Come abbinare

Abbinare colori che non ci donano

Febbraio 10, 2015

[testimonial author=”Francesca”]Cara Sara, sono una ragazza a clessidra taglia 44-46 al primo anno di università. Ho i capelli tinti di rosso, ma tutti mi prendono per una rossa naturale perché ho la pelle chiara con un sottotono caldo e un po’ di lentiggini.
Ti scrivo perché, nella mia esplorazione del mondo della moda e di ciò che mi dona, mi sono resa conto che i colori caldi (e chiari) come beige, panna, marrone, cuoio, verde oliva mi donano in particolar modo mentre i colori come nero, grigio e blu mi spengono molto. E fin qui, direi che non c’è nessun problema. Purtroppo questa realizzazione relativamente tardiva mi ha portato a trovarmi con un guardaroba sui toni del grigio e del nero (il blu lo avevo abbandonato già da un po’). Ora, io non posso permettermi di fare un giro di saldi per rifare il guardaroba da zero (anche perché non trovo molto in quei colori e in modelli che mi donano nei negozi low cost) ma non voglio nemmeno continuare a accumulare cose nere e in minor misura grigie. Ho già cominciato a fare acquisti in colori base caldi, ma spesso mi ritrovo senza la possibilità di abbinarli coerentemente. Alcuni capi, poi, vorrei tenerli, come la gonna a ruota nera di lana che mi ha cucito mia nonna o un’altra gonna a ruota nera con l’interno in pile (soffro molto il freddo). Hai qualche consiglio da darmi per fare un passaggio graduale del colore del guardaroba, qualche suggerimento per degli accorgimenti particolari da tenere?
Grazie mille, 
[/testimonial]

Beate voi che avete già capito il vostro colore base; intendo, ovvio che ho un colore base, ma ovviamente uso il nero perchè mi piace il nero, non perchè so di essere un certo tipo di donna (primavera? estate? inverno? bò!). Non fraintendete: io ho un ottimo occhio per capire cosa sta bene agli altri, quali colori, quali tessuti, quali stili. Spesso mi basta una sola occhiata. Sarebbe fighissimo se bastasse una sola occhiata anche allo specchio, per capire cosa sono. Per anni pensavo di essere una clessidra, perchè me lo dicevano le mie compagne di scuola. Vestiti come Marilyn, staresti da dio. Sè, certo. Poi arriva il blog di Anna. Ok, sono una mela. Tra mela e clessidra ce ne passano di centimetri in vita di differenza. Sorvoliamo. Poi arriva la mela a otto. Ah ecco, mi sembrava di averlo un pochino di punto vita! Poi arriva la forma del viso. Vuoto pneumatico. Poi si aggiunge l’armocromia. Zero alla “n”. Oh, giuro che guardo il mio viso allo specchio ma non ce la faccio, non capisco proprio cosa sono. Di recente ho preso il metro e scoperto di avere un viso ovale; chissà se esiste un metro anche per tono e sottotono! A quel punto, potrei capire che cavolo di carnagione mi ritrovo.

4600efc53b31dd6994cd12f3ac5c3bf8

Il fatto è che seguendo il gusto e l’istinto ho sempre optato per il nero. Mi pare che mi stia bene. Il verde chiaro mi sta orrendamente, quello scuro bene. Il beige mi spegne, il grigio pure. L’ocra non ne parliamo per favore. E così via. Il fatto è che non posso passare il mio inverno in nero, la mia estate (quando prendo il sole divento di un colore umano) in bianco; l’ocra poi è uno dei miei colori preferiti, come posso farne a meno? Ecco, dato che – sebbene mi facciano sembrare una morta vivente con gravi problemi di fegato – io a tutte queste tinte ci tengo, le ho integrate senza problema nel mio guardaroba. Probabilmente la mia esperienza può aiutare molte di voi che come Francesca hanno l’armadio colmo di colori che donano poco.

7bebcc700203e62c20b221b63105bd36

Per prima cosa, ça va sans dire, bisogna capire quali colori ci donano e quali no. Siate oneste con voi stesse: avete una maglia che vi piace molto ma fa a pugni col vostro incarnato? Fatevi questa domanda: tenete più alla bellezza della maglia o alla bellezza del vostro viso? Se avete risposto nella maniera esatta, ora quella maglia sarà già nel sacco “da regalare alle amiche”. Un’ottima idea per riciclare i vostri abiti che non vi donano è quella degli swap party: donerete ad altre donne i vostri capi e avrete l’occasione a costo ero di trovare capi che invece vi donano. 

Ricordate sempre una cosa, quando fate una cernita di ciò che proprio non vi sta: un colore che non si accorda con la carnagione del vostro viso non è detto che non si accordi con la carnagione delle vostre ginocchia. Se pensiamo davvero che il verde ci sbatta le rotule, forse abbiamo problemi che vanno oltre quelli di armocromia! Restringete i colori che amate, ma che sapete non vi donano, alla parte bassa del vostro corpo, lontani dal viso. Nel caso di Francesca, non ha alcun senso buttare la gonna nera: è giusto tenerla e abbinarla piuttosto ad un maglione o blusa del colore giusto per il suo incarnato. Nel corso del tempo, quando avrete la possibilità di acquistare dei nuovi capi, tenete sempre presente questo; se amate l’ocra ma l’ocra vi sta proprio male, fate come me e sublimate il tutto con l’acquisto di una borsa di questo colore, abbinata ovviamente ai jeans e a una blusa bianca. Osate con questi colori e queste tinte nei pantaloni, nelle gonne, nelle scarpe, nelle borse.

e63eaa21a6bb7c5be8af302a58064a4b

2db938a1f41ea2030ee203adc18a49c3

556e503833878501ec95b559c34faca3

Che fare invece se il colore che ci piace non può proprio essere tenuto lontano dal viso? Per esempio, un bel cappotto color cammello che ha tutti i pregi del mondo tranne quello di renderci pallide e smunte. O un maglioncino di lana o filati pregiati che abbiamo ricevuto in regalo o pagato talmente poco da aver praticamente svaligiato il negozio? Non facciamoci prendere dal panico: possiamo usarli, basta che abbiamo l’accortezza di staccarli cromaticamente dal viso: basta una sciarpa nel caso del cappotto o una bella collana statement del colore che meglio si intona con il vostro incarnato.

4fd9773f271d4a59c3151e9970a4bba8

BarbaraElle11

5762a5a80275fb870b9f21664835bf77

E voi vi siete mai trovate in questa situazione? Avete colori che amate ma che non vi stanno bene?

You Might Also Like...

