Come abbinare

Come vestire una sposa informale

Febbraio 22, 2015

[testimonial author=”Vanessa”]Ciao Sara! Sono una futura sposa informale, un essere alieno che dalle mie parti nel profondo sud non si è mai visto. Dovrei sposarmi a fine maggio in Comune, una cerimonia intima con 20 persone, e non ci penso proprio a mettere piede in un negozio di abiti da sposa.Vorrei un abitino chiaro, non necessariamente bianco (ho la pelle di porcellana, ho paura di sembrare un fantasma). Anche se non voglio sembrare una sposa non ho neanche voglia di dare l’impressione di accingermi ad andare a far la spesa. Al momento penso di dare un’occhiata a quel che propongono le collezioni primavera estate. Ho uno stile molto semplice, sono molto formosa, altezza 1.67 cm e vesto la 44. Sapresti aiutarmi?[/testimonial]

Tutte le bambine sognano il proprio matrimonio; fin da piccole ci immaginiamo di bianco vestite, come principesse o Barbie magia delle feste. Essendo poi noi, nate negli anni ’80, cresciute negli anni ’90, abbiamo un’idea di eleganza e femminilità a metà fra la sobrietà di Platinette al serale di “Amici” e Francesca Cacace durante un qualsiasi giorno lavorativo. Ricordo ancora gli abiti che disegnavamo all’asilo: principesse in lungo e chili e chili di porporina. Non è totalmente colpa nostra, poi, se una sposa t’invita al suo matrimonio dicendoti “noooo l’abito è sobrissssssimo guarda di una semplicità francescana” ed entra in chiesa con lo strascico sostenuta da quattrocento damigelle. E’ dentro di noi. E’ insito nel nostro essere. Sotto sotto un vestito da sposa gipsy vorremmo provarlo un po’ tutte. Almeno provarlo, uscire dal camerino  vederci allo specchio e ridere con tutte le amiche presenti. E’ lo stesso sentimento che ci spinge a guardare sempre “Spose di Beverly Hills” e sperare che qualcuna scelga l’abito azzurro tutto balze e diamanti da dieci milioni di reni.

E poi c’è la realtà, quella che ci richiama nei ranghi: davvero indosseremmo sette chili di strass sulla tiara da Jasmine? Davvero indosseremmo una tiara? Davvero abbiamo i soldi per comprarci la tiara? In tempo di crisi la risposta (per quanto riguarda) è “non so neanche se avrò i soldi per la marca da bollo; fai tu”. Al di là della questione economica (esistono splendidi matrimoni assolutamente low cost con cosucce DIY che personalmente adoro), non tutte sognano l’abito meringa; anzi, non tutte sognano l’abito da sposa e stop, per questioni ideologiche o di gusto.anche voi  Se volete essere spose informali e casual, potete farlo seguendo poche e semplici regole.

(PS. pelle di porcellana chiama abiti bianchi e guance rosate per un effetto bonne minne e da età dell’innocenza…! Non aver paura del bianco, cara Vanessa!)

Scegliere un abito corto: esistono vari abiti da sposa corti, al ginocchio e midi. Li si trova praticamente in qualsiasi atelier, hanno spesso una forma anni ’50 (perfetta per la nostra sposina informale Vanessa) per mantenersi elegantissimi nonostante la lunghezza, ma ultimamente li si trova anche in altre forme. Questi abiti danno subito un’aria easy chic, accentuata se si scelgono un bouquet semplice e un paio di scarpe basse.

 

28ac4a1d18f9b7c5a20d8c49c904cfd4

594fb5b63b59851f67ef19f604389a9b

99737ea2092ddaaedb44298c21b17c12

9f4e8b5b76945dcfc07a4a681f578a3a

966b20ef1339fe557bbae3a4b80303b9

a7cca8b0e7081aeeeea4fd081e8e7543

Scegliere un abito bianco: che non sia un abito da sposa; può essere lungo e boho, corto e casual, in pizzo sangallo, in lino etnico, etc… Insomma, qualsiasi stile scegliate per il vostro matrimonio. Ricordate che sono importantissimi a questo punto gli accessori che caratterizzano una sposa sono vitali, per non sembrare semplicemente vestite in abito bianco. Senza strafare, ovviamente, o la sdrammatizzazione sarà vana: insomma, niente bouquet da sposa tamarra russa con i diamantini appiccicati a rose rosse stabilizzate o veli luccicanti. La cosa fondamentale è il colore: se un abito da sposa corto può anche virare verso tonalità diverse dal bianco (in tutte le sue immense sfumature che io sinceramente tendo a non distinguere moltissimo!), un abito normale no, oppure smetterà di avere quel tocco nuziale che dovrebbe avere.

