Come abbinare D/R Senza categoria

Tacchi da giorno

Novembre 1, 2014

[testimonial author=”Sarah”]Ciao Sara, sono la “ragazza con la bombetta”, avevo lasciato un commento sul post riguardante lo stile preppy, spero tu abbia capito 😉 Come accennavo nel commento mi sarebbe davvero piaciuta una tua incursione nel mio armadio strapieno, non tanto perchè “non so mai cosa mettermi”, quanto perchè ti trovo davvero una persona ironica e dotato di buon gusto (qualità rare ), tralasciando poi quei 2 o 3 capi un pò rognosi per i quali avrei gradito un consiglio. La mia richiesta però non è esattamente riguardo al singolo capo, non è neanche un problema di stile. La mia è una domanda che riguarda le calzature più amate/odiate…i tacchi alti. Non sto parlando di francesine o stivaletti, ma di decollete e simili. Io ne possiedo svariate, so che non sono adatte alla vita di tutti o giorni, all’autobus, alle passeggiate ecc….Ecco il fatto è che ragionando così, e non avendo poi queste occasioni mondane ogni sera, finisco per non indossarle praticamente mai (occasioni straformali escluse . Il mio quesito è quindi ” come sdrammatizzare i tacchi alti”? Ogni volta finisce che anche se provo a indossarle per un aperitivo, sembro eccessivamente elegante. Io sono una clessidra mignon, sono alta 1.53 circa, porto una 42 più o meno, ho molto seno ( una 4a/5a) ma allo stesso tempo sono di corporatura minuta.

Complimenti ancora per il blog!
Un abbraccio [/testimonial]

 

Io sono una grandissima fan dei tacchi, come solo chi non può portare altro che scarpe da ginnastica può esserlo. Un po’ come quando siamo ricce ricce in modo assurdo e adoriamo le onde biondo california o quando abbiamo spaghetti drittissimi e vorremmo assolutamente assomigliare ad Afef. L’amore per ciò che non abbiamo è sempre fortissimo ed eterno e sarà sempre più profondo rispetto all’amore per ciò che abbiamo; questo non solo perchè, in quanto donne, abbiamo l’occhio allenato a cogliere ogni nostro difetto – e a tramutare in svantaggi estetici anche quello che svantaggio estetico non è – ma anche perchè ciò che non abbiamo non possiamo provarlo, non possiamo scontrarci ogni giorno con cosa significa averci a che fare, confrontarci con le scomodità che comporta. Le amiche che invidiano i miei capelli ricci non sanno che la loro idea più volte ribadita di “che fortunata sei, basta che li lasci all’aria e come li metti stanno” scazzotta con la realtà, ossia che per asciugarli senza che si increspino / appiattiscano bisogna imparare a posizionare la testa in direzioni inumane e usare il phon nei suoi tremila bocchettoni diversi. E pregare. Io, al contrario, sicuramente non so che i capelli lisci hanno i loro problemi e magagne; ora come ora non me ne vengono in mente, ma sicuramente ci sono. Lettrici liscio-munite, illuminateci! Io ora come ora non posso far altro che invidiarvi tantissimo.

 

Io non posso portare tacchi tutti i giorni e lo farei molto volentieri; quindi mi è sicuramente più facile pensare “li abbini con tutto, ad ogni ora del giorno e della notte, basta trovare il tacco giusto”. Ecco, il tacco giusto. Partiamo col dire che non tutti i tacchi sono utilizzabili di giorno (avvertenza: parlerò ora di situazioni quotidiane diurne come il lavoro e il tempo libero, chiaramente per quanto riguarda cerimonie e affini il tutto cambia non di poco). In Russia ho visto ragazze che quotidianamente arrivavano in università con stiletto nero pailettato et similia e la mia coinquilina (una tedesca pratica e che come me sfidava i ghiacci e le temperature sotto zero con stivali da montagna, altro che stiletto con calza velata) appena le avvistava mi sussurrava divertita “Where’s the party?!”. Ecco, per evitare l’effetto where-is-the-party, che oltre ad essere inappropriato sfocia a volta nel ridicolo, ricordiamoci che NON potete usare le vostre scarpe da discotecare per recarvi ad un colloquio di lavoro, a meno che questo lavoro non corrisponda all’annuncio “Cercasi ragazza di bella presenza max 30 anni per  intrattenere i visitatori del locale parlando ridendo scherzando con loro in maniera amichevole”.  Per capire quali scarpe sono totalmente  inappropriate durante il giorno basta un po’ di buon senso. Come regola generale vi direi: evitate i plateau giganteschi da t-rex, tutto ciò che brilla, i fiocchi, il velluto, le piume, il tacco sottile e le trame a rete. (Sapete poi benissimo che il plateau da t-rex io lo eviterei in toto, ma siamo in un Paese libero e io non ho velleità dittatoriali). All’elenco aggiungerei in maniera assolutamente arbitraria anche le open-toe. Non so darvi una ragione precisa, se non forse “ci insegna Instagram che i feticisti sono ovunque”. Ma appunto: fate vobis. 

