Clessidra Come abbinare Forme Mela Pera Rettangolo

Come abbinare… camicia in jeans (e non sembrare usciti da un videoclip anni ’90)

Giugno 25, 2014

[testimonial author=”Miriam”]Ciao Sara,
ti scrivo per sapere cosa ne pensi della camicia di jeans.
Si vedono tutti gli anni in previsione della primavera, quindi penso che sia uno di quei capi che non vanno mai fuori moda. O mi sbaglio?
Scure, chiare, con le ruge, con le tasche, da portare con le maniche tirate su…insomma mi è venuta voglia di comprarne una che ho visto la settimana scorsa.
E’ chiara, non uniforme di colore e con le ruge davanti.
Hai delle idee di abbinamenti, idee di accessori? sempre se quest’ultimi centrano qualcosa…

Grazie mille![/testimonial]

E’ da un po’ che ho questa mail nel pc e un po’ perchè la valanga di consulenze che mi arrivano è impressionante (il blog è solo la punta dell’iceberg, tra risposte private e consulenze e domicilio!) e un po’ perchè credo che la camicia di jeans si esprima al meglio in primavera-estate, cosa che sposta cronologicamente questo post a “quando fa caldo”. Lo so, da voi faceva caldo già un mese fa. Qui no, quindi perdonatemi se sono in pieno jetleg metereologico…

Cosa ne penso della camicia di jeans? Bè, innanzi tutto che è una camicia. Non date per scontato questo passaggio, dato che le camice sono un capo che raramente sta bene a tutte: sicuramente è amica delle rettangolo (essendo rubata al guardaroba maschile), di alcune mele (con poco seno e con pancia poco sporgente), di alcune pere (ma solo se viene infilata dentro un capo a vita alta), non delle povere triangolo invertito, alle quali la sconsiglio (a meno che non siano molto magre e non trovino un bravo sarto che la cucia su misura, per via delle spalle) e non delle clessidre (a meno che anche in questo caso non siano poco formose). In generale, essendo un capo che cade dritto e non è mai avvitato, penalizza molto la femminilità. Per questo sottolineo il bisogno di essere magre e poco formose: non perchè se si hanno le forme non si può mettere una camicia per veto dell’ONU, ma perchè una camicia non è gentile con le forme e non rende loro giustizia.

Posto questo, vediamo qualche abbinamento estivo e primaverile per la camicia di jeans, declinata nelle forme a cui sta bene. Un piccolo appunto prima di cominciare: camicia di jeans e giubbino di jeans non sono la stessa cosa. La camicia è più sottile e morbida, il giubbino di jeans rimane rigido, cosa che lo rende molto meno versatile per le forme (e già la camicia di versatilità ne ha poca!). Quello, oltre ad essere molto anni ’90 e a non piacermi se non abbinato a abitini leggeri nei colori pastello e cipria e grosse borse color cuoio, può essere usato senza paura solo dalle rettangolo e dalle mele magre.

Vediamo ora come usare la camicia di jeans, partendo da rettangolo e mele magre; a me sinceramente piace molto abbinata al bianco, al nero e al color cuoio. Lo so, che noia. Ma altrimenti ho come il terrore di vivere in una reunion anni ’80-’90 e mi aspetto Nick Carter e Leonardo Di Caprio (con il quale ero fidanzata, anche se lui non lo sa) ad attenderci al varco con pantaloni in ciniglia neri e le Silver ai piedi. Brrrr…. Per entrambe le forme, blusa morbida bianca (per il giorno in cotone, per la sera in seta) e calzoncini neri (skort asimmetrica per la sera), camicia usata come cardigan, sandali e borsa a sacco. Seconda opzione: abitino stampato e borsa a spalla, da giorno.

