Clessidra Mela Pera Rettangolo Triangolo invertito

Cosa indosseremo questa P/E 2015

Febbraio 17, 2015

[testimonial author=”Micaela”]Ciao! Mi chiamo Micaela, ho 26 anni e ho scoperto il tuo blog da qualche mese; la sera in cui l’ho trovato giuro di averlo spulciato tutto, ridendo fra me, articolo per articolo! Splendido ed utilissimo, oltre che molto divertente! Ho notato che ogni tanto tu scrivi anche articoli un po’ “modaioli” su cosa andrà nella prossima stagione. Mi piacciono un sacco anche perchè mi piace seguire la moda ma con intelligenza e grazie a te è moooolto più facile. Non ho ancora capito se lo fai spontaneamente o su richiesta, però mi farebbe molto piacere leggere qualcosa anche per quest’estate. Così inizio a darmi un’occhiata attorno… Spero di non essere troppo invadente. Grazie mille in anticipo e complimenti per il tuo splendido lavoro![/testimonial]

Sono sopravvissuta al weekend lungo di Carnevale e San Valentino, che ho festeggiato con una bella cena ma senza regali (c’è crisi); ho pure ricevuto un mazzo di rose gialle no, non da uno sconosciuto ammiratore, ma da Zalando! Proprio così, ora sono ufficialmente un fashion blogger “tra le più famose” (recita la mail allegata) (ecco, magari “famosa” non così tanto, ma fa sempre molto piacere sentirselo dire) e son proprio felice che tutto questo sia accaduto senza aver mai fatto pubblicità o alcunchè al sito o ad altri prodotti in genere. Per cui, fiera di aver attirato l’attenzione per quello che scrivo e non per ciò che pubblicizzo dietro compensi, posso riprendere il mio servizio!

Cara Micaela, hai mandato questa mail qualche settimana fa ma solo in questi quattro giorni di vacanza sono riuscita fra una frittella e l’altra a sfogliare i “giornali da femmina” (ricordo che il copyright è del mio ex coinquilino Flavio) e a farmi una mezza idea di cosa ci aspetta al varco. Son sincera, quest’anno sono abbastanza contenta. Niente colori fluo (l’orrore infinito delle vetrine di Tezenis durante il periodo evidenziatore mi tormenterà fino al prossimo trand osceno), niente girochiappa, niente stivaletti pellerossa con muschi e licheni annessi. Mamma mia certo che ne abbiamo passate di estati a vestirci di merda…

Quest’anno la stagione calda si caratterizza per due trend opposti che, incredibilmente, convivono l’uno vicino all’altro influenzandosi e mitigandosi: il ritorno degli anni ’90 e il ritorno degli anni ’70. Tutto insieme? Ebbene sì. Per quanto riguarda lo sportswear e il casual, la tendenza è alle linee minimali e grunge dei tempi di “Friends”; per quanto invece riguarda l’abbigliamento più “elegante” o formale, si parla di un ritorno delle linee, delle stampe e dei tessuti (ossia suade, che io chiamavo “velluto della poltrona della nonna”) tipicamente anni ’70. Ottima notizia, insomma. Ho selezionato qualche capo (laddove ho trovato dove farne un acquisto lowcost ve l’ho segnalato) (spero in un mazzo di rose anche da Zara, lo ammetto!!!) per interpretare questi stili, con la solita attenzione alle forme. Have fun!

Pantaloni a palazzo e bootcut: qualcuno sarà davvero felice di sapere che finalmente è finita l’era dei jeans strizza-cosce! La tendenza per quest’estate è il pantalone largo, il cosiddetto “flare pants”, leggero e morbidissimo. Esiste anche nella versione acqua in casa, si chiama “coulotte pants” e sebbene io lo trovi splendido capisco che il 90% della gente normale lo userebbe come cura contro la stitichezza. Entrambi hanno un solo inconveniente: d’obbligo i tacchi o le zeppe per tutte le donne sotto il metro e novanta. Questa proposta è di Zara, che li propone nella nuova collezione in diversi colori. Il mio consiglio è evitare il total ’70s revival con flare pants a stampa psichedelica. Ottimi per pere e clessidre, non male per rettangolo, da usare con parsimonia per mele e triangolo invertito.