2e90ffcb06893a0741f8d7aa0371d69c

872655c691dee03953594d27919f6eda

7e34b073e2d97a2204521e9dbfb4ea10

paris-str-v-rs14-0488

af32978e5c843b1a4d2521e422169cde

Tacchi che invece possono essere usati innocentemente di giorno, senza essere troppo appariscenti e senza farvi sentire troppo sciure elegantone, sono francesine, oxford e chelsea boots con tacco largo; pumps senza plateau, monocromatiche e dal tacco sotto i 7 cm; kitten heels e ballerine dal tacco basso e quadrato; mules, ma solo se le dita scoperte durante il giorno non v’infastidiscono. L’abbigliamento è inoltre in grado di sdrammatizzare ulteriormente un tacco alto. Ricordate che usati con jeans e pantaloni stretti raramente vi faranno risultare eccessivamente eleganti; altro accorgimento è non abbinare a un tacco alto e sottile gonne e abiti a ruota troppo bon ton, mentre gonne a matita e gonne midi raramente sembreranno troppo eleganti con i tacchi durante il giorno, dato che proprio il tacco è il loro miglior compagno di avventura. Attenzione anche a usarli con gonne molto corte, un’accoppiata che già di sera potrebbe risultare abbastanza insidiosa (il confine tra fine e volgare diventa questione di una manciata di centimetri) e di giorno potrebbe produrre risultati davvero disastrosi. Per quanto molto belle, occhio anche alle scarpe col tacco colorate: se volete  essere più che certe di non sbagliare, un consiglio da principianti è sicuramente optare per colori neutri e base (nero, pelle, grigio, nude).

2e66bf36378d245eb210fdbe177069c8

016f894e112b3eca3b6f963e20c8ceb8

8269aa63f4ed25715ee8adb0d3e64d55

255e60591e9bedf12f7e8ee33c240748

cf649549f9b179e8c17c1c48aeaf971d

 

E voi, li portate i tacchi durante il giorno? Vi sentite sempre troppo eleganti, come la ragazza della mail, oppure siete perfettamente a vostro agio? E in caso, come li sdrammatizzate?

You Might Also Like...

38 Comments

  • Reply
    lilit
    Novembre 1, 2014 at 4:08 pm

    io si sa coi tacchi non vado d'accordo, ho i piedini delicati, con tendenza all'alluce valgo, e abituati a scarpe comode… per anni ho portato solo scarpe da ginnastica d'estate e DocMartens d'inverno perchè tutte le altre mi sembravano scomode.
    attualmente ho due paia di scarpe col tacco alto (per me un tacco è alto se supera i 4 cm), rigorosamente grosso a cono e con un po' di plateau (non da T-rex, sarà un cm)… sono molto sobrie e adattissime al giorno… ma io le metto quando proprio non posso farne a meno (matrimoni o simili). anche per questo non metto mai le gonne al ginocchio, che senza tacco fanno molto suora laica.

    ah, io ho sempre avuto i capelli liscissimi, ma quando ero ragazzina erano abbastanza out, perchè andavano le chiome ricciolute e voluminose… e allora via di pemanente… se ci ripenso mi vengono i brividi.
    poi chiusa la tragica parentesi degli anni 80 (avete capito perchè io gli anni 80 li odio?) sono pian piano rinsavita, e tornata liscia… anche se a mia madre non piaceva perchè per lei il capello liscio era sinonimo di poco curato.
    adesso da qualche anno non sono più lisci lisci come una volta, ma leggermente ondulati… chissà, sarà l'effetto del casco da moto che li ha modificati? ma direi che vanno bene lo stesso.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Novembre 3, 2014 at 11:57 am

      Cosa??? Nella mia testa è il ricco a sembrare sempre in disordine e poco curato! Guarda un po' te a volte come cambiano le prospettive 😀

      • Reply
        Sarah
        Novembre 7, 2014 at 1:53 pm

        Eccomi, capelli a spaghetto presente! E proprio come scrivi tu avrei adorato una chioma foltissima e riccia, mentre non ho propriamente una marea di capelli e sono finissimi e sempre lisci, non tengono una piega neanche a calci….quando sono sporchi si nota subito….
        Ora sono un paio d'anni che li porto corti, e devo dire che un taglio alla Mia Farrow è stato quello che più gli ha reso giustizia, ora li sto facendo crescere, ma oltre il caschetto non ho altra scelta….
        P.S stasera ho una cena (molto tranquilla) e non vedo l'ora di mettere in pratica i tuoi consigli 😉