10487693_10152593222592425_590009300_n

Pere e Clessidre poco formose dovranno assolutamente segnare il punto vita, o inserendo la camicia dentro la gonna o sottolineandolo con una cintura. Ad entrambe un look maschile non si addice, meglio dunque puntare sull’iperfemminilità: l’ispirazione stavolta saranno gli anni ’50 e la camicia andrà scelta in denim chiaro. Ecco due varianti, una con gonna a vita alta (adatta a tutte le età) e una con i pantaloni a palazzo in lino (adatta ad una donna dai 35 in su), entrambi bianchi. Alla gonna si abbinano bene sia kitten heels sia ballerine (qui in rosso per richiamare un gusto un po’ pin up); per i pantaloni bene un tacco largo e alto almeno 7-8 cm. L’aggiunta di una sciarpa leggera in tono conferirà una maggiore femminilità e darà l’impressione di un look curato, da giorno, perfetto anche per il lavoro.

10510136_10152593352567425_881225025_n

Ultimissimi consigli, le cose da NON fare: il nodo ad altezza ombelico, il total denim, lavaggi strani nella candeggina, la combo con zainetto-sneakers. Se il jeans non vi convince, questi look possono essere ricreati anche con una camicia in cotone blu avio.

You Might Also Like...

15 Comments

  • Reply
    Cristina
    Giugno 25, 2014 at 10:38 am

    Bellissima la camicia di jeans per la clessidra poco formosa (una clessidra con molto seno); sembra di tessuto molto sottile, cosa rara a trovarsi a dire il vero

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 25, 2014 at 2:12 pm

      Le preferisco anche io, per le clessidre e le pere; danno un'aria più elegante e meno sportiva.

  • Reply
    Stefania
    Giugno 25, 2014 at 12:36 pm

    ottimo post, quest'anno le camicie di denim erano onnipresenti! sono una clessidra formosa e negli ultimi mesi ho usato spesso vestiti senza maniche con una camicia (di cotone non di jeans) aperta annodata sul punto vita oppure gonna canotta e camicia aperta annodata sul punto vita. il consiglio di non annodare la camicia vale solo per quelle in jeans?

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 25, 2014 at 2:12 pm

      In verità era un consiglio rivolto prettamente alle mele e rettangolo e rievocava un uso abbastanza comune degli anni '90 😉 Annodate con sotto un vestito non sono un crimine, ma creano volume se guardate di profilo… Meglio una cintura!

  • Reply
    Eli
    Giugno 25, 2014 at 6:48 pm

    Che meraviglia di abbinamenti, quelli per pere e clessidre!!! Hai reso femminile e delicato e chic un capo che femminile proprio non è. E mi piace moltissimo questa proposta anni '50 ma aggiornata e portabile anche oggi. Quante belle idee su questo blog! Da quando ti conosco mi sembra d vestirmi proprio bene 🙂

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 27, 2014 at 12:37 pm

      Grazie mille! Se ti interessano altre proposte in stile anni '50 ma aggiornato dai un occhio a tutti i consigli per le pere 😉

  • Reply
    Paola R.
    Giugno 27, 2014 at 8:58 pm

    Porto spesso le camicie (sono un rettangolo). La camicia jeans (o anche di altri tessuti) mi sembra banale se portata diritta, abbottonata, fuori dai pantaloni. Io di solito faccio il nodo (sotto il punto vita, visto che ho il busto un po' corto e gambe lunghe), leggo però che è meglio evitarlo. Allora come si può fare per evitare la camicia che cade diritta? Vedo ogni tanto che viene infilato nei pantaloni solo un pezzetto davanti, e dietro si lascia fuori? Grazie, sono un'eterna principiante!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 28, 2014 at 7:21 am

      Il nodo alla pancia è davvero un anacronismo anni '80-'90 molto brutto che sinceramente sconsiglio, come allacciarsi il giubbino in vita con le maniche e la bandana stile pirata (a meno che non si tratti in entrambi i casi di un'escursione in montagna); ma poi de gustibus!
      Se sei una rettangolo sicuramente mettere la camicia dentro i pantaloni non è una cattiva idea; anche a me portata fuori non dice molto. Per questo qui sopra la consiglio usata come cardigan, slacciata.