50 Comments

  • Reply
    Anna
    Febbraio 11, 2015 at 10:28 am

    Io mi sono trovata in questa stessa situazione, infatti per pigrizia e pensando di riempirmi l'armadio di capi "fini", comperavo solo nero, blu e grigio (colori sobri ed eleganti…). Poi, grazie a Cinzia Felicetti:

    http://www.ituoicolori.it/

    mi sono resa conto che mi donavano maggiormente le tinte calde. Tra l'altro le mie preferite! Ora eccedo un po' all'opposto, vestirei solo di marrone dalla testa ai piedi, è il colore che amo più in assoluto.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 11, 2015 at 1:35 pm

      Ma che sito magnifico!! Vediamo se ora capisco anche io che sono! Mi sembra di non assomigliare a nessuno, ho la pelle bianca… e intendo bianco latte, non bianco rosato o bianco beige. Bianco bianco…

      • Reply
        Linda
        Febbraio 11, 2015 at 4:25 pm

        Scusami, ma io non capisco come funziona il sito di Cinzia.. ovunque io clicchi mi ritrovo con un post in videata e nient'altro :'(

      • Reply
        Linda
        Febbraio 11, 2015 at 4:26 pm

        Oh no, ho appena scoperto! prima non mi dava il collegamento a star! grazie lo stesso 🙂

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 11, 2015 at 1:59 pm

      Fatto!!! Sono senza dubbio una "Cool Audrey" variante "Hanne Hathaway", che credo – leggendo le descrizioni – corrisponda all'autunno profondo: capelli castani con riflessi ramati, carnagione diafana e occhi nocciola con contorno verde e pagliuzze dorate, sono proprio io…! Scopro ora che mi sconsigliano il blu, perchè indurisce i tratti; in effetti il blu che sta bene a me è il blu scurissimo, quasi nero. E via libera al rosso! Da domani tiro fuori il rossetto rosso puro che ho preso tempo fa e mai indossato!

  • Reply
    Lilit
    Febbraio 11, 2015 at 10:33 am

    eh, anche per ma la materia armocromia è un bel guazzabuglio, ho provato ad applicarmi ma non ne vengo fuori. mi affido alle prove pratiche e all'istinto.
    varie volte ho provato a introdurre il beige in varie tonalità nel mio guardaroba (mi sembrava una valida alternativa al nero soprattutto d'estate), con esiti fallimentari: in beige sembro più vecchia di dieci anni e sempre sul punto di vomitare. bocciati anche quasi tutti i gialli e gli aranci e tutti i colori pastello. questi colori li tengo lontani da anni, ma ogni tanto mi accade di ricascarci e di prendermi una maglietta o una camicia del colore sbagliato.
    il nero mi sembra ok, ma non so se è perchè è il colore con cui mi vedo da quando ero ragazzina o perchè mi sta bene davvero. e poi i colori forti e intensi: blu, viola, rosso a dominante fredda (non rosso-arancio). grigio bene, e marrone così così… bianco sì ma a piccole dosi…. verde non so decidere perchè certi verdi mi piacciono tanto e temo di essere poco obiettiva. sembrerei una specie di Inverno… chissà se ci ho preso….

    • Reply
      Sarah
      Febbraio 12, 2015 at 6:39 pm

      Io pure non ci capisco nulla con i colori, certe giornate mi vedo "mortificata" da alcuni colori e da alcuni capi di quel colore, ma magari il giorno dopo no, quindi boh…forse avevo solo dormito poco??? Per anni mia cugina ( chiarissima di carnagione) mi ha detto che sono scura, poi sono andata a lavorare in un negozio di trucchi e tutte le clienti mi dicevano che ho la pelle chiara……una parrucchiera "colorista" mi ha detto che sto bene con le tinte fredde….ma si riferiva ai capelli….chissà se vale anche per i colori dei vestiti…..

      • Reply
        Consigli x principianti
        Febbraio 14, 2015 at 12:25 pm

        Già, un alone di mistero circonda il mondo dei colori! Forse navigare a vista è la soluzione migliore…! O affidarsi a un professionista.

  • Reply
    maireith
    Febbraio 11, 2015 at 11:07 am

    Condivido in pieno! Mai rinunciare ai colori che amiamo!
    Io praticamente li amo tutti, sono una "iridofila", giusto il grigio chiaro sale e pepe proprio non lo posso soffrire, ma per il resto..colori a manetta con giusti abbinamenti!
    Ammetto di avere grossi problemi con il beige, nonostante applicassi i trucchetti che hai suggerito già da un po' , non riesco a farmelo stare addosso, anche se lo vorrei tanto! Pazienza!
    Questa primavera devo lavorare con i colori pastello che mi "sbattono" molto vicino al viso, magari qualche foulard sarà la mia salvezza!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 11, 2015 at 1:37 pm

      Puoi sempre pensare ad una borsa o a un paio di scarpe beige: sono super eleganti e chic!

  • Reply
    Ari
    Febbraio 11, 2015 at 11:48 am

    Sono proprio d'accordo! Ci ho messo secoli a capire quali colori mi stessero meglio (e ora che lo so mi chiedo come facessi a non arrivarci prima, stupidi preconcetti), ma ho un armadio pieno degli altri colori, e va bene così perché:
    1) non ho certo i soldi e il tempo per rivoluzionare l'armadio;
    2) anche se li avessi mi sembrerebbe esagerato, a volte si ha appunto voglia anche di colori non "nostri".
    In genere, come dici tu, cerco di "salvare" i colori sbagliati staccandoli dal mio viso, ma a volte semplicemente me ne frego… Anche se accade sempre più raramente, perché è bello conoscere i colori che mi stanno meglio e sapere che sono lì a farmi sembrare meno zombie quando mi sento tale ^_^ Soprattutto perché sono colori che ho sempre amato, ma pensavo non mi stessero bene perché "i colori scuri sbattono le persone pallide" (che poi si dice la stessa cosa di quelli chiari, quindi mi chiedo: secondo voi cosa dovremmo indossare noi mozzarelle, una foglia di basilico?).

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 11, 2015 at 1:39 pm

      I colori scuri non sbattono le persone pallide 😀 Certi colori scuri sbattono le persone pallide! Io sono pallidissima, tanto che il mio medico vuol farmi fare le analisi per l'anemia eppure il blu scuro e il nero mi stanno davvero divinamente!

      • Reply
        Ari
        Febbraio 11, 2015 at 4:56 pm

        Certo, io lo so (o meglio, l'ho imparato), ma spesso sento dire cose del genere: no ai colori scuri (o al bianco) per le pallide, tutte le bionde stanno bene col nero, chi ha i capelli rossi sempre in verde, con gli occhi azzurri ombretto arancione, … E invece siamo tutte diverse, per fortuna!