  • Reply
    Sere
    Novembre 1, 2014 at 4:15 pm

    Io il tacco medio..-dai sei agli otto centimetri senza plateau per capirci..- lo uso moltissimo di giorno, però come tacco largo o comunque non a spillo, e su stivali stivaletti tronchetti e loro compari. Li uso anche x lavorare in farmacia(ebbene sì, le ciabattone le rifiuto, mi deprimono!) perché mi sono comodi,mi danno la giusta postura e mi evitano i problemi di schiena e di tallone. Con questi tacchi è difficile essere troppo eleganti, o troppo whereistheparty se si mantiene il classico abbigliamento da giorno. Le décolleté non le porto invece di giorno, ma è proprio una questione di comodità.. Al massimo per un aperitivo.. E per sdrammatizzare come dice sara ci metto i jeans, maglioncino o camicione e una sciarpa da giorno.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Novembre 3, 2014 at 11:57 am

      Ottimo modo per sdrammatizzarli, anche io adoro jeans e maglioncino col tacco, rende tutto molto naturale 🙂

  • Reply
    Anna
    Novembre 1, 2014 at 4:35 pm

    Tacchi?… cioè??? Scherzo, è che io proprio non li metto, non sono pratica ma iper pratica e grande camminatrice a piedi, per cui solo ortopediche tra cui ElNaturalista e Finn Confort (il cui spot, non a caso, dice: "Le metto sempre tranne quando esco a cena o indosso la gonna"). Scarpe da nonna, insomma. 😉
    I problemi del capello liscio sono che non si adattano ad ogni viso, soprattutto se fini. Io li ho spiaccicati in testa e ricci credo mi darebbero più volume. Soprattutto in un viso un po' squadrato.
    Ciao!

  • Reply
    Lulli
    Novembre 1, 2014 at 5:18 pm

    Quanto adoro i tacchi ! Soprattutto kitten hells e tacco quadrato stile anni 70, non vado pazza per lo stiletto da panterona, soprattutto stile signora russa con "scarpa tacca"lustrinata per andare al super, con tutto l'amore e l'ammirazione che ho per il popolo russo … E comunque anche un giro nel nostro meridione mi ridimensiona rispetto allo stiletto 12 su ragazze di un metro e un tappo…Comunque critiche gratutite a parte evviva i tacchi ma sempre con moderazione per non rovinare la salute delle nostre estremità…
    I capelli al momento sono l'unica cosa bella che mi vedo e non rimpiango affatto di averli lisci, perchè sono folti e si fanno mettere in piega obbedientemente.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Novembre 3, 2014 at 11:56 am

      Giusto, la salute prima di tutto 🙂 Quanto alle russe… chissà come fanno a passare la giornata sullo stiletto. A vole credo abbiamo una conformazione fisica diversa.