78a71f16cb01b72383b4c4cb4360e729

5549cf07d6e6d6729a07383d28152b79

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

 

ee3ea7a96edd36b61e130f3e5d96a558

ca39338eb2f6aec6f6f3775a0fd2cd6b

 

Non imbalsamarsi: si può essere sposa informali anche con un abito da sposa classico e lungo, basta non fossilizzarsi nella parte di quelle che devono avere velo fiori perle nei capelli ed acconciatura laccata che a confronto Moira Orfei si dà giusto un colpo di spazzola. Rilassarsi, scegliere un bouquet di fiori di campo o che appaiano appena colti, un velo leggero e corto, trucco e capelli naturali vi daranno un look più informali di qualsiasi scarpa da running!

40ad64bbba737fe5b03cd3c071b76329

629a9150ed00bfa6facd8525e15936b8

432ac680b29cbb2d83b534e6e5d7dd86

6541da53e3e253db771430f0191bf076

479aace8887476ccc3c64bab2a1d78d4

a67c63a8af8362f7cd679992e7b3e436

258669b4e28bdd1b02eaafb002bca4ee

E voi, siete (o siete state o sarete) spose informali o spose da favola?

38 Comments

  • Reply
    Ros
    Febbraio 22, 2015 at 6:43 pm

    Io oscillo tra i fiorellini nei capelli e il vestito più semplice possibile, al volere un corpetto e una grande sottogonna 😀 Tuttavia, non amando le cose eccessive a prescindere (troppe balze no, troppi brillantini no, troppo gonfio no, troppo troppo no), finirò per essere una sposa molto semplice, quando mi toccherà 😀

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 22, 2015 at 9:49 pm

      Anche io ho i tuoi stessi gusti 😉 Alla fine però attenzione, che le donne come noi poi rischiano di essere banali…

  • Reply
    Arwen
    Febbraio 22, 2015 at 6:48 pm

    Che post meraviglioso!

    Ho 22 anni, un fidanzato incredibile e tanta, tanta voglia di sposarmi. I soldi per ora non ci sono ma non importa, so che è lui l'amore della mia vita e aspetterò il tempo necessario. Sogno un matrimonio (oltre che assolutamente non religioso!) intimo, allegro, possibilmente in autunno, con qualche elemento celtico e dall'atmosfera molto rilassata. Per il vestito, colori chiari ma no al bianco-bianco, meglio avorio/champagne, linee semplici e scivolate, al massimo poco pizzo sulle maniche a tre quarti. Come avrai capito, mi piace moltissimo la terza opzione, abito lungo e "da sposa" ma portato con semplicità. Ho anche apprezzato che tu abbia menzionato l'opzione trucco e capelli al naturale, io non riesco a immaginarmi con un'acconciatura rigida e/o troppo elaborata e lotto continuamente con l'opinione comune, che vieta i capelli lunghi e sciolti alle spose. Adoro il look della ragazza con la coroncina di foglie, anche se forse è più indicato per una rettangolo che per una clessidra alta 1.75… Gli abiti corti invece non sono il mio genere ma adoro vederli indosso alle spose, mi danno un'idea di freschezza e raffinatezza.