1502007000_1_1_1

 

Abitini hippy fru fru da vacanza in Grecia: non so bene quale sia il termine tecnico modaiolo, io li chiamo così. Già l’anno scorso li aveva lanciati Isabel Marant e si riconfermano anche quest’anno: sono bianchi, in lino o cotone, leggerissimi, in varie forme (ripresi in vita o dritti a tunichetta) e dalle decorazioni a centrino della nonne. Ecco, una fotografia vale più di mille parole. Io li trovo splendidi e infatti me n’ero accaparrata uno da H&M a pochissimo. Sogno ovviamente che Isabel si ricordi che qui c’è una sua estimatrice e che tra poco è il mio compleanno. Perfetti per mele e mele a 8 e rettangolo e triangolo invertito, da valutare per le altre forme dato che spesso e volentieri non sono svasati. Ma se in un negozietto si trova un abito del genere svasato e in stile anni ’50, assolutamente sì! Visti praticamente in ogni mercatino, ma anche da Zara in nero e da Mango.

b2d37c7e86fc33d6879d5684d256d82a

 

Bucket Bag: che è poi il nome figo delle borse a secchiello. Io ricordo che qualche decennio fa erano ovunque, poi sono scompare. Oggi tornano in versione minimal, senza frange e borchiette o colori etnici. Io ne ho una di mia mamma, che l’ha tenuta per circa trent’anni e che usava quando aveva la mia età: è in canvas beige, cuoio e fibbia dorata. E’ perfetta per tutte le taglie (ma va?!), nella sua versione color cuoio si può usare sia di giorno con qualsiasi outfit sia di sera per le uscite più easy (ma dopotutto in estate chi diavolo va ad infilarsi nei pub o nei bar?! Birra e salamina e concerti revival anni ’90 über alles!).

977d7b733ad916631c1369ed61e6d22c-1

 

Bermuda (il nome è inglese e non centra un tubo coi pinocchietti): anche questa grande riconferma torna per restare; la gente s’è stufata dei girochiappa e spero se ne accorgano anche le teenager. Stanno molto bene con una blusa larga e dritta. Sono ovviamente una manna dal cielo per mele, mele a 8, triangolo invertito e rettangolo; adatti anche a pere e clessidre se e solo se il pantaloncino non arriva sopra la metà della coscia. In questo caso, bellissimi con crop top e maglie infilate dentro.

ffc605191c21ae37ce6dcb9899afe4dd

 

Colori naturali: grazie. Grazie grazie grazie. Lo so che se apro il mio armadio estivo, già ci trovo solo beige, bianchi, neri, ocra, verde scuro e cuoio. Ma io davvero non ne potevo più di vedere gente per cui vigeva l’equazione caldo = pagliaccioni. Dalle magliettine smangiucchiate dalle tarme color menta, agli shorts dai colori sorbetto andato a male, alle borse giallo fosforescente alle scarpe zebrate e gli shorts con la stampa ananas. Ebbasta. Sobrietà, ragazze mie. La parola d’ordine di questa stagione calda è sobrietà. Un ritorno molto apprezzato; per chi la pensa come me, il nuovo catalogo di Mango è una gioia per gli occhi.

cd4b9acbcfefb56195f840d3912e3202

 

E ancora: new grunge, tracolline, scarpe basse e sandali ultrapiatti, stampe, etc… insomma, tutto diventa molto meno artefatto e sembra quasi ci spinga ad aprire l’armadio e uscire a godersi il nostro guardaroba. Per maggiori info su cosa indosseremo ovviamente seguite sempre il blog e le risposte alle vostre mail 😀

E voi che ne dite?! Vi piace questa nuova tendenza per l’estate oppure preferivate altro? Quali seguirete e quali proprio non fanno per voi?

You Might Also Like...

22 Comments

  • Reply
    Cristina
    Febbraio 17, 2015 at 9:59 pm

    Non male.ho dei bermuda in jeans e una sciarpa in tela indiana simile al vestitino bianco in foto. Belli i jeans boot cut

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 18, 2015 at 10:01 am

      Sei praticamente nel mood adatto!

  • Reply
    Ari
    Febbraio 18, 2015 at 12:49 am

    "Abitini hippy fru fru da vacanza in Grecia" è perfetto, anche prima di aver visto l'immagine ho capito istantaneamente cosa intendessi. Great minds think alike!

    La tendenza che penso sfrutterò sarà quella dei colori naturali: finalmente! Anche le altre mi piacciono (anch'io non ne potevo più delle ultime mode: tra l'altro voglio dire, stivali in estate e sandali con calzini in inverno! Ma anche NO!), ma meglio che passi: per i jeans troppo svasati non sono abbastanza pera DOC, gli abitini-da-Grecia sarebbero bellissimi se il bianco non mi uccidesse, la borsa a sacchetto mi piace un sacco ma la prossima borsa che prendo deve poter contenere cartelline coi documenti, e i bermuda…beh, ai bermuda potrei farci un pensierino. La mia mente si ribella al nome, ma se sono abbastanza svasati potrebbero essere un'idea per usare i pantaloncini senza troppa vergogna per le mie cosce.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 18, 2015 at 10:04 am

      Quella del nome dei bermuda davvero non la capisco… io i bermuda li associo a roba brutta dal ginocchio al polpaccio, invece nelle foto americane "bermuda" sono questi bellissimi shorts dignitosi e dalla coscia a sopra il ginocchio. Io, da mela, ne ho molti, m se li trovi svasati e lunghi sono perfetti anche per le pere. Ho visto numerose foto di donne in carne che li usano, negli States. Forse siamo noi a farci troppi problemi?

