia, avendo l'incubo dell'eccessiva pinguedine della bisnonna e ancor di più della cugina, mia madre mi ha portata da un dietologo e nell'arco di 6 mesi ho buttato via 10 kg. Questa situazione non è facile da gestire, sia perchè l'estetica non è tutto, anche se ci fano credere il contrario ma come mi disse il medico ai tempi "è meglio dimagrire ora che hai 13 anni e le fibre del corpo giovani, anzichè più in là, quando lo saranno meno e la pelle sarà flaccida" (cosa che ho notato in alcune conoscenti che hanno perso peso di recente con consenguente rilassamento dei tessuti, pur sfiancandosi in palestra). Purtroppo, tali situazioni si "sbloccano" solo quando giungono "stimoli" dall'esterno (leggi le amiche stronze e anche gli amici); lì forse scatterò il campanello. Riguardo l'ultima domanda (e tenendo conto che, rispetto alal foto di prima, sono leggermente più morbida per la vita sedentaria che svolgo), ecco la risposta: mia madre non comprende che la clessidra per natura accumula peso in maniera uniforme su tutto il corpo, braccia incluse, per cui per lei è normale dire che sono grassa a prescindere. Mia madre non concepisce neppure che il corpo di una donna possa cambiare nel tempo ed è essere diverso a 20, 30 o 40 anni, figuriamoci dopo una gravidanza. Ho visto alcune mie ex compagne di scuola aver preso del peso con le gravidanze, senza smaltirlo dopo e sono felicissime. Mia madre al contrario le critica perchè pensa che si siano lasciate andare. Ma non voglio suscitare ilarità con questo discorso

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 25, 2014 at 9:53 am

      Credo che col tuo corpo un problema ce l'abbia più tua mamma, che tu in prima persona.
      Per quanto mi riguarda, le clessidre sono sempre bellissime, anche con qualche chilo in più; chi dimagrisce in modo drastico e in poco tempo tende a portarne i segni (quelli che la mia dolce metà chiama affettuosamente "uomini sgonfi"…), spesso meglio una 46 portata con dignità e spensieratezza che una 40-42 frutto di diete da fame e visibilmente innaturale. Non lo dico solo perchè sono discretamente salutista, ma anche perchè da un punto di vista "estetico", quello che ora va tanto per la maggiore, una donna sgonfia non si può proprio vedere. Viene da dirle "ma mangiati un panino e sii felice!". Ho conosciuto una ragazza inglese qui, bellissima nella sua 46, mela, elegante e raffinata per natura; ha la schiera di ragazzi che le sbavano dietro, buona forchetta, simpatica e senza privazioni. Ha le maniglie dell'amore, ma chissene. L'altra sera portava un crop top con pantaloni a vita alta, e li portava con così tanta naturalezza che sinceramente mi piaceva molto di più di una sua amica, ex "cicciotta", che non mangia carboidrati e porterà una 40. Un corpo magro e affamato non dice un tubo. Un corpo felice, fiero, sicuro di sè dice tutto.

  • Reply
    Erica
    Giugno 21, 2014 at 3:43 pm

    Complimenti Sara per questo bellissimo post! Hai trattato l'argomento veramente bene, con contenuti e parole giuste. Continua così, questo è uno dei miei siti preferiti passo spesso a vedere se è comparso qualcosa di nuovo 😉

  • Reply
    Anna
    Giugno 24, 2014 at 12:35 pm

    Sensibilissima. Continua così.

  • Reply
    Ape Regina
    Luglio 4, 2014 at 9:14 am

    Bellissime parole, pero' il peso non e' solo questione di estetica, lo sappiamo… Una situazione di sovrappeso riguarda anche la salute (non parlo delle ragazze con una 46, in carne e sane…. Oh, anche io ho una 46) ed e' naturale che una mamma se ne preoccupi perche' non puo' prendere la sua bambina di 12 anni e dirglielo in malo modo… Io trovo giusto non insistere sulla dieta, ma curare insieme l'alimentazione, fare sport insieme, magari un giro in bici tutta la famiglia… E ripeterci che la bellezza non passa dal peso, ma la salute si