    Insomma, complimenti!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 22, 2015 at 9:48 pm

      Per me, se indossi quell'abito con una fascia in vita, può adattarsi benissimo anche a te, soprattutto perchè sei bella alta e ti piace lo stile celtico-naturale 🙂

      • Reply
        Arwen
        Febbraio 22, 2015 at 10:40 pm

        Quando verà il mio momento sappi che ti manderò sicuramente una richiesta di aiuto e/o consigli per un perfetto look da sposa informale-ma-non-troppo, autunnale e un po' celtica! Adoro questo blog <3

    • Reply
      Linda
      Febbraio 23, 2015 at 8:42 pm

      Io penso che l'abito della ragazza con la coroncina di foglie possa essere adatto anche ad una clessidra se il punto vita è segnato a metà tra costole e bacino… l'unico neo è fose quello scollo che andrebbe a enfatizzare le spalle… ma se non sei molto Federica Pellegrini sotto questo aspetto a mio parere potrebbe starci 🙂

      • Reply
        Consigli x principianti
        Febbraio 24, 2015 at 1:43 pm

        Esatto 🙂

  • Reply
    Cristina
    Febbraio 22, 2015 at 7:12 pm

    Ragazza del profondo Sud e ragazza che pensa all'ipotetico matrimonio come una cosa informale al rapporto :-); mi rivedo molto nella descrizione di questa ragazza (tranne l'altezza e la taglia ahimè), ma se mi è concesso, vorrei poterle suggerire un sito bellissimo pieno di abiti da sposa che contempla anche quelli corti (che adoro), ma che ha anche modelli lunghi di tutto rispetto. Non l'avrei mai detto quando l'ho scoperto, ma è difficile trovare un vestito appariscente in tutte le collezioni proposte. Fare un giro non costa nulla, magari si trova qualche spunto carino. Ecco il link : http://www.le-spose-di-gio.it/collezioni/corti/index.php?lingua=it

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 22, 2015 at 9:47 pm

      Grazie Cristina!

  • Reply
    simona
    Febbraio 22, 2015 at 7:51 pm

    Sono pienamente d'accordo con la tua ultima considerazione. Nei negozi di abiti da sposa nn si vendono mica solo quelle cose da Abito da sposa cercasi! Ci sono bellissimi vestiti semplici e raffinati che abbinati come dici tu ad accessori molto personalizzati perdono quel che di pomposo che spesso si vuole evitare..quando mi sono sposata io ero incinta di 6 mesi e mi sono innamorata di un abito lilla pensato x una damigella..con opportune modifiche(color avorio,e un paio di sottovesti in più x riparare il pancione visto xhera febbraioo) e' diventato il MIO abito da sposa ! Il pancione e' stato il mio personalissimo accessorio…;-)

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 22, 2015 at 9:45 pm

      La riprova che la sposa può e DEVE personalizzare il proprio abito, come fa ogni giorno dopotutto! Bravissima Simo!

  • Reply
    Paola
    Febbraio 22, 2015 at 9:48 pm

    Io sposa informale ma non troppo

    • Reply
      Paola
      Febbraio 22, 2015 at 11:53 pm

      uff, commento tagliato :(, mai inserire le faccine!
      Comunque dicevo che io sono stata una sposa informale ma con due cerimonie: una in comune, solo i parenti più stretti (20 invitati) con un abito di La Kore color avorio comprato in saldo che nessuno avrebbe sospettato non venire da un atelier se non l'avessi detto io! 😀 era molto simile a questo: http://shop.lakore.com/epages/990571346.sf/it_IT/?ObjectPath=/Shops/990571346/Products/MONO
      Poi abbiamo fatto una cerimonia simbolica con tutti gli amici e lì mi sono concessa un abito più tradizionale con corpino e gonna in tulle ma senza sottogonne, senza velo, con un'acconciatura semiraccolta molto semplice, trucco fai da me e bouquet spiritoso ho molto sdrammatizzato :D.
      Alla sposina che scrive io consiglierei di cercare un bell'abito bianco o avorio che le stia bene in un negozio "normale", così da non spendere un capitale, rimanere fedele a sè stessa ed essere in ogni caso bella e valorizzata. In fondo bastano pochi dettagli (scarpe giuste, gioielli un po' speciali, bouquet…) per rendere da sposa un bell'abito bianco!