  • Reply
    Anna
    Giugno 27, 2014 at 11:53 pm

    Scusami, io sono mela e per di più in sovrappeso (167cm per 73Kg), ho un discreto seno, eppure dicono che le camicie mi donano…

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 28, 2014 at 7:18 am

      Devo essermi espressa male. Non è questione di donare o meno: è questione di trovare una camicia che entri e non faccia difetti. Per esempio una mela con seno dovrà per forza prendere una taglia grande, che però magari le cade male sulla pancia, più piccola del seno, e le cuciture delle spalle (che nella camicia sono ben visibili e definite) cadranno sulle spalle della ragazza oltre la linea naturale, dando un effetto "cascante". Se invece ne cerchi una che ti vada bene di spalle e di pancia, esploderà sul seno. E' un po' quello che succede con i jeans e la forma delle gambe: non dico – per es. – che i jeans alle mele stanno male, ma se vanno bene di circonferenza di pancia, stanno grandi sulle cosce.
      Questo, sia chiaro, non è un assioma universale come la legge di gravitazione universale: ci sono donne che trovano camicie perfette per loro e bene così! Basta trovare un buon taglio, magari farle fare su misura. Però solitamente le camicie di jeans che si vedono in giro sono quelle di Zara, H&M and co… che non brillano proprio per la loro alta sartoria.

  • Reply
    Francesca
    Giugno 28, 2014 at 2:02 pm

    Sono una mela a 8, 1.70 per 66 kg, e questa primavera ho comprato al mercato una camicia di jeans con una fantasia a fiori piccoli di un tono più chiaro, a maniche lunghe, piuttosto larga. L'ho presa della taglia più piccola che non tirasse sul seno, però mettendola ho notato che mi si scosta troppo dalla pancia, facendomi sembrare un po' un tubo, e che tende un po' a salire ed arricciarsi sulla scollatura, a meno che non la abbottoni tutta (ma tutta abbottonata non mi piace). Ho provato a metterci una cinturina intrecciata sottile, marrone, e mi sembra che l'effetto sia abbastanza carino. Di solito la porto sui jeans con sotto una canottiera colorata o una t-shirt scura e molto aderente. Hai qualche consiglio su come portarla? Faccio qualche errore clamoroso?

    • Reply
      Consigli x principianti
      Giugno 28, 2014 at 6:40 pm

      Ecco, sei la prova vivente di quello che dicevo alla ragazza più sopra: le camicie sono infide con chi ha le curve (che NON significa essere grassa, attenzione!!!), se ti vanno sul seno ti abbondano sulla pancia, se ti stanno sulla pancia non si chiudono sul seno.
      Secondo me, nel tuo caso l'unico modo per portarla è slacciata sul seno con sotto un top (magari col bordo in pizzo, per dare un'aria più elegante al tutto, e con una cintura sottile ad altezza "impero". Se invece la preferisci chiusa sul punto vita, che nelle mele a 8 c'è, slacciala dal seno fino a quel punto, di modo che la V dello scollo arrivi sempre fino alla cintura.
      Per il sotto, bene i jeans, ma se vuoi essere più elegante anche una gonna a tubo elastica, per la sera, con tacchi o ballerine.

      • Reply
        Francesca
        Luglio 6, 2014 at 8:42 pm

        Grazie dei consigli! E' vero, la camicia NON va d'accordo con le curve… in fondo è un capo "maschile"! Quelle più economiche spesso non sono né avvitate, né hanno le pences per il seno… tirano persino a mia madre, che ha una coppa A scarsa!
        Allora continuerò con il top e la cinturina a impero 🙂
        La gonna a tubo ho difficoltà a metterla perché mi sembra sempre troppo elegante, ma se mi capiterà l'occasione la terrò presente…

  • Reply
    Paola R.
    Giugno 29, 2014 at 10:00 pm

    Abolito il nodo per la prima volta dopo anni, ho infilato la camicia nei pantaloni, è vero che sta meglio, mi sono "vista" e sentita bene!
    Grazie per i consigli, aspetto di rileggerti presto!

  • Reply
    Lilit
    Agosto 4, 2014 at 7:46 pm

    e la camicia di jeans portata aperta a mo' di giacca, con la gonna lunga, tipo così?
    http://image.nanopress.it/donna/fotogallery/628X0/164863/camicia-e-gonna-gipsy.jpg
    a me piace un sacco.

Leave a Reply