  • Reply
    Gian Luca Giacchino
    Novembre 1, 2014 at 7:01 pm

    Salve !!! Me chiamo Gian Lucca Giacchino( Novara- Piemonte) ,sono un avvocato di prefissone … so (che mia moglie frequenta questi genere di blog ( moda , trucco etc.), vorrei dei consigli. La mia è una domanda che riguarda ad dei vestiti adatti ad una dona triangolo invertito. Innanzitutto illustro come appare mia moglie. Oltre essere la donna che AMO e che ho coniugato ben si, cince anni fa…. Per il nostro anniversario di nozze ,vorrei fare una sorpresa per lei.
    ( un breve viaggio a Praga e Vienna). Visto che lei è una donna molto romantica ! delfiniere; da altri tempi e credi fin troppo, nel amore ottocentesco a “parole sue”…
    Ma prima voglio raccontare brevemente “quanto a me è possibile “un po’ su di lei… ( Berenice, 31 anni, ma si fa chiamare “ Belém”! È nata a santo Domingo). È alta 1,70 ( anche se lei se considera pigmeo) e devi sempre usare tacchi alti, perché se senti troppo bassa, in mio confronto Io sono alto 1,85. Ma trovo che lei sia nella media, considerando la variabilità di altezza della donna media.
    In più si considera curvi… 65 kg! È morena, pelle abbronzata naturalmente, possiedi un nuvola fitta di ricci , che tu ammirano ma che ovviamente a lei non piace affatto. Ha il capelli molto simile ad Afef , però ricci più piccoli e di lunghezza media, un può scalate per togliere il volume che a lei non piace. È un bella donna, solare, lineamenti regolari perfetti, un nasino da francese. Due anni fa , in occasione del tuo ventinovesimo compleanno ho regalato un consultoria di immagine dove gli anno trasformato look, etc . Lei infatti è così me la definito : autunno profondo e ha la conformazione triangolo invertito . D allora la sua auto-estima è cambiata , secondo me drasticamente. Mi piaceva molto di più come era prima. Ora è più complessata di prima( spalle large e seno troppo abbondate e in su) le gambe troppo magra, e brutte! fianchi stretti, pancetta globosa nel ombelico, seno troppo grandi e sproporzionale( 5° D abbondante) , che a mio parere , sono la parte più bella , come le spalle( li adoro)… poi che aggiungerei altre delle sue paturnie… schiena con pieghe , braccia grossa da muratore, polpacci magri , caviglia troppo fine da fenicottero, collo tropo fino e lungo etc). Poi immaginare come sono ,diventate le nostre uscite( serata)???
    Quindi passo alla domanda: vorrei regalare qualcosa di speciale a lei, dei look più femminini e sensuali , più vivi e colorati,( per passare tre gironi a Praga e 3 a Vienna) che rispecchino la donna di classe, e solare che c’è in lei? senza penalizzare la sensualità latina che c’ in lei. È una Bomba sexy ma raffinata , due occhione profondi… qualche consigli per fare ritornare in lei la donna che era prima, sensuale ma elegante. È molto composta e raffinata nei modi, e non la reputo volgare con scolatura o gonna un po’ più corta o tubini più fasciante. O quando indossava degli abiti in paillette neri , o abiti magnifiche da sera bronzo! Secondo me è molto bilanciata ha le spalle large, le braccia più tornite “poco” e il seno c’è e se nota! Ma è proprio questo che la rende splendida e unica. Non sono geloso, forse dovrei essere…perché quando siamo in giro, in abiti da serata, noto gli sguardi su di lei. È una donna che davvero non passa inosservata da tutti punti di vista. capelli folti e ricci, viso ovale, labbra carnosa perfetta e piccole il viso dolce, raffinato in netta contradizione con le forme esplosive. Che lei se definisce ,essere una donna troppo maschili e androgina, poco attraente. È cresciuta con il mito di Barbie, Il sui mito sono Marylin Monroe, Grace Kelly. Attualmente so che appressa molto Olivia di Palermo( credo che se chiami così) e Ines de la Fressage, che francamente non so che sia, ma me la racconta così tanto che è già un nome di famiglia; Diciamo così! Ma vive se sminuendo con le immagine foto ritoccate di Bar Raffaelli e Belèn Rodriges.
    Aiutami a riportare la reale bellezza di lei, triangolo invertito curvy, come lei si definisce. In più vorrei tanto vederla con qualche vestiti , gonna e short , anche non troppo corto. Più sensuale da latina ma raffinata . Anche senza tacchi! Perché non supporto più vederla lamentarsi di dolori ai piede, anche dopo poche ore. Insomma consigli con dei look che rispecchiano lei . qualche scolatura e perché non me piacerebbe anche vederla con dei dolce vita( lupetto) blue Marino e nero . il primo è il modello che lei ha indossato per il nostro primo appuntamento ,con una gonna a forma de Tulipani( fiore) credo che si chiami così. Chiedo scusa , per la mia mancata padronanza di linguaggio modaiolo . Credo che avessi anche dei c fili metallici di argento e una collana a catena con strass al collo. E tacchi non molto alto , era tipo un stivaletto. Comunque sia, Era stupenda in dolcevita !!!!Aveva una classe, un portamento un fascino da alti tempi. Ora è nella Vaglie dar regalare, perché seno lei, da triangolo invertito il lupetto, devi dimenticare. A così come le gonne un po’ ampie al ginocchio (erano di mia madre che le ha regalato a lei )che lei prima piaceva moltissimo e sempre ammirava nei film vintage dei anni 1940 e 1950. E che ora non può più mettere ,per che secondo lei è inadatta alla sua conformazione e non valorizza il suo tronco corto e seno abbondante. Penso che voi donne ve la prendenti troppo su serio sulle fisicità. altezza, peso, capelli, pancia, polpaccio e caviglia schiena etc. In primo luogo, cerchiamo di essere chiari, siete liberissime di rifiutare il femminismo. Ma da uomo per noi il concetto di femminismo va al di là del vostro corpo. E francamente non lo notiamo a fatto tutti questi difetti. Almeno che voi non faccia presente o sia davvero evidente . Sostengo il vostro diritto ad esprimere le vostre pretestuose difetti e opinioni e di esprimerle in qualsiasi forum pubblico riteniate appropriato. la maggior parte di voi mi sembra che siano donne giovane, , attraente e normodotata. Ciò significa che ci sono aspetti dell’essere una donna che non avete ancora sperimentato ed esperienze che potreste non fare mai. Averi dei difetti non è un peccato penso che tutte anno dei difetti, ma solo voi notate noi uomini non lo notiamo affatto. Nottiamo un belo sedere pieno, piatto che sia, belle gambe magre anche tornite, un seno abbondate e alle ‘insù con spalle large ( come mia moglie). Appressiamo un seno altrettanto poco imbottito “ siliconato”. Dico solo che vediamo dal punto di vista maschile ,tutte belle, sexy e ugualmente desiderabile come una donna di copertina patinata come Bar Raffaelli, Belém Rodriges .Comunque sia ,saremo qui per ricordarvi che valete ancora. Grazie mille e spero avere una risposta esaudiente alle mie domande( look per una triangolo invertito per una serata speciale) al posto delle solite, camicie su misura pantaloni maschili e look da boyfriend con tacchi. Anche perché lei è la donna più femminili , sensuale e raffinata che conosco e nel mio lavoro( Avocato) trovo donne con abiti e gonna molto più maschile di lei, anche bionde occhi azzurri e gambe chilometriche come a lei piace . penso che anche una donna Triangolo invertito con mia moglie ha il diritto di puntare sulle femminilità e sensualità intatta senza sentire al disagio o indossare look vintage come so che a lei piace. Ma purtroppo non avendo mais affrontato questo argomento profondamente con lei ,non so come aiutarla, che ora finisca per non indossarle praticamente niente de femminile e sensuale, per paura di attirare troppa attenzione e sembrare un trans come dice lei! Pensa si non avere la sensualità si Belém Rodriges per permettersi NEMEMMO dei shorts o un tubino più attillato o una solatura ! e per questa ragione me rivolto a te Sara, a dare dei consigli di vestiti, tops, scarpe e scarpe anche raso terra! Vi prego!?
    Grazie , e porgo le mie scuse , per le mie prolungate parole .
    Cordialità .
    Gian Lucca