  • Reply
    Cieloazzurro
    Febbraio 22, 2015 at 10:13 pm

    Sposa da favola prima e sposa informale poi presente! Primo matrimonio: mesi e mesi di preparativi, una marea di invitati sconosciuti, ed io in abito lungo di mikado e tulle, velo lunghissimo, scarpe da Cenerentola, bouquet di orchidee e altre amenità come Vogue insegnava in quel momento, trucco eseguito da una makeup artist… quanti soldi al vento. … Secondo matrimonio: in un mese netto ho preparato tutto, c'erano solo le poche persone del mio cerchio "dell'amore" e il completino l'ho acquistato da Zara, pantaloni (simil)eleganti rosa cipria e blusa abbinata di (finta) seta. Un filo di perle, una rosa e una felicità raggiante. ..

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 22, 2015 at 10:20 pm

      Perchè alla fine la cosa importante è quella: la felicità raggiante 😀

  • Reply
    Giulia
    Febbraio 22, 2015 at 11:01 pm

    Io sono partita dall'idea di pizzo a profusione e capelli sciolti e sono finita con un abito liscissimo di satin che se non avesse avuto il velo sarebbe sembrato un abito da sera e capelli raccolti…ma sono stata molto felice così;)
    Per quanto riguarda le spose informali, ne ho viste due davvero magnifiche: una con abitino di pizzo, giubbino di jeans e camperos, l'altra con abito corto chiaro con dettagli rosso fuoco che richiamavano il bouquet e le scarpe. Entrambe perfettamente in linea con la loro personalità e lo stile della cerimonia;)

  • Reply
    Ari
    Febbraio 23, 2015 at 12:07 am

    Consiglio a Vanessa, e a chiunque non sogni la meringa (ecco, ora ho voglia di meringata, mannaggia!), di dare un'occhiata al sito rocknrollbride.com, il Sacro Graal delle spose alternative e/o informali. Ovviamente con "dare un'occhiata" intendo "perdercisi completamente, dimenticando di avere una vita al di fuori dello schermo".

    Personalmente fino a qualche anno fa ero fra quelle che sognano l'abito lungo e bianco, anche se non a meringa, mentre ora non riesco proprio ad immaginarmici. Continuo a cambiare idea (tralasciando il fatto che il mio matrimonio non è neanche lontanamente in vista), ma l'ultima versione del mio immaginario outfit è: abito corto dalla linea semplice, avorio, svasato ma non troppo ampio, con dettagli a contrasto di un colore scuro ma caldo, niente velo (o al massimo una veletta), bellissime scarpe colorate e bouquet non di fiori (al massimo di carta).

  • Reply
    Marina
    Febbraio 23, 2015 at 12:39 am

    Io credo non mi sposerò, ma mia sorella è stata una bellissima sposa informale, con abitino non da sposa di Luisa Spagnoli azzurro pervinca (costosetto, ma circa un decimo di un abito da sposa, comunque) e capelli sciolti. Secondo me quello è un buon negozio dove trovare valide alternative… Ne avevano parecchi anche bianchi, davvero deliziosi, a qualche centinaio di euro.