        Ho letto che pensi di essere autunno profondo: se è vero siamo sorelle di stagione! 😀 Però occhio, che non tutte le AP sono come le hai descritte sopra, io per esempio ne conosco una con la pelle scura. Finora le descrizioni delle varie stagioni che mi hanno convinta di più, perché tengono conto di queste variabilità, sono quelle su colorgriffe, se vuoi dare un'occhiata.

        • Reply
          Consigli x principianti
          Febbraio 11, 2015 at 5:45 pm

          Sì, le descrizioni di noi AP sono varie: si spazia dalla carnagione olivastra e capelli neri al diafano e capelli chiari-rossicci. Credo che la cosa in comune sia il sottotono neutro e la pelle praticamente trasparente. Ora controllo la descrizione del sito di cui parli e verifico!

          • Consigli x principianti
            Febbraio 11, 2015 at 5:49 pm

            Il sito non esiste più! 🙁

          • Lilit
            Febbraio 11, 2015 at 8:16 pm

            sull'armocromia c'è anche questo sito che illustra bene: http://www.thechicfashionista.com/your-best-perfect-colors.html

            io ogni tanto provo ad approfondire la materia, ma ogni volta faccio un sacco di confusione, anche perchè molte delle guide sulla materia sono un po' superficiali e si basano troppo su colore di occhi e capelli, che spesso ingannano (e specie se i capelli son tinti), e spesso usano termini che creano confusione (per esempio ho visto che le descrizioni di inverno assoluto e inverno profondo sono di volta in volta invertite, e non si capisce qual'è quella giusta e quella sbagliata).
            il concetto di croma mi è un po' ostico, e faccio fatica a individuare anche i concetti di sottotono e temperatura.
            la cosa migliore è sempre la "prova pratica", ovvero mettersi davanti allo specchio, coi capelli raccolti e il viso non truccato e provare ad accostare i vari colori al viso. in base ai colori che constatiamo starci meglio si dovrebbe individuare la stagione… peraltro siccome la stagione serve proprio per capire con quali colori si sta meglio a quel punto lo sappiamo già e lo scopo è già stato raggiunto.
            io ho provato diverse volte, e ogni volta concludo che sono una specie di inverno… quale inverno (profondo, assoluto o brillante) non l'ho ancora capito bene.

          • Consigli x principianti
            Febbraio 11, 2015 at 8:52 pm

            A me è servito molto osservare le immagini di altre donne; il viso di Hanne Hathaway è stato illuminante: stessa carnagione diafanissima e dal sottotono neutro tendente al beige. Abbiamo capelli diversi, i miei sono più chiari dei suoi, ma hanno la stessa punta calda. I colori accostati al viso possono sviare, perchè io per esempio col rosso sulle labbra pensavo di non star così bene perchè ho le labbra davvero carnose e un po' di tempo fa un'amica mi disse (malignamente) che il rossetto che avevo acquistato potevo anche metterlo via perchè il rosso su di me mi faceva effetto cadavere. Ok, il commento forse non era disinteressato, ma all'epoca lo presi per vero; che liberazione adesso sapere che col rosso mi son sempre vista bene per un motivo preciso! Questo per dire che spesso ci facciamo indirettamente talmente condizionare da non essere più obiettive.

          • Lilit
            Febbraio 12, 2015 at 10:07 am

            il problema del "confronto" coi personaggi famosi è che li possiamo vedere appunto solo in foto (quasi mai al naturale) e per di più le foto sono quasi sempre un po' ritoccate. difficile giudicare con obiettività. per questo i personaggi del jet set nelle descrizioni armocromiche li trovi inquadrati di volta in volta in categorie diverse. per esempio la citata Anne Hataway l'ho trovata classificata come Inverno profondo, Inverno assoluto, Autunno…

            insomma temo che l'armocromia sia lontanissima dall'essere una scienza esatta.

          • Ari
            Febbraio 14, 2015 at 1:33 pm

            Ops, sapevo che l'analista in questione aveva chiuso da poco i battenti, ma non pensavo avesse cancellato anche il blog :/ Mi piaceva perché mi sembrava il più razionale, coerente ed estensivo! L'armocromia al momento è un po' un guazzabuglio di teorie diverse e tanti siti che sparano a caso e scopiazzano, un po' come per le forme del corpo (ma senza un'Anna ;)).
            Prova a dare un'occhiata a [ 12blueprints.com/dark-autumn-landscapes/ ]: mi sembra fatto abbastanza bene (per quel poco che ne so) anche se spesso divaga un po' troppo per i miei gusti.

          • Lilit
            Febbraio 17, 2015 at 1:21 pm

            avanzo un'altra obiezione: mentre le forme del corpo si basano su dati oggettivi e dimostrabili mi pare che l'armocromia si materia dove si va molto a sensazione. intanto è appurato che non tutti percepiamo i colori allo stesso modo. i daltonici, per esempio, hanno una percezione dei colori diversa. mio marito è daltonico, e fa fatica a distinguere dei papaveri rossi in un prato verde, non spiccano immediatamente e sfacciatamente come a me. inoltre confonde alcuni grigi coi verdi, e alcuni blu coi viola. in compenso ha una percezione molto più nitida dei contrasti di luce e dei contorni. anche sua madre ha una percezione un po' alterata dei colori. e senza arrivare all'esempio del daltonismo ho l'impressione che i colori possano essere percepiti in modo diverso da diversi individui. quindi la pretesa di universalità della materia arocromia va un po' a farsi benedire.

  • Reply
    Alex
    Febbraio 11, 2015 at 12:33 pm

    Anche io non riesco a capire che stagione sono e neanche che colori mi stanno bene. Purtroppo non riesco ad essere obiettiva, se un colore non mi piace, anche se mi sta bene, non compro vestiti di quella tonalità, invece spesso compro vestiti blu, per il quale ho una specie di dipendenza, anche se non tutte le sfumature mi stanno bene. Quello di cui sono certa è che non mi sta bene il nero, ma fino a pochi anni fa era difficile trovare vestiti di altri colori e anche adesso è una coperta di Linus perché è facile da abbinare. E poi ci sono i giorni in cui qualsiasi colore mi sta male e mi sbatte.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 11, 2015 at 1:42 pm

      Quei giorni succedono anche a me! Sono quei giorni in cui puoi mettere chili di fondotinta ma sarai sempre smorta e malaticcia… quei giorni cerco di nascondermi dietro occhialoni neri e labbra ben truccate 😀 😀 stile diva di hollywood, anche se in verità sono Morticia Addams!!!

