Come abbinare Pera

Il ritorno delle t-shirt

Gennaio 28, 2015

[testimonial author=”Sara”]Ciao Sara! Sono una tua omonima e di recente ho scoperto il tuo sito e quello di Anna. 2 vere miniere d’oro! La curiosità scatenata leggendo mi ha spinto a pormi un po’ di domande sul mio guardaroba, che da un po’ di tempo, complice un piccolo aumento di peso, non mi “ispira” proprio più, e a cercare di rendere il mio look un po’ meno Pigro, e un po’ più curato e personale. Per questo è possibile che più avanti ti scriva una mail più dettagliata sul mio “stile”. Oggi però ti disturbo per una questione più precisa: la mia anima di metallara! Sia io che il mio compagno amiamo la musica e il rock, e spesso andiamo a vedere concerti. Ne consegue che una delle cose che tengo cara del mio armadio, sono proprio le t shirt stampate delle mie band preferite. Piccolo problema: le t shirt dei concerti sono quasi esclusivamente di taglio maschile, dritto e informe, e io sono una pera (parte sopra: XS/S, parte sotto: tg. 44) quindi tendono a starmi più grandi e lunghe, oltre che non essere per niente sagomate. Mi piacerebbe trovare un modo per incorporare dei capi come le t-shirt delle band, che per me racchiudono tanti bei ricordi, in uno stile più femminile e magari un po’ rock che mi si addica, per il tempo libero. Hai qualche idea su come potrei iniziare?
Ti ringrazio tanto se vorrai rispondermi! Il tuo blog è una vera ispirazione :)[/testimonial]

Ci sono gli zainetti, ci sono le scarpe con la zeppa, ci sono i crop top, ci sono persino i jeans flare e le camicie a quadri. E ovviamente ci sono le t-shirt stampate, usate un po’ con qualsiasi cosa oversize si possa trovare. Di cosa sto parlando? Di un film horror? No, della nuova moda per la prossima primavera/estate. Tutti ingredienti già visti, vero? Vero, come Beverly Hills 90210! Sono i mitici anni ’90 che tornano, più sofisticati e meno maschiacci, ma sempre e comunque votati allo spirito rock e easy che caratterizzava quegli anni. Saremo tutte più comode, ma col senno di poi non ci copriremo con strati e strati di tessuto in felpa, informe e tristissimo: cercheremo di cogliere il meglio e riportarlo in vita. Giusto?! Mi raccomando, che i traumi causati dallo stile Brendon-Brenda ancora stanno mietendo vittime illustri (vero, Britney???).

Insieme a questi splendidi amarcord del periodo medie-superiori, tornano come detto anche le t-shirt stampate; ok, ok, so cosa state pensando: quelle sono un evergreen che oggettivamente non passa mai di moda. Sì, ma io non parlo delle white tee con scrittina delicata nera; no, io parlo proprio della t-shirt nere con disegno anni ’90. Ve le ricordate? Non erano proprio il massimo della femminilità: niente svasatura, accollatissime, in cotone pesante. Proprio il classico capo ammazza-forme: chi aveva molto seno sembrava un sacco, chi non ne aveva un ragazzino di 14 anni. Come fare ad utilizzarle nella vita vera?

Sicuramente, prendendo un paio di forbici e tagliando il girocollo strizzacarotide, che non dona a NESSUNA. Non importa che tu sia una taglia 38, quel tipo di t-shirt intozzisce il collo, allarga e rende squadrate le spalle, rende visivamente basso e largo il seno. Se invece ritagliamo l’elastico superiore e creiamo uno scollo diverso, la t-shirt risulterà più femminile e casual. L’effetto verrà amplificato se farete un piccolo risvolto alle maniche.

Altro accorgimento da tenere in mente è creare un contrasto: se indossiamo la maglia con jeans e sneakers, per quanto ci impegniamo sembreremo comunque bambine un po’ problematiche fuggite dal liceo. Giocando invece su capi a contrasto, dallo stile opposto, otterremo un risultato giocoso e non scontato. L’abbinamento classico per il tempo libero è la gonna in jeans o lo shorts (se siamo mele, rettangolo e triangolo invertito); chi ha le curve può optare per una gonna a vita alta, sempre in jeans o tinta unita per non risultare troppo stucchevoli, nella quale infilerà la t-shirt (questo è d’obbligo: far sparire il vostro punto vita è un crimine!). Le scarpe dovranno essere basse: ballerine o sleepers in pelle. Per la sera, ovviamente un tacco. Abbinando una bella collana (per la pera è importantissimo usare una collana statement, che riequilibra la parte alta) e un paio di occhiali da sole, daremo l’idea di un look molto easy ma non infantile e sempre e comunque alla moda. Il rock viene stemperato da elementi classici ma senza risultare troppo ingommato. In contesti più formali, possiamo abbinare alla t-shirt il jeans, un tacco largo e un blazer (svasato, se siamo donne con le curve). La scoperta dell’acqua calda, insomma! Ecco qualche idea.

45e61de2ede7c9a0848f3b9516a57b6a 17df7ad5db67948461c89204c2f34925 afc1efee975dfa3adc19a851a0f47f35 fcc16ab657be84a2bbf556ee0428fa89 21548aea89bf78053778a3c9ec2cf54a97a2d31929acbf24663f7816f7686e1d

 

 

You Might Also Like...