  • Reply
    Lilit
    Febbraio 23, 2015 at 9:49 am

    Io credo di essere stata a delle spose più informali della storia. decisamnte non ero di quelle che da bambine si mettevano una federa in testa e sognavano l'abito candido sbuffoso da principessa. io ero un maschiaccio, e queste cose mi nauseavano. quando andavo ai matrimoni dei parenti volevo siucidari dalla disperazione. non sono mai stata contraria al matrimonio in sè… solo a cose all'abito-meringa con velo e strascico, alle marce nuziali, al teatrino del lancio del bouquet e delle foto in posa atrefatta, ai pranzi superformali e interminabili. inoltre ero contraria per principio a spendere tanti soldi per cose che per me non avevano significato e che avrei potuto dedicare a ben altro. mia madre credeva che fossero capricci da ragazzina, e che poi al momento giusto avrei fatto le cose come andavano fatte. il fatto che la mia famigghia sia originaria della Sicilia rendeva le cose piuttosto difficili.
    invece quando è stato il momento sono riuscita a fare le cose come volevo io.
    ho scelto la cerimonia civile per motivi miei pur essendo cattolica, il che ha reso le cose più facili. ma anche con la cerimonia religiosa avrei fatto allo stesso modo.
    il vestito era quanto di meno matrimoniale si possa immaginare. qualche mese prima per il mio compleanno Filippo mi aveva portata da Desigual perchè voleva regalarmi un vestito. allora io ho pensato: ne scelgo uno estivo, così lo potrò indossare a luglio, quando ci sarà "quella cosa" 😉
    era un vestito dal taglio svasato che mi donava molto, e che aveva tutti i colori del mondo… quando mi chiedevano di che colore era andavo sempre in crisi. io ho un passato da metallara e da dark lady, ma quel vestito così colorato mi metteva allegria, e mi sembrava adatto a redere il mio stato d'animo. siccome Desigual è piuttosto in voga dalle mie parti per evitare che qualche invitata fosse vestita uguale (io mi sarei fatta una risata, ma magari lei ci sarebbe rimasta male) ci ho indossato su un giacchetto a maniche corte, rosso. ci ho trovato pefino dei sandali con tacco beige abbastanza comodi (non indossavo scarpe col tacco da almeno dieci anni).
    abbiamo suscitato un pizzico di delusione quando ci siamo presentati sul posto con la mia Opel Corsa: tanti si aspettavano che arrivassimo con le nostre moto, oppure col sidecar, visto che ce l'abbiamo. ma non ci andava tanto neanche questo, mi sapeva di esibizionismo, come dire: vedete tutti quanto siamo motociclisti, che anche a sposarci ci andiamo in moto? sarebbe stata anche quella una forma di formalismo, che io volevo evitare a tutti i costi.
    gli invitati erano stati avvertiti dello stile informale della cerimonia, ma se qualcuno aveva piacere di indossare un abito elegante a me andava bene anche così. le mie cugine infatti erano sicramente più eleganti di me, perchè quello era il loro stile. la mia testimone ha scelto il nero, ma solo dopo essersi accertata che io avessi scelto altri colori.
    il pranzo è stato in un ristorante abbastanza normale… però quando sono andata a contrattare non ho parlato di pranzo nuziale, ma solo di un "pranzo con molti parenti". d'altra parte non volevo nè addobbi floreali nè segnaposti. ho sempre odiato i segnaposti: che ciascuno si sedesse dove più gli aggradava. le bomboniere… non potendo evitarle me le sono fatte da me con un po' di velo, nastri colorati e i portacandeline in vetro dell'Ikea.
    unica concessione alla tradizione: la torta millefoglie. ma niente taglio in pubblico: che arrivasse già a fette.
    nel complesso credo sia riuscito bene. tutti ci hanno detto che il matrimonio così gli era piaciuto molto e ci hanno fatto i complimenti. ma se anche non fosse così poco male: dopotutto quando io vado ai matrimoni formali mi devo adeguare a uno stile che non è il mio… non era una tragedia che per una volta fossero gli altri ad adeguarsi al mio.

    • Reply
      Alex
      Febbraio 23, 2015 at 12:36 pm

      Hai fatto bene a evitare l'arrivo in moto, ormai non se ne può più, si è visto troppo volte. Così ti sei risparmiata anche i classici commenti "Oh, guarda una donna in moto". Come se non ci laureassimo più dei maschietti, non vincessimo più concorsi pubblici e una donna non avesse guidato anche lo shuttle … insomma facciamo cose molto più impegnative che guidare la moto.
      Complimenti anche per la millefoglie, classica, ma così buona. In effetti non facile da tagliare, meglio lasciare la cosa ai camerieri.

  • Reply
    Marghe
    Febbraio 23, 2015 at 11:26 am

    Sposa informale a rapporto! 🙂

    Mai stata una di quelle che sognano il proprio abito da sposa da piccole.. quando è stato il momento di organizzarlo abbiamo subito capito che la cosa più importante era che ci rispecchiasse. Per cui rito civile, pranzo nel nostro agriturismo preferito, addobbi in materiali di recupero, partecipazioni di Emergency e bomboniere di miele! Pochi invitati (alla fine erano una sessantina) ma buonissimi e tanta musica!
    Io ho optato per un abito lungo ma semplice, con un meraviglioso strato di pizzo, ma per sdrammatizzarlo ho optato per scarpe rosse, gerbere (rosse) nei capelli e come bouquet. Anche il trucco era nel mio stile, rossetto rosso e eyeliner! <3

    Tornassi indietro risceglierei le stesse cose, perchè erano quelle che mi rappresentavano.. e alla fine penso sia la cosa più importante! 🙂

  • Reply
    maireith
    Febbraio 23, 2015 at 11:56 am

    Sposa informale ma non troppo a rapporto!