  • Reply
    Lisa
    Febbraio 18, 2015 at 1:24 am

    Molto contenta di questo ritorno degli anni 70! Per me stagione calda è sinonimo di bianco e tessuti leggeri, non ho mai seguito molto il trend del color block e tessuti strutturati delle stagioni passate! In realtà con la bella stagione indosso più facilmente colori o fantasie "più allegri", ma sono sempre circondati dai miei colori base estivi: bianco, blu e beige!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 18, 2015 at 10:05 am

      Anche io!!! Salvo qualche stampa a pois e fiori, possiedo praticamente solo colori naturali nel mio guardaroba estivo. Che ovviamente amo più di quello invernale: io odio l'inverno….

      • Reply
        Lisa
        Febbraio 19, 2015 at 1:34 pm

        Come ti capisco! Infatti già in questo periodo, con le giornate che si allungano, sembra di rinascere!
        Anche io preferisco il caldo e l'estate con armadio annesso, terrei due mesi invernali a cavallo del Natale giusto per poter mettere qualche bel cappotto e sciarpa 🙂

        • Reply
          Consigli x principianti
          Febbraio 19, 2015 at 2:04 pm

          Già!!! Giusto quei 10 gradi per indossare solo cappotti leggeri <3

  • Reply
    Lilit
    Febbraio 18, 2015 at 12:05 pm

    il vetitino "greco" non mi dispiace affatto, e ne prenderei volentieri uno se lo trovassi un po' svasato e non troppo bianco.
    il secchiello mi riporta ai miei 18 anni: la mia prima vera borsetta (preima tenevo tutto in tasca o nello zainetto da scuola)… l'avevo preso al mercato per pochi soldi e l'ho usato per diversi anni. in linea di massima adesso preferisco le borse a spalla… ma magari come borsa secondaria…
    i jeans bootcut mi piacciono, ne ho ancora qualcuno in armadio, ma ho il problema che non posso portare i tacchi, il che mi limita molto. senza tacchi finisco per pestare sempre l'orlo. ma d'estate c'è sempre la soluzione del sandalo con zeppa che risolve.
    i bermuda non so, dovrebbero essere piuttosto corti e larghi, altrimenti tagliano e strizzano il cosciotto.

    i colori naturali (soprattutto le varianti del beige) mi piacciono ma sono quelli che mi stanno peggio in assoluto… magari per qualche accessorio…

  • Reply
    Lulli
    Febbraio 18, 2015 at 1:30 pm

    Adoro lo stile anni 90 e anni 70! Ma non amo troppo borsa a secchiello e colori troppo smorti per l'estate, qualche stampa originale ci sta, almeno, se non ananas e pappagalli, i fiori, che nei 70 spaccavano di brutto.
    Amo anche gli short, scusa ma quelli nella foto mi paiono short, i bermuda hanno il taglio maschile, arrivano di solito al ginocchio e fanno schifo!!!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 18, 2015 at 4:08 pm

      So cosa sono gli shorts, ma se digiti "shorts" su pinterest ti vengono fuori solo quelli giropassera; invece anche nei cataloghi internazionali questi un po' meno shorts vengono definiti "bermuda". Misteri inglesi!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 18, 2015 at 4:10 pm

      Forse potremmo coniare il termine "bermuda belli" per definire questi qui! 😉

  • Reply
    Gattospaziale
    Febbraio 18, 2015 at 2:25 pm

    Ciao!
    Come non andranno più le scarpe zebrate???? E io che non ne ho neanche un paio ma che meditavo l'acquisto? Hehehehe:-))))
    Confermo che i bermuda sono quelle tovagliazze al ginocchio larghi e con stampa hawai descritti da Lulli, mentre quelli della foto sono shorts.
    Cercasi disperatamente pantaloni palazzo sia estivi che invernali per donne alte: help!
    Ciao:-)

  • Reply
    Alex
    Febbraio 18, 2015 at 4:37 pm

    Dici che tornano i pantaloni palazzo? Speriamo, così smetto di tormentare chiunque perché non li trovo. Mi sorge un dubbio 5 cm di tacco sono troppo pochi? Sono una clessidra magra alta quasi 1.70.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 18, 2015 at 5:26 pm

      Direi che tu sei abbastanza alta quindi anche i 5 cm vanno bene! Soprattutto, la cosa importante è che la "zampa" non tocchi a terra e (orrore) non venga calpestata!