18 Comments

  • Reply
    Lulli
    Gennaio 28, 2015 at 4:54 pm

    Ho già detto che sono lieta di questo ritorno??? (Anche se temo il possibile successivo ritorno dei primi 2000 con la vita ultra bassa e le magliettine corte aderenti e il sintetico ovunque..)
    Di recente ho tirato fuori le mie magliette nere con stampa dei concerti (Pearl Jam, Prmus,Nirvana…) a cui andavo quando ero una ragazzina problematica del liceo e ho provato a creare un look con pantalone stiloso con piega e fili argentati, la maglietta sblusata infilata dentro, collana lunga, scarpa tacca… bello! Anche se per ora l'ho solo guardato nello specchio e approvato dentro di me.

    • Reply
      Sere
      Gennaio 29, 2015 at 2:16 pm

      Era proprio l'accostamento che avevo pensato appena iniziato a leggere.. Maglia dentro il pantalone vita medio-alta con la piega..tacco. Mi piace! Proprio le magliettone da concerto!!..o quelle dei morosi! Anche con la gonna elegante a matita però me gusta. Devo sistemare le mega maniche però come diceva sara..con un risvolto cucito.

      • Reply
        Consigli x principianti
        Gennaio 29, 2015 at 6:01 pm

        Assolutamente, stanno molto meglio e fanno sembrare il braccio più magro!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Gennaio 29, 2015 at 5:57 pm

      Bè allora prendo il coraggio di uscire di casa perchè approvo anche io e il mondo ti attende 😀

  • Reply
    Simona
    Gennaio 28, 2015 at 5:01 pm

    Bello qs post e come sempre molto utile! Infatti avevo trovato già il modo di adattare alla mia forma una t-shirt classica(nel blog "il nuovusato" che consiglio a chi ha un po' di dimestichezza con la macchina da cucire) ma nn sapevo con cosa metterla…a parte con i jeans in casa,ma essendo alcune molto belle mi dispiaceva…dunque grazie x le dritte

    • Reply
      Consigli x principianti
      Gennaio 29, 2015 at 5:57 pm

      Ma grazie mille a te 🙂 Molto brava per aver adattato la t-shirt a te!

  • Reply
    Cristina
    Gennaio 28, 2015 at 5:28 pm

    Maglietta a parte, mi hai fatto rivivere per qualche minuto i bei tempi del liceo, in cui guardavo Beverly Hills 90210 e Melrose Place, sognando di diventare come una di loro, anche se potevo essere tranquillamente scambiata per Andrea Zuckerman, la secchiona del gruppo. Tempi andati, che non torneranno più ahimè (e qui mi fermo, perchè le mie considerazioni stanno andando oltre l'outfit). Mi auguro che, come giustamente è stato detto, non torni la moda del 2000, sia perchè per me è stato un periodo orribile, sia perchè odio le magliette corte all'ombelico con l'addome scoperto :-((((((

    • Reply
      Consigli x principianti
      Gennaio 29, 2015 at 5:59 pm

      Ora abbiamo un po' più di cervello e capiamo cosa ci sta bene, quindi se anche tornano cose oscene, possiamo capire che possono tranquillamente restare in negozio e sui manichini, per quanto ci riguarda 🙂

  • Reply
    Sara
    Gennaio 28, 2015 at 7:49 pm

    Eccomi qui, sono la Sara che ti ha scritto! Grazie della risposta, mi hai dato di che sperimentare 😀 Non avevo pensato a tagliare il colletto, in effetti tende ad essere così stretto che è anche fastidioso oltre che brutto!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Gennaio 29, 2015 at 6:00 pm

      Vero?! Io compro un sacco di t-shirt, mi piacciono molto per il tempo libero primaverile ed estivo; sono mela, per cui non mi stanno male, ma ragazzi che bruttissimo girocollo hanno… e via di forbici 😀

      • Reply
        Lilit
        Gennaio 29, 2015 at 8:08 pm

        io invece quel tipo di T-shirt non le compro mai, però ne ho un sacco perchè è un classico gadget da motoraduno… e di solito te le danno pure di taglia abbondante. alcune le ho modificate tagliando e annodando nei punti strategici per farle stare aderenti… altre le tengo così come sono e me le metto in casa, oppure per dormire (visto che non ho pigiami).
        quelle che compro invece bado sempre a prenderle belle aderenti attillate, e non troppo accollate, così non le devo modificare, e vanno bene un po' con tutto.

  • Reply
    noemy
    Gennaio 28, 2015 at 8:57 pm

    Grazieeeeeee!!!!
    Da clessidra poco formosa prenderò sicuramente spunto!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Gennaio 29, 2015 at 6:00 pm

      Poi ci fai sapere come ti sei trovata!

  • Reply
    Cristina
    Gennaio 29, 2015 at 9:37 am

    Domandina ina ina: per caso, stanno ritornando anche le scarpe a punta? Dalle foto del post pare di sì e quelle blu con fascia alla caviglia e i sandali dell'ultima foto sono stupende!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Gennaio 29, 2015 at 6:01 pm

      Le punte sono tornate da qualche stagione 🙂 è un po' diversa da quella orrida anni '90, molto più fine 🙂

    • Reply
      Lilit
      Gennaio 29, 2015 at 6:06 pm

      scarpe a punta? spero proprio di no: il mio alluce valgo non ne godrebbe affatto… ricordo che per lunghissmo tempo non ho avuto scarpe che non fossero anfibi o ginniche per questo motivo… se così fosse non esiterei a lasciarle dove stanno.

      • Reply
        Lulli
        Febbraio 4, 2015 at 4:53 pm

        Lilit, sono d'accordo con te, il mio alluce non ha problemi , ma quelle scarpe non mi sono mai piaciute e alla lunga sono pure dolorose. ..

        • Reply
          Consigli x principianti
          Febbraio 4, 2015 at 5:53 pm

          Le punte anni '90 erano orride e tranquille che non tornano, non quelle da aladino almeno!

Rispondi a Lulli Cancel Reply