    Premetto che l'abito classico mi piace pure e la gonna a meringa quasi mi dona, ma trovo il tutto di una scomodità mostruosa. Mi vedo inciampare in quei metricubi di stoffa ogni 5 secondi, mi vedo urtare tutto e tutti e sopratutto vedo la gonna meravigliosa ridursi un cencio da piedi nel giro di mezz'ora dall'uscita di casa…e mi chiedo? Ma perchè?
    Perchè devo stare insalamata in un vestito del genere? Perchè devo buttare via migliaia di euri che non ho per un vestito in pompa magna? Senza considerare poi che con il velo mi sembro la madonna addolorata…
    E quindi via tutto!!!! Via il velo, via la gonnona!
    E' stata dura farla intendere alle varie commesse degli atelier che ho visitato ( che fingevano di essere entusiaste della mia scelta ma erano sempre lì a propormi poi di tornare al lungo), ma alla fine l'ho trovato! Abito corto con gonna anni '50, ma con corpetto senza spalline, niente velaccio malefico, probabilmente metterò un fermaglio con minicappellino e veletta integrata. Guantino, scarpa bianca di vernice spuntata (che così la riuso pure) e bouquet sperodidaliemavediamochesitrovasettembresenzasvenarsitroppo.
    E sono felice così!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 23, 2015 at 6:45 pm

      Sì, il problema dell'orlo della gonna che diventa nero nel giro di tre nanosecondi è una cosa che mi ha sempre crucciata: spendi un sacco di soldi e quello si sporca subito. Ad un matrimonio a cui ho partecipato, la sposa alla fine della festa aveva l'abito strappato dato che tutti le avevano camminato involontariamente sullo strascico. Che spreco di soldi…

  • Reply
    Clizia
    Febbraio 23, 2015 at 11:58 am

    Io mi sono sposata l'anno scorso in chiesa ma con un abito corto (stile anni 50, maniche corte, gonna a ruota appena sotto al ginocchio – sono pera). L'abito corto si può osare anche in chiesa, anche gli invitati più religiosi e non particolarmente "fashion forward" hanno apprezzato, anche perché era in tono con il ricevimento semplice, intimo e allegro. Probabilmente in una megavilla sarebbe stato un po' meno appropriato.
    E' vero che anche negli atelier qualcosa di corto si trova, ma temo sia un po' tardi: a me consigliavano di prevedere circa 4 mesi di anticipo. Contrariamente alle mie aspettative, nei negozi non da sposa non ho trovato molte opzioni di abiti chiari (salvo rivolgersi a stilisti di alta gamma che però erano fuori budget per me). Infatti l'abito me lo ha realizzato la sarta di fiducia 😉
    Suggerirei di cercare da Max Mara Bridal che forse ha tempistiche più umane e uno stile più rilassato
    http://it.maxmara.com/bridal/c-511?gclid=Cj0KEQiAvKunBRCfsum9z6fu_5IBEiQAu4lg4qU0DyP3Mi_anbRufVUm5Nf5DIJ4Vq2WK0bEy8sAwnAaAtCi8P8HAQ

    Lascio invece un link per far sognare le rettangolo che vorrebbero un abito semplice, superchic e adatto a un contesto bucolico ("sognare" è la parola giusta perché la stilista ha solo un atelier a Parigi e prezzi un po' altini)
    http://www.lauredesagazan.fr/collection/robes-de-mariee-2015

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 23, 2015 at 6:42 pm

      Tempo fa avevo visto un abito stupendo di Max Mara Bridal, praticamente una tunica greca impalpabile. Peccato quest'anno lo stile sia più minimal e meno rilassato.