  • Reply
    sara
    Febbraio 18, 2015 at 11:21 pm

    approvo i colori naturali e la borsa secchiello (sono tipo due mesi che sbavo dietro a quella di frenzlauer), odio invece i pantaloni a palazzo impossibili da abbinare e i bermuda che fanno tanto tedesca in vacanza, ni per i vestitini, che sono carini ma non mi fanno impazzire

  • Reply
    Aurora
    Febbraio 19, 2015 at 5:40 pm

    Ottimo il ritorno dei bootcut, ma nella stagione per me errata: in primavera sdogano le ballerine, e coi bootcut proprio no. In più quelli mi sembrano i pantaloni a zampissima, che io ostinatamente ho messo (come molte altre qui) durante tutta l'adolescenza spazzando la strada con le scarpe basse, e essendo alta un metro e sessanta non era un bel vedere! 😀 In ogni caso, o mi doto di sandali col tacco/decolleté portabili all day (d'inverno con gli stivali e i tronchetti è un gioco da ragazzi) o boh. Comunque ben venga.

    Colori neutri: il mio guardaroba, perfetto. Borsa a secchiello: uhm. Quella in foto mi piace, ma l'ho sempre trovata un po' scomoda nell'apertura/chiusura. Bermuda: sempre messi quando ero più magra. Ora non penso di potermeli permettere a meno di mettere i tacchi, vedi sopra il mio problema coi bootcut estivi.

    E ora, dato che ho scoperto che NON mi vedo proprio con gonna a ruota e ballerine, almeno in questa taglia, e che non ho più "bottom" che mi vadano bene per questa primavera, su cosa dovrei puntare? Ho 4 paia di ballerine orfane. Fino all'anno scorso, prima di conoscere il blog di Anna e il tuo, le indossavo con pantaloni skinny (quelli CURVEid della Levis). Con risultati non molto confortanti (non sono così grassa, ma ognuna di noi tende a vedersi peggio). Su cosa sarebbe meglio puntare? Su gonne svasate sotto il ginocchio o su pantaloni (non jeans) a sigaretta? Scusa l'OT ma sono vagamente sul disperato.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 20, 2015 at 5:15 pm

      Bè tutto dipende dalla tua forma!

      • Reply
        Aurora
        Febbraio 20, 2015 at 7:38 pm

        Sì, hai ragione, mi sono fumata il dettaglio più importante. Clessidra "magra" (taglia 44 x terza di seno x 1.60 di altezza).

        • Reply
          Consigli x principianti
          Febbraio 22, 2015 at 2:46 pm

          Ho scritto un articolo su come utilizzare le gonne a ruota senza sembrare con ton 🙂 prova a darvi un'occhiata, se non ti rispecchiano. I jeans mai a sigaretta, per una clessidra; meglio a zampa, per scongiurare l'effetto imbuto.

          • Aurora
            Febbraio 23, 2015 at 9:22 am

            Giusto, me lo ricordo, corro a rileggerlo. Nel frattempo ho riprovato le mie gonne a ruota con le ballerine e devo dire che mi vedo meglio. Non so cosa mi sia successo l'altro giorno, ma mi sono guardata allo specchio e sono rimasta un po' meh. Invece, dopo aver comprato un'altra maglietta verde menta + cardigan abbinato, ho riprovato tutto l'outfit e mi faceva subito un'altra impressione. L'unico che non è ancora convinto è il mio compagno, che sostiene che con la gonna a ruota vadano assolutamente indossati i tacchi, mentre le ballerine mi invecchiano. Ma, come tu mi insegni, se la gonna è sopra al ginocchio, il tacco no no assolutamente no (o, almeno, io me lo vedo volgare, con le ballerine invece mi vedi più fine).

            Sui jeans hai ragione, eppure con certi modelli skinny o a sigaretta mi vedo bene. Dipende molto da come vengono abbinati, ovviamente. Grazie ancora e scusa per la domanda ripetuta 🙂

  • Reply
    Frida
    Marzo 2, 2015 at 11:40 pm

    Bene tutto! colori neutri, vestitini leggeri e jeans/pantaloni bootcut! Finalmente. Ho pure borse a secchiello vintage nell'armadio 😀
    Sugli shorts/bermuda non so, non è una cosa con cui mi vedo, ma tutto il resto mi fa venire una gran voglia d'estate…

Leave a Reply