      • Reply
        Alex
        Febbraio 11, 2015 at 5:31 pm

        A quanto pare sono una light summer … peccato che buona parte del mio guardaroba sia nero, come immaginavo non mi valorizza granchè, ma è il colore che mi fa sentire più sicura di me. Ho già iniziato una lenta rehab, ma la strada è ancora lunga. Ci vorrebbe Sara, ma abitiamo veramente troppo lontano.

  • Reply
    Giulia
    Febbraio 11, 2015 at 4:20 pm

    Mi ricordo che quando venne a fare la rehab a casa mia quest'autunno, guardandomi Sara decretò: estate fredda. Ed estate fredda sono; se vogliamo dirlo in maniera più fescion, sono una Moonlight Summer: estate morbida tendente all'inverno. Il che significa stare lontana da quasi tutte le tonalità calde, non a caso il mio armadio è il regno dei blu, bianchi e grigi come base, su cui abbino i rosa, i verdi, i rossi tendenti al lampone, i viola, mentre ho fatto sparire tutti i marroni, i beige, i sabbia (l'ultimo maglioncino 100% cachemire color sabbia chiaro l'ho regalato giusto stamattina. Mi piangeva un po' il cuore, ma quando mi obbligavo ad indossarlo proprio non mi ci vedevo, per cui ho deciso di darlo a qualcuno che ne fosse valorizzato).
    Unica eccezione: il rosso scarlatto. Anche se non è uno dei colori che mi sta meglio, quando ho bisogno di allegria tradisco il sempre rassicurante navy e mi concedo un tocco infuocato anche vicino al viso (attualmente possiedo una sciarpa e un giubbotto di pelle rossi).

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 11, 2015 at 4:37 pm

      Eh già mi è bastata un'occhiata per capire cosa sei, è sempre così facile sugli altri e su di te soprattutto: sei proprio il prototipo dell'estate fredda, dovrebbero metterti come fotografia esplicativa 😀 E poi i colori freddi ti stanno così bene che pur piangendo il cuore hai fatto proprio bene a lasciare il maglioncino sabbia: ti avrebbe regalato almeno dieci anni! 😉

    • Reply
      Ari
      Febbraio 11, 2015 at 4:59 pm

      Anche per me il rosso è sempre il colore del buonumore! 🙂 Può starmi bene o male, ma se ho qualcosa di rosso addosso mi sento subito più sicura. Magari ogni tanto potresti abbinarlo in piccole dosi al tuo amato blu scuro, non ci sta per niente male 🙂

  • Reply
    francesca
    Febbraio 11, 2015 at 9:22 pm

    Fucsia, Fucsia! QUESTO è il colore che mi sta bene… e anche il beige freddo.
    Ecco, almeno per me il guaio è anche questo: faccio fatica a riconoscere i diversi colori, proprio non li conosco.
    Beige freddo… che sarà mai? pero' a me il cammello sta male.

    Alla fine non mi rimane altro che provare davanti allo specchio, ma anche li' a volte ho dei dubbi.
    Eh si', che è un pezzo che cerco di capire quali siano i miei colori!

    Unica certezza: niente nero, né colori molto forti.
    Secondo il sito ituoicolori.it sarei una una erede di grace kelly, beh grazie, mi mette di buonumore! 🙂

    • Reply
      Lulli
      Febbraio 14, 2015 at 1:14 pm

      Francesca, che bello sapere che non sono l'unica donna in difficoltà a riconoscere i colori…Lo stereotipo vuole la donna con la capacità di descrivere 400 nuance e l'uomo che a stento classifica i colori primari… E se cerco di riportare alla memoria un dato colore ad es di un'abito spesso confondo giallo e verde o blu e nero. Con mia madre che mi chiede di andarle a comprare un foulard malva intenso che stia bene sopra il giaccone bianco caldo…. ???? ma che è il malva? una tisana…e il bianco caldo in che differisce dal freddo? io pensavo che fosse il tessuto….

      • Reply
        Francesca
        Febbraio 15, 2015 at 2:28 am

        Che bello Lulli, noi sì che ci capiamo! 🙂 Che dire… Il mondo è grande ed esistiamo anche noi!
        🙂 🙂 🙂

      • Reply
        Lilit
        Febbraio 15, 2015 at 10:22 am

        ah, io sono mezza maschio per un sacco di cose, e non capirò mai la differenza tra bordeaux, borgogna e amaranto… per me è sempre lo stesso colore… quest'anno poi mi salta fuori pure il marsala… per me il marsala si beve e non si mette addosso 🙂

        • Reply
          Lilit
          Febbraio 15, 2015 at 10:24 am

          il bianco caldo e freddo invece è un concetto facile: basta pensare alle lampadine. luce calda è quella che tende al giallo, fredda all'azzurro.

          • Francesca
            Febbraio 17, 2015 at 1:19 am

            Ecco, appunto!
            È questo che mi incasina!!! Ci sono molti colori dove io questa tendenza verso il giallo proprio non la vedo!
            Bianco caldo e bianco freddo posso anche distinguerli, soprattutto se li metto vicini.
            Però ad es. Ci sono tantissimi tipi di beige che a me sembrano tutti uguali.
            Per non parlare delle sfumature fredde che tendono al blu e quelle calde che tendono al rosso (o giallo?).
            Non riesco a vedere questo blu, giallo o rosso che sia.
            Vedo che il colore è diverso (più o meno) ma non ti saprei dire perchè è diverso.

          • Francesca
            Febbraio 17, 2015 at 1:21 am

            P.S. Anche per me il marsala si beve! :);)

  • Reply
    Shiva
    Febbraio 11, 2015 at 9:23 pm

    Secondo il sito di Cinzia Felicetti "assomiglio" a Katharine Hepburn: capelli castani con riflessi dorati, occhi verdi con l'iride screziata di giallo e carnaggione chiara.
    Colori si: giallo ocra, non l'avrei mai detto!
    Colori no: nero… quindi ora dovrei buttare totalmente l'armadio così come sta >.<

    Penso che dovremmo conservare comunque dei colori che ci fanno sentire sicure, il nero non potrei mai abbandonarlo.

  • Reply
    Lulli
    Febbraio 14, 2015 at 1:07 pm

    Ho provato anch'io con le star …ma non mi calza nessuna, le descrizioni sono tutte di incarnati luminosi e bianchi traslucidi…Mentre io sono bianco anemia, occhi verde scuro e capelli biondo scuro. A parte chi possiede il famoso colorito "olivastro", che non ho mai capito che cavolo sia, il nero è sconsigliato a tutte, io amo il nero e secondo me mi sta pure bene, mentre mi vedo da schifo con il blu ( a meno che non sia scurissimo) e i colorini pastello… Chissà se mi pare che grigio, nero ,rosso e fuxia mi donino perchè mi piacciono i colori o perchè è davvero così? Sicuro questa cosa della forma del viso e del colorito è un mistero….

