D/R

Il ritorno del suade

Maggio 9, 2015

[testimonial author=”Lucia”]Ti pongo un quesito davvero complesso, ma è tutta la vita che cerco la risposta e non la trovo….sarà anche una reliquia del 500′, però io AMO IL VELLUTO (e intendo proprio quello liscio di seta e simili, no il rigatino da pantalone del nonno). Esiste un modo per indossarlo anche ce non sto andando a una serata di gala e non mancano 3 giorni a natale?[/testimonial]

A domanda veloce, risposta veloce!

Non so se qualcuno se n’è reso conto ma sono tornati gli anni ’70: stampe hippy, maglie in sangallo, gonne dalla discutibile lunghezza midi da suora in gita-premio al Vaticano, pantaloni a zampa, abiti di jeans e l’immancabile vellutino pelosino – un must nelle case delle nostre nonne che lo usavano su divani, sedie, le più temerarie anche sulle pareti broccate, pantaloni, giacche da docente universitario del midwest e gonne. Proprio le gonne scamosciate stanno invadendo le bacheche delle blogger più in della blogosfera, che le sfoggiano come se non avessero mai indossato altro in vita loro. E’ colpa di queste dee dalla taglia 38 se alla fine il vellutino pelosino inizia a sembrarmi un gradino sopra l’importabilità, sebbene rimanga sempre qualcosa di poco consono alla mia personacina e al mio guardaroba.

Lo sapete, perchè ne avevo già parlato: io non amo particolarmente il velluto perchè mi ricorda troppo l’interno delle bare, le tende di Rossella O’Hara, i vestiti della festa che ci costringevano a mettere da bambine e (appunto) gli anni ’70-’80. I quali però, essendo due decadi abbastanza di moda in questo periodo storico, danno la possibilità alle estimatrici di questo tessuto di sfoggiarlo senza troppe remore, anzi, sentendosi fighe come Alexa Chung. E devo ammettere che la gonna-del-momento, quella più fotografata e instagrammata del pianeta, piaciucchia anche a me; è un modo per indossare lo scamosciato sia in estate sia in inverno, a seconda del top che viene scelto: nero per la stagione fredda, bianco per quella calda. Attenzione a non mescolare altri colori, l’effetto potrebbe essere un po’ troppo anni ’70 e quello proprio non riesce né mai riuscirà a piacermi! Un’altra idea è relegare il vellutino pelosino agli accessori; anche in questo caso la moda ci viene in aiuto, soprattutto quest’estate, rispolverando atmosfere boho-chic.  Amanti del genere, sbizzarritevi!

78111cde040d25867dbb247b59deb29f

b4b18e63433a158e3e270a8de32d07cb

Hedvig-Opshaug-18.03.2015-21

d5a22b30f7554be2b90d2939a74d05f6

 

624179c8d6b560e8d3ee73a90600dc5a bce19805c0927621493ee656a230d9e8

 

b72bcbbdbfeb87c0f8635e9bb9a95f2a

E voi che ne dite di questo ritorno? Vi piace?

You Might Also Like...

2 Comments

  • Reply
    Maria Boi
    Maggio 11, 2015 at 4:28 pm

    Ciao Sara, bel post come sempre ma ho qualche perplessità… Camoscio e velluto non sono due cose totalmente diverse? Il camoscio d'estate posso pure capirlo ma il velluto non é un tessuto prettamente invernale?

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Maggio 14, 2015 at 7:30 pm

      Ma certo, sono cose diverse 🙂 Per le amanti dell'effetto "vellutino pelosino" che vogliono usarlo anche lontano dalle feste natalizie, propongo il camoscio come alternativa modaiola ed estiva 🙂

Leave a Reply