  • Reply
    Kika
    Novembre 1, 2014 at 10:39 pm

    Io un po' di rialzo lo devo avere sempre proprio per evitare problemi a piedi e ginocchia, per cui anche di giorno ho sempre tacchi (sotto i 7 cm), ma tutti su modelli di scarpe molto tranquilli: décolleté e vie di mezzo tra décolleté e ballerine, mary-jane, mocassini, stivali e stivaletti. O tacco largo o zeppa, anche d'estate. Della serie "le cose che invidiamo alle altre" (a proposito: io sono una spaghettosissima che vorrebbe folte e mosse chiome 😉 : mi piacerebbe tanto indossare ballerine vere e piatte o sandali gladiator, ma ho giusto un paio di gladiator che metto solo nelle occasioni in cui magari altre sfoggiano i tacchi altissimi, cioè quando si sa di dover camminare poco… Tornando all'inverno e al velluto: ho un paio di stivali di velluto viola con tacco a cono e nodo laterale e pensavo di metterli anche di giorno (anche perché come Sarah occasioni serali non ne ho granché), sbaglio?

    • Reply
      Consigli x principianti
      Novembre 3, 2014 at 11:47 am

      Uhm, in verità il velluto viola è molto elegante per il giorno, ma se sai ben sdrammatizzarlo magari con abiti neutri o jeans sicuramente è meglio che tenerli nella scarpiera 🙂

  • Reply
    Francesca
    Novembre 2, 2014 at 12:38 pm

    Si, i tacchi alti mi piacciono ma più sulle altre! Ho diverse decolletèe tra i 7 e i 9 cm che abbino appunto con gonna a matita e jeans stretti e non mi sono mai sentita troppo elegante. Ma non le metto spesso… Piedi e schiena preferiscono soluzioni più comode, mi vengono in mente un paio di sandali estivi che adoro perchè tengono il piede ben fermo, e il tacco è max 7 cm, largo e ben ammortizzato: comodissimi! Mi danno quell'andatura un pò più elegante senza farmi soffrire troppo. 🙂
    Per il resto i chelsea boots a tacco basso e largo (forse 3 cm) rimangono i miei preferiti.
    Da ultra-liscissima: beata Lulli che ne ha tanti! Il problema grosso con i capelli lisci secondo me è quando ce li hai sottilissimi e pochi! Ti si appiattiscono in faccia, qualunque prodotto di styling tu usi non dura più di 30 min, la permanente non regge neanche a supplicarla in turco e comunque avendoli così te li rovinerebbe tantissimo.
    Aggiungo però una nota: questa era la mia situazione fino a non poco tempo fa. Da quando uso solo prodotti senza siliconi/petrolati/ecc. E naturali (tipo impacchi con olii, farina di riso, decotti di erbe nell'ultimo risciacquo) Sto molto, ma molto meglio!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Novembre 3, 2014 at 11:43 am

      Il tacco ampio e squadrato è una manna dal cielo e io lo trovo anche bello, molto più dello stiletto con tacco sottilissimo. Questione di gusto ovvio! E i chelsea con tacco 3 sono un amore. Se potessi… ah, se potessi!!!