  • Reply
    Aurora
    Febbraio 19, 2015 at 4:45 pm

    Mah. Io a ogni studio di armocromia che leggo sono sempre più confusa. Secondo questo sito sarei una Cool Audrey, quindi nero assolutamente no. Secondo un altro sito ( http://into-mind.com/2013/09/24/colour-analysis-part-i-finding-your-type/ ) sarei un inverno profondo, e quindi nero sì, assolutamente sì, anzi. Io francamente me ne infischio, amo il nero e lo metto sia in inverno che in estate, tiè. Gli unici colori che mi sbattono molto sono il grigio (accanto al viso) e i colori molto molto saturati, o comunque il blu e il bordeaux (consigliatissimi da Cinzia Felicetti). O sono io fissata oppure c'è qualcosa in 'sta armocromia che non va. Fatto sta che al momento penso che nero, beige e colori pastello mi stiano bene, forse anche perché mi piacciono, alla fine il discorso è sempre quello: se uno si piace e si sente sicuro in determinati colori, anche l'armocromia va a farsi benedire 🙂

    • Reply
      Lilit
      Febbraio 21, 2015 at 12:04 pm

      io sto provando ad approfondire l'argomento arocromia e divento sempre più scettica. credo ci sia una verità di base su cui è fondato, ovvero che a determinati incarnati (occhi e capelli non è che non c'entrino, ma passano in secondo piano) stiano bene certi colori e male altri. da qui la suddivisione in stagioni e sottostagioni che però viene ad assumere un che di semplicistico e folkloristico al tempo stesso.
      i forum e i blog che trattano di armocromia si comportano un po' come ultrà di squadre di calcio, e spesso su ciascuno si cerca di screditare gli altri gettando palate di fango. il blog che secondo me trattava l'argomento con maggiore razionalità era quello di Pia, che però ha chiuso i battenti. c'è un forum collegato, a cui mi sono iscritta, ma ha un che di settario che mi piace poco. molte discussioni trattate non sono pubbliche (ed è il motivo per cui ho dovuto iscrivermi), e comunque non permettono di capire bene l'argomento, perchè partono da premesse che se non si è già adepte della setta (ovvero se non si è fatta l'analisi dalla loro guru, a pagamento naturalmente, e per giunta via mail) risultano oscure. inoltre le utenti tendono molto a comareggiare spettegolando e sparlando di chiunque non la pensi come loro. le voci fuori dal coro di solito sono destinate al ban.
      insomma, io speravo di trovare qualcosa che si possa paragonare al blog di Anna, e che trattasse i colori con lo stesso approccio razionale. invece di razionale ho trovato ben poco. un vero peccato, perchè in verità la materia sarebbe molto interessante.

      • Reply
        Consigli x principianti
        Febbraio 22, 2015 at 2:43 pm

        Cara Lilit, concordo con te! Non ha proprio senso "Prendersela" se qualcuno pensa che un determinato incarnato non sta bene con il colore che per te è perfetto… io sono abbastanza certa che se una cosa diventa fonte di malcontenti, non ha senso incaponirvisi. Meglio provare e riprovare colori di volta in volta, anche se non si giunge proprio a capire quale stagione siamo amen: almeno abbiamo gli abiti giusti. Io, pur senza sapere qual è la mia (visto che anche il sito di cui si parlava prima non è la Bibbia e secondo altri siti ho caratteristiche addirittura da estate… mhà!), so quali colori mi stanno e quali no. La cosa difficile per me è scegliere il fondotinta adatto, e spesso le commesse non sono affatto preparate sull'argomento. Hai ragione, se una persona volesse studiare a fondo l'argomento e creare un blog come quello di Anna sarebbe una salvezza… lo farei io ma non credo di esserne all'altezza…

      • Reply
        Aurora
        Febbraio 23, 2015 at 9:14 am

        Oddio… che ci fossero delle teorie e dei libri che ne parlano potevo capirlo, ma addirittura dei FORUM apposta? In cui si scannano su quali colori stanno bene a chi??? O_O

        Mi stupisco sempre dell'Internet.

        Un'altra cosa comunque da considerare è che trovo molto limitante limitarsi a certi colori. Ad esempio, attualmente io sono nel periodo rosa cipria e verde menta. Ma non è detto che fra qualche mese sarò nel periodo rosso corallo e giallo canarino. Se dovessi anche mettermi lì a capire dall'esadecimale del colore quale mi sta bene e quale no posso già spararmi. La vita è già complicata di suo, non è necessario aggiungere complicazioni inutili!

        • Reply
          Lilit
          Febbraio 23, 2015 at 10:14 am

          sì, ci sono vari forum che trattano dell'argomento. in realtà non sarebbe una cattiva cosa, se come detto l'approccio fosse razionale e costruttivo, e soprattutto aperto al dibattito… il che significa che anche le voci fuori dal coro dovrebbero essere prese in considerazione. invece succede che la teoria dei colori vena trattata come una sorta di rivelazione divina, e chi non la recepisce, o la interpreta in modo diverso viene trattata da eretica e miscredente. ci sono pagine intere di discussioni dove le ragazze si prendono gioco di quella loro amica o parente perchè si veste o si trucca con colori "non adeguati" alla propra "stagione", o di quella blogger o make up artist che non applica correttamente il metodo… perfino Clio è una delle loro vittime preferite!
          se per caso qualcuna conosce un blog o un forum dove l'argomento colori (di cui la teoria armocromica è una interpretazione e non la Verità assoluta) è trattato in modo razionale e costruttivo e scevro di furori dionisiaci è pregata di segnalarmelo.

        • Reply
          Ari
          Febbraio 23, 2015 at 10:24 am

          Io a dire la verità sono iscritta su uno dei forum, e il fatto che ci si scanni mi sembra un po' una leggenda metropolitana: in mesi e mesi lì non ho mai visto niente di eclatante, ci sono state delle incomprensioni come ci sono dappertutto. Io personalmente non ho mai avuto a che da ridire con nessuno, sono tutte state gentilissime con me e mi sono sentita la benvenuta. Tra l'altro non capisco dove stia la stranezza nell'esistenza di forum dedicati: è in posto dove trovarsi per parlarne tutte insieme senza essere prese per matte da chi è scettico!
          Poi l'equazione armocromia = limite è un'altra cosa che non mi piace: è come dire che una volta che sai di essere pera non puoi più mettere qualcosa da rettangolo, se ne hai voglia! Ognuna avrà le sue esperienze, ma IO da quando ho capito i "miei" colori non ho rivoluzionato l'armadio, ma mi trovo comunque più carina e quando voglio essere al meglio so su che colori puntare, e ho anche preso in considerazioni colori e abbinamenti a cui prima non avrei pensato: non mi sembra una limitazione alla fantasia!