  • Reply
    Alex
    Febbraio 23, 2015 at 12:19 pm

    Concordo con tutto quanto suggerito da Sara, in particolare il vestito lungo con la coroncina in testa e i capelli sciolti è bellissimo. Se posso permettermi un suggerimento riguardo al vestito farei un salto da Diffusione tessile, un outlet in cui trovi tutti le marche del gruppo Max Mara, anche quelle meno costose. Hanno anche un corner di abiti non da sposa, ma che posso andare bene anche per una sposa formale e non. Non ho visto i prezzi (già sposata, cerimonia in Comune con 20 invitati, abito di sartoria, ma non il classico vestito da sposa, costoso, ma non mi sono pentita della scelta), ma puoi dare un occhio sul sito. Io valuterei un abito chiaro, basta trovare la sfumatura giusta per la tua pelle diafana e soprattutto bouquet, piccolo, campestre, semplice, ma bouquet, altrimenti meglio niente. Te lo dico per esperienza, di recente sono stata a un matrimonio più che informale cafonale e la sposa aveva una borsa a mano nera, con le borchie e per di più orrenda che non sapeva come gestire e al momento del rito e delle foto ed è stata abbandonata ovunque.

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 23, 2015 at 6:40 pm

      Brave ragazze che state dando tutti questi suggerimenti su dove acquistare! Credo sia utile a molte che magari passeranno da questo blog anche in futuro! Io da Diffusione devo proprio andarci, anche perchè ho un matrimonio a Giugno e la sposa ha imposto l'abito colorato; e io non ne possiedo!

  • Reply
    Lulli
    Febbraio 23, 2015 at 1:17 pm

    I vestiti da sposa li adoro!Sulle altre però…Io non mi sono mai sposate,nè è mia intenzione sposarmi,ho visto che ci vogliono mesi per preparare un matrimonio e che la gente si stressa parecchio,in ogni caso non credo nei contratti tra le persone e quindi non fa per me.La sposa fresca con la tunica e i capelli sciolti è la mia preferita…

    • Reply
      Simona
      Febbraio 23, 2015 at 2:19 pm

      Io il mio l'ho organizzato in due mesi…vestito,pranzo con numerosi parenti,bomboniere confezionate da me,biglietti fatti da noi…e nessuno stress… Tutto dipende dal carattere di una persona e di chi le sta intorno…

      • Reply
        Consigli x principianti
        Febbraio 23, 2015 at 6:37 pm

        Brava, io solo al pensiero mi stresso ma forse essendo io molto easy non impazzirei nè stresserei. Chissà!

  • Reply
    Aurora
    Febbraio 23, 2015 at 2:51 pm

    Mi piace, mi piace, mi piace!!!!!!!!!

    Mi piace moltissimo soprattutto l'idea del vestito "corto" anni '50, a mio avviso lo strascico raccogli-sporcizia è decisamente scomodo (oltre a farmi un po' senso l'idea). Noi non penso potremo mai permetterci una cerimonia in grande stile, a me piacerebbe molto anche solo un rinfresco nella casa dei suoi in campagna… (io mi sono sempre tirata le balle ai pranzi lunghi 60 ore dei matrimoni a cui ho partecipato). E di certo in campagna fra cani e gatti non posso portarmi lo strascico pulisci-giardino!!! 😀
    A chi può interessare, su Etsy c'è questo bel negozio: https://www.etsy.com/shop/larimeloom?section_id=10927348&ref=shopsection_leftnav_1 (qui la sezione Bridal, ma vende abbigliamento per tutti). Io da clessidra quale sono non starei bene con nessuno di quegli abiti (in più sono troppo lunghi per i miei gusti), ma lei te lo fa come vuoi. Ultimamente ha alzato un po' i prezzi…. però mi sembra ce ne siano per tutte le tasche, dipende dallo stile che uno vuole. Mi sembra che molti glieli ordinino dall'estero, forse perché all'estero sono più "easy" su questo argomento. A me piace l'idea dell'handmade. Diciamo che, però, uno può farsi tutte le idee che vuole, ma poi deve trovarsi nella situazione, e soprattutto magari provando abiti vari poi scopre che si vede meglio vestita da meringa, chi può dirlo?