      Quanto ai prodotti naturali, trovi in me un portone spalancato. Io li ho adottati tutti (dalla crema corpo, al balsamo, allo shampoo) quando il mio ragazzo ha sviluppato una forte intolleranza a Katon e altre schifezze… bè, tutta un'altra cosa. Ora ho una pelle molto più bella, molto più sana, capelli più voluminosi e meno incollati. Mi sento anche più pulita e noto che sono davvero idratata, cosa che con petrolati e siliconi non accade. Mai più senza Lush, Provenzali, Erbolario.

      • Reply
        Sarah
        Novembre 7, 2014 at 2:05 pm

        A proposito di tacco squadrato, ne ho un paio prese a Londra, molto belle, usate solo un paio di volte….Alla prima occasione buona ho deciso che le userò, il tuo post mi ha proprio incoraggiato nonchè fatto venire un sacco di idee….Jeans e maglioncino, o anche pantalone a sigaretta, e se mi sentirò "troppo elegante", chissene ;)….probabilmente è tutto "nei miei occhi" per così dire….

  • Reply
    ariel
    Novembre 2, 2014 at 5:22 pm

    ciao Sara, allora oltre alla forma a mela a 8 abbiamo in comune anche il capello riccio! Confermo i problemi (rischio appiattimento tipo "me li sono asciugati con una papalina in testa" e rischio arruffimento tipo "non li pettino da cent'anni"). Io ho risolto in due modi: asciugarli a testa in giù con diffusore e velocità e calore medi (se proprio devo) oppure (il meglio) asciugarli al naturale in estate (giusto muovendoli un po' e mettendo la testa in giù per non farli appiattire) e accanto alla stufa in inverno: in questi due modi non si increspano come con il phon e restano belli boccolosi. La stufa in inverno mi ha salvato, anche se non tutti ce l'hanno…ho provato anche a mettermi sul terrazzino soleggiato in orario pranzo, ma va bene fino a novembre/dicemrbe: oltre si rischia la polmonite.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Novembre 3, 2014 at 11:34 am

      Io in estate primavera e autunno bandisco il phon, che secca e increspa un sacco, e li lascio asciugare al vento e al sole (cosa che li schiarisce tantissimo, tanto che divento biondo rame, se questo colore mai esistesse….); altro motivo per cui ODIO l'inverno. Poi qui in Val Padana ciao, c'è talmente tanta umidità che nell'aria si può nuotare e talvolta in gennaio/febbraio esco la sera e rientro coi capelli bagnati. C'è quella nebbiolina infida che fa un po' Jack lo Squartatore, chi abita a Brescia/Mantova/Verona etc sa di che parlo. La peggior nemica dei capelli!!!

  • Reply
    Giulia
    Novembre 2, 2014 at 5:51 pm

    Sui tacchi di giorno mi sto attrezzando;)
    Per quanto riguarda i capelli, io invidio sia le portatrici di ricci afro che le dotate di chiome lisce e lucide come seta. A me, purtroppo, è toccata una simpatica via di mezzo, nè liscia nè mossa, che non ha mai tenuto la permanente o i boccoli e richiede messe in piega costanti per non farmi sembrare Maga Magò. Ho in parte arginato con un taglio corto abbastanza facile da tenere a posto, ma la cura dei capelli per me resta comunque una noia che porta via un sacco di tempo, anche perché io sono abbastanza sportiva e quindi li lavo di frequente.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Novembre 3, 2014 at 11:31 am

      Io adoro la via di mezzo, ma la identifico con le onde california e non con il né carne né pesce!! Quanto alla lunghezza, c'è gente che col corto sembra una bambina tagliata con la scodella e alcuni che col lungo sembrano stati allevati dai lupi. Tu col corto stai bene, ti dona moltissimo 😀

  • Reply
    Paola R.
    Novembre 3, 2014 at 8:00 am

    Posso permettermi di consigliare all' "avvocato Gian Lucca" di seguire magari un bel corso base di ortografia?
    E magari di risparmiarci un altro sproloquio del genere??

    • Reply
      lilit
      Novembre 3, 2014 at 8:46 am

      l'avvocato Giacchino probabilmente non esercita in Italia. forse in qualche Foro del paese di Trolland 😉

      • Reply
        Paola R.
        Novembre 3, 2014 at 10:16 am

        D'accordo, ma messaggi di questo tipo, che a mio avviso inquinano e basta, non sarebbe meglio filtrarli già all'arrivo, ed eliminarli addirittura?