          • Lilit
            Febbraio 23, 2015 at 11:04 am

            penso che tu si una di quelle che hanno raccolto la teoria armocromica nel modo "giusto" (che mi auguro siano la gran parte): ovvero un ausilio per capire meglio sè stesse e ciò che può donare e non donare. un po' come sul sito di Anna, dove si tratta soprattutto di forme del corpo, e viene spiegato che alle donne a pera stanno tanto bene le gonne a ruota e i pantaloni larghi in fondo, ma se c'è qualche pera che per ragioni sue adora i jeans skinny la si ascolta, e magari le si dà qualche dritta per indossarli lo stesso, anche se non sarebbero proprio la cosa più adatta a loro 😉
            anche io sono fermamente convinta che nella teoria armocromica ci sia del vero, e infatti mi piacerebbe capirne le basi del funzionamento (i famosi concetti di "profondità", "croma", "temperatura", "sovratono e sottotono"…). una volta capite quelle poi finirei per interpretarla a mio modo, e non seguirla pedissequamente. di sicuro non mi sognerei di andare a far shopping portandomi dietro il foglietto dei colori che mi stanno bene per non rischiare di sgarrare.

            un'altra cosa che contesto a tante analiste del colore è che secondo me è impossibile fare correttamente un'analisi del colore senza vedere dal vivo la persona, sulla sola base di foto inviate per mail. l'obiettivo di una fotocamera non è mai perfettamente identico all'occhio umano e qualche alterazione la porta sempre. se si tratta di tipologie armocromiche ben definite ci si prende lo stesso… ma se invece si è "casi particolari" (e come nelle forme del corpo le forme variate sono spesso più diffuse di quelle standard è facile che accada lo stesso per i colori), se si "confina" tra una "stagione" e un'altra si possono commettere degli errori anche se si è preparate ed esperte.

          • Aurora
            Febbraio 23, 2015 at 2:01 pm

            Mi stupisco dell'esistenza di forum dedicati perché secondo me l'armocromia ha un senso se applicata a un discorso molto più generale (moda/trucco), quindi capirei di più l'esistenza di forum di moda/trucco con una sezione dedicata all'armocromia piuttosto che il contrario. Probabilmente perché una volta esposta la teoria di tizio e di caio per me non è che ci sia molto più da dire… ma probabilmente è solo perché la cosa mi interessa relativamente 😉

  • Reply
    Ari
    Febbraio 23, 2015 at 1:34 pm

    Ecco esatto, è proprio così che prendo l'armocromia 🙂 Quello che ci tenevo a dire è che non è vero che sul forum sono per la maggior parte "cromo-naziste", pronte al linciaggio se una esce dai canoni prestabiliti, anzi: ho ricevuto spesso consigli su come adattare a me look non armocromatici e anche complimenti per come mi stava un colore che in teoria non sarebbe stato mio.
    Il foglietto io non ce l'ho, ma a dire la verità mi sarebbe piaciuto prenderlo, mi faciliterrebbe la ricerca! Anche lì, dipende dal punto di vista: lo puoi vedere come una limitazione (se un colore non è così non lo prendo) o come un'indicazione (cerco un colore come questo, ma se mi piace qualcos'altro non mi sparo). Comunque non si usa per cercare colori identici a quelli, ma colori che vi armonizzino.
    Per la questione foto/dal vivo, devo dire che sono combattuta: a logica mi verrebbe da darti assolutamente ragione, ma poi guardando le foto di analisi non dal vivo vedo coerenza, e in genere sono d'accordo coi responsi. Poi sì, è difficile orientarsi col guazzabuglio che c'è…un'analista dice una cosa, una l'altra…alla fine devi per forza pensare con la tua testa!

    • Reply
      Lilit
      Febbraio 25, 2015 at 2:10 pm

      da qualche parte avevo letto che la stesso Pia Kovacs (sicuramente la numero uno delle armocromiste attive nel nostro Paese) non conosceva la sua stagione, e che si era fatta "analizzare" più volte da varie colleghe (immagino che abbia scelto quelle che riteneva più o meno al suo livello), e che ciascuna aveva dato ogni volta un responso diverso! il che la dice lunga sull'oggettività e sull'infallibilità di questo genere di analisi.
      si ricordi che le armocromiste sono generalmente delle make up artist. e pertanto il loro metodo è basato su un'interpretazione "artistica", non scientifica.

  • Reply
    Moonflower
    Marzo 24, 2015 at 6:13 pm

    L'articolo fornisce degli ottimi spunti per limitare i danni dei colori che non ci donano, complimenti!

    Mi scuso , però, in anticipo, con la tenutaria di questo blog, se intervengo nel suo spazio per spezzare una lancia a favore di un forum, quello nominato in questi commenti, che spesso e volentieri viene diffamato, essendone una delle moderatrici.

    1) Non è ASSOLUTAMENTE vero che alcune sezioni vengono tenute segrete. Gli unici topic tenuti ad "accesso limitato" sono quelli dedicati alle foto personali delle utenti, per ragioni di privacy, e mi sembra il minimo. E' vero che alcune sezioni vengono rese visibili solo previa iscrizione, ma questo è vero anche per qualsiasi forum in circolazione. Non vedo il problema, francamente.