    • Reply
      Consigli x principianti
      Luglio 4, 2014 at 10:04 am

      Concordo assolutamente con ogni tua parola 🙂

  • Reply
    maddalena
    Luglio 8, 2014 at 12:58 pm

    bellissimi consigli..xò penso che questa mamma proprio se vuole bene a sua figlia debba non obbligarla ma convincere con tutti i mezzi sua figlia a fare una dieta!se già a 12 anni è così poi cosa diventerà??senza contare che proprio x la sua salute soprattutto se gli piace mangiare svilupperà poi on età adulta ben altri problemi che il peso.e proprio x lei una volta che si guarderà nello specchio e si vedrà più magra e quindi più bella quindi potrà anche mettersi altri vestiti poi ti ringrazierà e dirà come facevo prima a non voler dimagrire?

    • Reply
      Consigli x principianti
      Luglio 9, 2014 at 4:55 am

      Io sono contraria all'imposizione non perchè non creda che una dieta sia necessaria per ragioni di salute (se la si fa da piccoli crea meno danni) ma per la sua scarsa efficacia; perchè quando imponi qualcosa ad un adolescente, sai già come andrà a finire…

  • Reply
    Eva
    Luglio 15, 2014 at 12:20 pm

    E' la prima cosa che leggo del tuo blog. E ora ci tornerò tutti i giorni 🙂
    Fino ai 14 anni ero grassa, senza forme, capelli crespi e stopposi, pelle grassa, brufoli. Ero brutta, obiettivamente brutta.
    Nessun ragazzino mi si avvicinava, avevo pochissime amiche, le fighette delle classe mi deridevano.
    Eppure, la mia mamma mi diceva ogni giorno che ero bellissima.
    Io mi arrabbiavo molto, perchè dicevo che non era vero e che me lo diceva solo per sottintendere in realtà il contrario.
    E poi un giorno, a giugno, mi ritrovo bella. Il passaggio è stato definito da un'estetista che mi depila le sopracciglia. Lo so, lo so, è ridicolo. Ma con le sopracciglia fini il mio viso era un altro, mi sono vista diversa. Ci ho visto della bellezza.
    E quindi mi son messa a fare sport, a fare dieta, a mettere il balsamo ai capelli.
    Giorno dopo giorno dopo giorno diventavo quella che mia madre aveva visto.
    Lo dico qui dove non c'è il mio nome, la mia foto, quindi posso permettermi di dire la verità senza che nessuno pensi che "me la tiri".
    Ma oggi sono bella, sono molto bella. Sono una pera magra, alta 1,68, con il naso un pò grosso e le guancie paffute. Ma i miei "difetti" sono di gran lunga superati dai pregi: i miei occhi grandi, le labbra, il sedere grande ma rotondo e sodo.
    Tutto questo papiro perchè a 30 anni ho imparato una lezione: non possiamo essere perfette in tutto, possiamo però sottolineare quello che abbiamo di bello e di buono e migliorare quanto più possibile quello che abbiamo di brutto e di cattivo. E che i cambiamenti non avvengono mai da un giorno all'altro, ci vuole tempo e va fatto un passo per volta.
    Sono bella non perchè lo dicono i miei amici, il mio fidanzato, gli sguardi per strada…sono bella perchè lo dice lo specchio quando ci rifletto il mio viso, il mio profilo, il mio corpo che tanto odiavo alle medie e che tanto amo adesso.
    Ma sopratutto sono bella perchè lo dice mia madre, tutte le volte che mi vede.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Luglio 15, 2014 at 1:44 pm

      Questa testimonianza è bellissima e preziosa e centra il punto: amarsi è un percorso lungo, personale e imprevedibile. Nessuno può essere volontariamente la molla che fa scattare quel qualcosa nella testa delle persone e le spinge a vedersi con occhi diversi, ma possiamo essere vicini a chi amiamo e guardarli noi stessi con occhi diversi. Anche senza vedere la tua foto io ti credo che sei molto bella e non direi mai che te la tiri: quando ci buttiamo già siamo sempre meglio accettati che quando ci facciamo complimenti, chissà perchè! Io voglio invece dirti che stimo molto il tuo farti complimenti e lo trovo costruttivo! 🙂 Facciamocene un po' di più, tutte quante.

Leave a Reply