        • Reply
          Consigli x principianti
          Novembre 3, 2014 at 11:27 am

          Solitamente questo tipo di trollaggini le filtro e nascondo, ma questa mi ha fatto morir dal ridere, ci vuole una super fantasia per partorire una tale quantità di errori, io anche mettendomici d'impegno col T9 attivato giuro che non ce la farei! Una tale costanza va premiata! 😀

  • Reply
    Cristina
    Novembre 3, 2014 at 9:13 am

    Non porto tacchi……………..perchè sono una persona coi piedi per terra :-p ma, scherzi a parte, causa problemi alla schiena, non posso permettermi molto. Oltretutto, anche se avessi 4 cm di tacco, mi sentirei sempre come sui trampoli e camminerei, per dirla con le parole di mia madre, "come chi sta pestando delle uova". Invidio chi sa camminare con disinvoltura con tali calzature e soprattutto non ha dolori alla schiena dopo 2 minuti che li ha indosso (cosa che ho io e che mi costringe a stare sempre seduta). Riguardo i capelli, li ho molto corti, perchè lunghi (li ho lisci di natura) m' invecchiano alla grande e poi sono totalmente inetta nella fase "asciugatura e lisciatura" (sono proprio scarsa). Ma se non m'invecchiassero, non mi dispiacerebbe sfoggiarli o acconciarli in modo diverso di volta in volta

    • Reply
      Consigli x principianti
      Novembre 3, 2014 at 11:29 am

      Eh, i problemi di salute spesso e volentieri ci costringono a un guardaroba che non vorremmo. Io passerei la vita in tacchi e ballerine e mi son toccati i piedi montati al contrario… runner e sneakers come se piovesse, io che di sportivo ho solo la passione per Claudio Marchisio (esteticamente parlando).

      • Reply
        Alex
        Novembre 6, 2014 at 2:40 pm

        Hai mai provato le scarpe Grunland? In genere hanno poco tacco e sono abbastanza ampie da infilarci i planatati. Non sono molto eleganti, ma almeno sono un'alternativa sneakers.

        • Reply
          Consigli x principianti
          Novembre 6, 2014 at 4:20 pm

          Sì, conosco la marca e le loro scarpe e sinceramente, a gusto personale, moooolto meglio le sneakers tutta la vita!!

          • Alex
            Novembre 6, 2014 at 5:32 pm

            Eh, che dire, sono un po' asburgiche. Per curiosità per le occasioni eleganti cosa metti?

          • Consigli x principianti
            Novembre 7, 2014 at 1:49 pm

            Confesso di indossare i tacchi, il mio grande amore; so che non si fa ma insomma… ho un solo vizio 😉

  • Reply
    Maria
    Novembre 3, 2014 at 12:50 pm

    Di tacchi da giorno (francesine, ankle boots, stivali) invernali ne ho tanti, ma ormai li devo centellinare perché coi plantari ho tipo scoperto la comodità assoluta, sono una bella scocciatura eh, specie perché le scarpe carine dove infilarli le trovi col lanternino, ma da quando li uso non ho più cervicale, la schiena non mi fa più male e in generale sto una favola!
    I capelli ce li ho lisci e crespi, fini e grassi, che è tipo l'accoppiata peggiore che si possa immaginare! Li pettino per bene e dopo un'ora sono già spettinata e sembro una cavernicola, per non parlare del volume che non hanno, e per darglielo li dovrei fare perennemente scalati, almeno alla frangetta! Invidio quelle col liscio perfetto, quello che non si increspa mai e sta al suo posto tutto il giorno…

  • Reply
    Alex
    Novembre 3, 2014 at 2:37 pm

    L'altra sera, facendo zapping, ho intercettato questa "perla" di Carla Gozzi: "Ma cinque cm non sono tacco, è un rialzo" al che mi chiedo quanto deve essere alto un tacco per essere considerato tale, non per Carla, ma per le persone normali.

    • Reply
      lilit
      Novembre 3, 2014 at 3:09 pm

      credo dipenda dai punti di vista: per me un tacco è "alto" se supera i 4 cm, i più alti che abbia mai messo in vita mia erano 8 cm, e solo perchè era un tacco molto largo. i giudizi di Carlà per me lasciano il tempo che trovano perchè mi pare viva in un mondo tutto suo, dove le donne passano da un aperitivo a una cena elegante e viceversa, e non devono mai fare la spesa al supermercato, prendere un treno o un autobus o portare il cane a passeggio.