    2) Il regolamento in passato prevedeva che solo le utenti analizzate da Pia potessero intervenire "attivamente" (e cioè potessero proporre prodotti di make up da aggiungere alle liste dedicate ad ogni stagione), è vero, ma questo non perchè il forum sia una setta massone formata da adepte, ma semplicemente perchè Pia all'atto dell'analisi spiegava bene alcuni concetti fondanti la disciplina, e quindi quelle che intervenivano potevano farlo a ragion veduta.
    Purtroppo la maggiorparte dei forum e gruppi facebook dedicati all'armocromia, anche esteri, è spesso un guazzabuglio di luoghi comuni, inesattezze, stagioni diagnosticate male ecc ecc. Noi stiamo cercando solo di creare un punto di riferimento serio e "sistematico" (ringrazio l'utente Lilit per l'ottima scelta del vocabolo), sull'argomento, e non è possibile fare questo se ognuno si iscrive e dice la sua. C'è l'idea di partenza, da parte di molte persone, che l'armocromia sia una disciplina appena abbozzata, ancora in divenire, e ci si iscrive spesso con l'idea di poter "dire la propria", di fornire contributi pionieristici , quando invece non è così: i principi fondanti sono stati perfezionati ormai da qualche anno, per cui chi si avvicina a questo mondo (e al forum), dovrebbe farlo con l'umiltà e la predisposizione di imparare (così come l'ho fatto io che all'inizio di questo percorso non sapevo distinguere nemmeno un rosso in base blu da un rosso in base aranciata!), invece di pretendere di portare la propria visione delle cose da neoiscritti. Non perchè noi siamo portatrici del Verbo o delle Verità Assolute, ma semplicemente perchè, avendo studiato l'argomento, riteniamo che l'armocromia come la intendesse Pia fosse il metodo migliore, quello che ci piace di più. Vogliamo, semplicemente, che nel nostro forum si tratti l'armocromia seguendo questo metodo, non stiamo cercando di farlo passare per legge federale! O.o
    Questo può piacere oppure no, però c'è un regolamento che spiega molto chiaramente quello che sto dicendo, e all'atto dell'iscrizione chiunque è tenuto a leggerlo. Se il regolamento non piace, nessuno è costretto ad iscriversi al forum! I forum funzionano così, mi spiace.

    3) Adesso che Pia ha cessato la sua attività, noi forniamo un'attività di analisi in modo assolutamente GRATUITO. Siamo delle appassionate di armocromia, studiamo tanto ogni giorno la teoria del colore, e abbiamo deciso di mettere a disposizione il nostro tempo e la nostra passione per chiunque voglia approcciarsi a questo mondo. L'unica cosa che chiediamo in cambio è una partecipazione non dico assidua, ma costante al forum, per poterci concentrare solo su chi è realmente interessata, essendo una cosa a cui ci dedichiamo nel nostro tempo libero. Per questo abbiamo messo il limite di 25 messaggi prima di poter richiedere l'analisi personale. Se questo poi dev'essere interpretato come il comportamento di una "setta" che cerca "adepte" è un problema di chi lo pensa, non certo nostro, ma io preferisco chiarire la questione.

    4) Stiamo anche elaborando del materiale, che pubblicheremo sul forum ad uso totalmente gratuito, che spiega l'armocromia in termini il più possibile semplici e abbordabili, in modo da facilitare il più possibile l'apprendimento delle "adepte" (ahahahaha). A parte gli scherzi, il nostro fine è quello di rendere l'armocromia uno strumento facilmente fruibile da chiunque, in maniera del tutto autonoma e indipendente da noi. Spiegheremo le basi dell'armocromia, concetti come profondità, croma, contrasto, temperatura ecc ecc, che non sono così semplici! Ci vuole tempo, purtroppo, ripeto che lo facciamo nel nostro tempo libero!

    5) E' sinceramente desolante sentirci, ad ogni giro, dare delle "talebane", delle naziste del colore ecc ecc. Noi non mandiamo la polizia armocromatica a casa a svuotare l'armadio delle primavere che usano il nero o delle inverne che usano il beige. Noi forniamo uno strumento, poi la scelta sta in chi decide di usarlo o meno. Il problema è che spesso molte persone arrivano sul forum e "pretendono" di farsi dire che sono l'eccezione alla regola, che stanno benissimo in rame anche se hanno un colorito freddissimo ecc ecc, e si arrabbiano quando gli rispondiamo che secondo noi non è così. Io per prima nella mia vita personale "sgarro" moltissimo e uso colori non "miei" (non posso buttare via il mio armadio pre-analisi), però non pubblico foto sul forum cercando di convincere il mondo che in corallo sono una favola. Noi non siamo una Onlus con lo scopo di risollevare l'autostima delle persone, siamo un forum di armocromia, diamo consigli in merito, e purtroppo spesso questo significa anche fornire pareri che risultano impopolari 🙁 . Nel forum diamo spesso tanti consigli anche su come portare colori non nostri o il famoso nero (e alcuni di questi consigli sono anche simili a quelli scritti in questo articolo!).

    6) Nel nostro modo di gestire il forum, cerchiamo sempre di farlo con gentilezza e pazienza. Siamo severe solo con chi sceglie deliberatamente di ignorare e infrangere il regolamento, e ce ne sono molte. Sinceramente non mi spiego l'acredine dell'utente Lilit, che ha scritto si e no una decina di messaggi. Ritengo di averla sempre trattata con serenità e cortesia, di aver risposto a tutte le sue domande, e di non averla mai ripresa. Lei riporta (sono certa, in buona fede) , un'esperienza basata su un'idea personale del forum che però non è del tutto esatta (tipo gli aspetti relativi alle segretissime sezioni nascoste piene di segreti illuminanti sull'armocromia che riveliamo solo alle adepte – dopo che ovviamente abbiano terminato un percorso di iniziazione di anni che si conclude con la scoperta del Sacro Graal). Ripeto: le uniche sezioni ad accesso limitato sono quelle dedicate alle foto personali delle utenti. E inviterei anche l'utente Lilit a smetterla di diffamare il forum riportando informazioni false, visto che è la seconda volta che la becco a diffondere malignità e falsità nella sezione commenti di un blog.

    7) Pia non conosceva la sua stagione, si è rivolta ad alcune colleghe e il responso è stato Estate Assoluta, al confine con Estate Soft Profonda, per cui le informazioni in possesso di Lilit sono inesatte.