    • Reply
      Consigli x principianti
      Febbraio 23, 2015 at 6:36 pm

      Aiuto ma quanto sono belli questi abiti?????? Sono esattamente quello che avrei in mente per un mio futuro ed ipotetico matrimonio! Naturali, non lucidi e soprattutto semplici senza essere noiosi! ADORO!

  • Reply
    Chiara
    Febbraio 27, 2015 at 1:39 pm

    Io sono stata una sposa alternativa ma in un altro senso… non volevo assolutamente un abito bianco! 😀
    Forse perché ispirata dal bambino che avevo in grembo mi sono fatta confezionare su misura un abito lungo color azzurro cielo, ho spiegato bene al sarto (lui si definisce stilista!) come lo volevo e mi sono fidata di lui! Il risultato è stato stupendo, e NON era affatto un abito premaman stile impero!

    • Reply
      Consigli x principianti
      Marzo 2, 2015 at 3:43 pm

      Ma che bellezza!

  • Reply
    Frida
    Marzo 2, 2015 at 7:49 pm

    Qui sposina informale – sposata due mesi fa, in una bella giornata luminosa di Gennaio! 🙂
    Ed essendo una piccola cerimonia in comune, ho scelto un bell'abito premaman di pizzo blu. Che ho comprato online dopo mille giri nei negozi "formali" in cui o mi facevano vedere brutti abiti a sacco o mi dicevano che abiti taglio impero eleganti sarebbero arrivati solo nelle collezioni estive. Ma dico io, e se una è incinta e ha bisogno di un vestito elegante al volo che diamine si mette?
    Per fortuna esiste lo shopping online, e ho trovato Tiffany Rose, un sito inglese meraviglioso che ha solo abiti premaman eleganti, compresi stupendi (e nemmeno troppo costosi) abiti da sposa! http://www.tiffanyrose.com/
    Il vestito che ho preso era bellissimo! e un modello premaman sì, ma facilmente mettibile anche dopo 😉 l'ho abbinato a un coprispalle blu (che questo difficilissimo da trovare, in inverno solo bianco o nero in giro!) e al mio cappottino blu, ho fatto fare una bella pettinatura retrò da mia cugina parrucchiera, mi sono truccata da me, e l'unica concessione "da sposa" tradizionale il bouquet di roselline bianche.
    Dato che eravamo solo noi sposini e le nostre famiglie, e abbiamo fatto tutto in 20 giorni, faremo una seconda cerimonia verso la fine dell'estate per passare questo bellissimo momento con anche gli amici (e il resto dei familiari). Ma anche lì vorrò un abito corto, magari in stile anni 50, e un bel ricevimento campagnolo con buffet e senza posti assegnati nè camerieri (quanto mi fanno tristezza quei cerimoniali da ristorante in cui nessuno si diverte!). E della bella musica rock da ballare! Quindi… Un vestito magari in pizzo sì, ma corto, delle scarpe col tacco sì, ma basso e comodo, e un bel mazzolino di fiori di campo 🙂

  • Reply
    Francesca
    Marzo 10, 2015 at 6:11 pm

    Se mai mi sposerò, sarò una sposa informale, o almeno non meringosa! Niente bianco, niente avorio, niente rosino o celestino. Mi piacerebbe tanto un abito incrociato (lungo o corto, boh?) verde smeraldo o petrolio… o forse anche cremisi o ciclamino. Insomma, di un colore intenso e/o scuro! Vestita interamente di bianco o di chiaro sembro Peppa Pig e poi… che noia, il bianco!

  • Reply
    ilary
    Aprile 21, 2016 at 4:52 pm

    Io anche se mi sposerò in chiesa sogno un abito così…ampio ma morbido e non lungo, semplicissimo ed elegante!

  • Reply
    ilary
    Aprile 21, 2016 at 4:53 pm

    Io sogno un abito così, anche se mi sposerò in chiesa…semplicissimo ma allo stesso tempo elegante!

Leave a Reply