  • Reply
    silvia
    Novembre 3, 2014 at 2:50 pm

    Salve, scrivo per la prima volta nonostante passi a curiosare da un po'.
    Non sono proprio nel target di età, ma insomma, magari un consiglio posso chiederlo lo stesso
    Porto molto spesso i tacchi soprattutto in inverno.
    Il lavoro mi suggerisce infatti di adottare un abbigliamento formale e, visto il mio fisico non proprio imponente, un "rialzo" aiuta. Inoltre, lo confesso, mi piace vestire in modo femminile: abiti, cappotti, borse a mano e tacchi appunto, lo preferisco al classico tailleur che trovo mi invecchi.
    Ora il mio problema è questo, in un moto di pazzia, per un'occasione ho comprato un paio di decollete in vernice blu zaffiro (appena tendente al viola) tacco 12 e le ho messe solo quella volta.
    Le guardo e sospiro.
    Secondo voi, posso osarle di giorno? MAgari con un tutto nero o grigio?
    O sono proprio troppo?

  • Reply
    Silvia
    Novembre 3, 2014 at 4:59 pm

    Ah Sara quante cose da scriverti…!!
    Dunque. I capelli lisci hanno un problema drammatico, ovvero sono belli solo quando sono perfetti. Se non sono freschi di shampoo, se solo per caso hai avuto una giornata tumultuosa, se per disgrazia si sono leggermente spettinati danno immediatamente un aspetto trascuratissimo. Soprattutto se, come me, si è refrattarie ai tagli strutturati e alle acconciature e si preferiscono sciolti e dritti. Io vengo invidiata dalle amiche ricce perché posso anche lavare i capelli con lo shampoo al ph muriatico che si trova negli alberghi e phonarli a testa in giù per avere un aspetto decente… ma dopo mezza giornata sembro scappata dall'orfanatrofio 🙁

    Quanto al plateau. Anch'io la pensavo come te, ma poi (forse anche leggendo qualcosa sul blog di Anna, ma non ricordo bene) ho fatto qualche prova e mi sono ricreduta. Essendo una clessidra in leggero sovrappeso, avevo sempre avuto l'impressione che le decolletè con tacco mediamente sottile e senza plateau mi sbilanciassero la figura facendomi apparire un donnone dai piedini piccolissimi. Un po' di plateau (parlo di un paio di centimetri) riequilibra il tutto).

    Io adoro i tacchi… adoro i tacchi alti… ma posso indossarli soltanto la sera e soltanto quando so di non dover camminare. Purtroppo la mia pelle è delicatissima e riesco a procurarmi vesciche con qualsiasi calzatura, figuriamoci con i tacchi. Purtroppo il mio lavoro unisce due condizioni antitetiche: richiede un abbigliamento piuttosto formale (che chiama il tacco) e mi porta a correre, anche su e giù per le scale, per metà delle mie giornate (cosa che aborre il tacco). Quindi dopo cinque anni ancora non trovo il mio abbigliamento lavorativo ideale, perché i tubini, ma anche le gonne a ruota formali adatte all'occasione, con le ballerine sono la MUERTE…

  • Reply
    Lisa
    Novembre 4, 2014 at 12:28 am

    Anche io adoro i tacchi! Ma di giorno non oso molto, ahimè! Lavoro in un ambiente principalmente femminile ma il mio ufficio fa eccezione e il monopolio di presenze è maschile. In generale non è richiesto un abbigliamento formale, e in quanto clessidra poco formosa porto gonne/vestiti a matita e ruota à gogò, e aggiungere i tacchi mi sembra "troppo". Probabilmente dovrei farmi meno problemi e portare ciò che mi piace!
    Per la questione capelli, i miei sono lisci e posso dirti che è una lotta continua contro il volume, se fai la coda prendono la piega e non va via fintanto che non li rilavi, già un giorno dopo lo shampoo sembrano sporchi e trasandati! In più (fortunatamente non è il mio caso) chi ha i capelli lisci spesso li ha fini, e in quel caso ci vuole pazienza extra!

  • Reply
    Sarah
    Novembre 7, 2014 at 1:44 pm

    Ciao Sara, sono Sarah 😉
    Ho visto solo ora il post, ma ancor prima di leggerlo e di leggere i commenti, ti volevo ringraziare….mi ha fatto proprio piacere aprire il blog ( solo oggi, ma ho avuto un pò di contrattempi ultimamente ) e vedere "tacchi da giorno" e poi capire che era il "mio" post!
    Sembra una stupidaggine, ma l'interessamento che mostri per ognuno dei nostri "problemi" dà una bella sensazione, davvero, quindi semplicemente GRAZIE

  • Reply
    Angela
    Ottobre 4, 2018 at 4:15 pm

    i miei unici tacchi durante il giorno sono di questo tipo https://stileo.it/geox-calzature_18249732 non posso portali piu' alti perche' mi fanno male le gambe poi tutta la giornata tra ufficio,la spesa ecc. sui tacchi richiede molta fatica.

Leave a Reply