    8) a noi piace il look naturale. Piace sentirci dire "come sei bella" e non "che bellissimo colore il tuo maglione!", "che rossetto stupendo!" ecc ecc. Il trucco per noi non dev'essere protagonista, è il nostro volto che deve esserlo. Non ci piace portare l'attenzione solo sugli occhi o sulle labbra, non ci piace l'idea che i colori scuri possano essere portati solo d'inverno e i chiari d'estate, che l'abbronzatura sia segno di salute e bellezza sempre e comunque e che il biondo dona luce e giovinezza dai 40 anni in poi. Non siamo convinte che il rossetto acceso all'ultima moda o arancione "basta saperlo portare", e spesso prendiamo in giro questi "paletti" nei nostri topic. Questo perchè l'armocromia viene costantemente accusata di mettere paletti alla libertà di espressione, quando invece è la moda e il senso comune a mettere un sacco di paletti. Sono anni che non riesco a trovare un jeans che mi stia bene perchè la moda ha deciso che devono essere solo skinny, che d'estate non riesco a trovare un sandalo a tacco medio perchè la moda ha deciso che le scarpe estive o sono ultraflat oppure zeppe e tacchi altissimi. D'inverno non si trova un pastello nemmeno a pagarlo, e se a Giugno mi presento in spiaggia bianchiccia come è NATURALE che sia, devo vergognarmi. Però i paletti li mette l'armocromia. Noi cerchiamo quello che valorizza la nostra individualità, e lo facciamo tramite l'armocromia.Le opinioni (e ribadisco, opinioni) che portiamo possono essere condivise o no, non imponiamo a nessuno il nostro punto di vista, l'armocromia è una scelta tanto quanto lo è quella di portare i capelli lunghi oltre il sedere, di truccarsi solo con i minerale, di vestirsi seguendo le forme del corpo o seguendo lo stile che si preferisce, e tanto quanto lo è ascoltare black metal piuttosto che musica house. Sono sinceramente un po' stufa di ricevere attacchi personali su quanto siamo naziste, perchè è profondamente ingiusto e falso. Ognuno si concia come vuole, semplicemente alla domanda "vi sembra armocromatico il mio look?" (occhi pesti/rossetto correttore), la nostra risposta sincera è "No". Perchè non è un look armocromatico. Sarà un look alla moda, sarà un look visto sui red carpet, ma non sarà un look armocromatico, cosa che costituisce un problema solo se si segue l'armocromia. Punto. Se si cerca di seguire l'armocromia E contemporaneamente di farsi dire che con gli occhi pesti e il rossetto correttore si sta una favola, si sta semplicemente cercando di avere la botte piena e la moglie ubriaca. E' come pretendere di farsi dire che si è bio anche se si decide di usare prodotti pieni di petrolati, è come pretendere di considerarsi balck metal e avere nel lettore mp3 Gigi d'Alessio, è come asserire di essere di sinistra e avere una gigantografia di Salvini nell'ufficio. E' un controsenso. E allora alle volte sarebbe più onesto dire, semplicemente: "l'armocromia non fa per me", piuttosto che diffamare noi del forum dicendo che siamo delle "pazze talebane naziste secondo cui il beige mi sbatte".

    Detto questo, ringrazio per lo spazio gentilmente concessomi, e invito chiunque lo desideri a passare da noi se ha piacere di conoscere l'armocromia più da vicino 🙂 .

    • Reply
      Consigli x principianti
      Marzo 26, 2015 at 4:10 pm

      Cara Moonflower, grazi mille per i chiarimenti e soprattutto per la correttezza del tono garbato che hai usato, cosa che purtroppo non sempre accade; devo dire che, essendo davvero una super inesperta di armocromia, guardo davvero con ammirazione al mondo di chi invece con i colori sa lavorare attraverso basi teoriche (io ho un buon occhio assolutamente "esperienziale", guardo, mi piace, approvo, guardo non mi piace, disapprovo). Non bazzico siti di armocromia, ne ho lette davvero tante su internet cercando di farmi una mia opinione ed imparare qualcosa ma sinceramente tutti dicevano il contrario di tutto! Inoltre, non conoscevo il vostro forum qui nominato, quindi non posso prender parte a questa "discussione"… concedo lo spazio a chiunque per difendersi, senza parteggiare per l'una o per l'altra! Soprattutto come detto in questo caso.
      Posso solo dire che quello che hai scritto mi è molto piaciuto, soprattutto l'ultimo punto: spesso viene detto anche a me "eh ma a me piace quel determinato capo" o più spesso "sì ma io comunque quel capo non lo metto"; se mi viene chiesto un parere, io ovviamente assecondo i gusti di tutte (come infatti chi conosce questo blog sa bene) ma non dimentico nè la forma nè i punti critici di chi mi pone la domanda. Se una pera mi scrive, logicamente mi oriento sui capi che donano alla sua forma, ai suoi fianchi. Se mi scrive una mela, mi oriento su capi che stiano meglio al suo torace, alle sue gambe snelle. Se poi una pera mi dice "ho i fianchi larghi ma non voglio usare gonne svasate e detesto i tacchi mentre amo le sneakers e gli skinny, come posso valorizzare la mia forma?", cosa devo tirar fuori dal cappello, la bacchetta magica? Ovviamente ciascuno è liberissimo di vestirsi come meglio crede, le forme del corpo non sono un'imposizione di nessuno, certo è che i tuoi fianchi fasciati dagli skinny e intozziti dalle scarpe basse ESULANO DA QUALSIASI CONSIGLIO CHE MAI POTRò DARE. Questo non significa essere nazisti e fare polemica. Semplicemente poniamo davanti alle donne determinate "regole" per esaltare al meglio il loro corpo; punto. Vuoi seguirle? bene. Non vuoi seguirle? bene coumnque. Ma non si può pretendere sempre un parere positivo da un "addetto ai lavori", solo perchè noi ci piacciamo. L'addetto ai lavori non ci prenderà a sprangate, semplicemente ci dirà: ok fai come vuoi, ma in questo modo (se chiedi il mio parere) non stai seguendo l'armonia del tuo corpo.
      Ed ora ho sempre maggiore curiosità nei confronti della mia stagione, chissà cosa sarò davvero!!!

  • Reply
    Lilit
    Marzo 26, 2015 at 4:30 pm

    solo una puntalizzazione: io non ho voluto diffamare nessuno, ho semplicemente espresso delle opinioni che mi sono fatta in tutta libertà. anzi: invito chiunque volesse approfondire la questione a iscriversi al detto forum (di cui non ricordo esattamente il nome, ma può essere facilmente reperito in rete), leggere tutte le discussioni che ivi si trovano e farsi a loro volta delle libere opinioni.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Marzo 26, 2015 at 7:21 pm

      Giustissimo 🙂 Io non sono entrata assolutamente nel merito della cosa, in questa discussione non posso proprio metter becco (non conosco il forum) e nessuno credo possa farlo senza prima essersi informato. Mi piaceva il discorso che faceva la ragazza nell'ultimissimo punto, perchè può essere applicato anche alle forme del corpo; sul resto – cromie e dissapori – taccio 🙂

      • Reply
        Lilit
        Marzo 27, 2015 at 9:44 am

        diciamo che il principio ha fondamenti che possono essere validi, e per questo vale sicuramente la pena di approfondire. e siccome giudicare per sentito dire è sempre una cosa sbagliata chi vuole farlo deve agire in autonomia, leggere più argomenti possibil, ascoltare tante campane e trarre delle conclusioni (che possono benissimo essere diversissime da quelle che ho tratto io).
        siccome non ho il dono dell'infallibilità in alcuna materia, e sono di mente aperta mi riservo anche di cambiare idea in futuro, nel caso trovassi argomenti che mi portano in altre direzioni.

Leave a Reply