Come abbinare

Come vestirsi tono su tono

Giugno 23, 2015

[testimonial author=”Grazia”]Ciao, sto cercando di seguire la regola dei colori da abbinare (massimo tre e il jeans non conta) ma ho sempre il solito dubbio: la regola vale anche per lo stesso colore in toni diversi? Es.: maglietta bianca, gonna beige, scarpe beige ma più scuro e borsa color cuoio. Sono 4 colori in totale? Ti ringrazio tanto per la tua risposta.[/testimonial]

Alzi la mano chi di noi almeno una volta nella vita non ha invidiato la Donna Beige. Ne avevo già parlato da qualche parte (non fatemi cercare il link, potrei finire per impazzire sui miei stessi post!), nulla è cambiato né nulla mai cambierà: è colei che nonostante i nostri sforzi per essere super chic al compleanno dell’amica è SEMPRE perfetta anche con un filino di trucco e due capi minimal; colei che con una sola alzata di sopracciglio sa esprimere con raffinata compostezza tutto il suo disgusto per questo o per quello; colei che neanche dopo un rave di tre giorni ad un raduno metal avrebbe un capello fuori posto e se anche lo avesse puoi dirci giuro che sarebbe uno spettinato-chic e non uno spettinato-che-necessita-di-rastrello. Ecco quella, la Donna Beige, o la Donna Natasha: tutte noi ne conosciamo una, tutte noi ne odiamo una. La sua invidiabile perfezione è più detestabile di quelle chat di gruppo cui vieni aggiunto e da cui non puoi – per doveri morali – toglierti ma che sono stracolme di gente che invia commenti e foto idiote e 58 “ahahahahahahahahaha” a seguire, quelle chat che silenzi per un anno e ogni tanto sbirci per poter mettere anche tu il tuo “ahahahahahahaha mi fate morire ahahahahahahaa” e assolvere così il tuo dovere nei confronti della società; ogni sua comparsa con stola e pochettina in mano e sorrisino composto da Lucia Mondella è fastidiosa come ogni notifica di quella chat di cui sopra alle due del mattino. E il problema è che noi ci sentiamo al suo cospetto troppo chiassose, troppo volgari, troppo sciatte e quante volte, davanti ai suoi sandali capri, pantaloni coulotte bianchi e toppettino beige non avremmo voluto anche noi avere la stessa grazia di inforcare occhialoni neri e cappello in paglia a tesa larga e scendere in spiaggia come la compianta Grace Kelly?! Noi, che magari siamo lì con il bikini spaiato e le infradito multicolore. Tranquille, l’antidoto c’è: anni e anni di film sull’alta borghesia ci hanno insegnato che una donna del genere prima o poi cede alla sua nevrosi e una bella risata di gusto fa ben più bella e felice una donna con i calzini spaiati. Insomma, a tutte le Carrie che si sono viste guardare dall’alto da una Donna Natasha ricordiamo che avere la propria individualità e il proprio stile è ben più appagante di apparire perfette ed impeccabilmente vestite agli occhi di perfetti estranei.

689ab3dd6163f992554d5d2f66b1e975e1b0c9c1

Perchè ne stiamo parlando? Perchè una donna così trae la sua forza dalle infinite sfumature di Beige che indossa e che si porta in casa. Vestirsi con le sfumature è assolutamente lecito ed è l’eccezione principe alla regola dei tre colori, ma ha in sé un’insidia non da poco: è terribilmente noioso (come nel caso estremo della Donna Beige) oppure terribilmente pagliaccione, a seconda del colore che abbiamo scelto per il nostro tono su tono. Vediamo ora come scampare a questo pericolo e vestirci di mille sfumature senza rimorsi.

Prima di tutto analizziamo i due problemi, che fanno parte della stessa grande tematica tono su tono ma producono su di noi effetti molto diversi. La donna che sceglie di vestirsi con sfumature di colori neutri sa che tendenzialmente non sbaglierà abbinamenti e sarà praticamente perfetta in tutte le situazioni, come la Donna Beige. Ciò detto, la perfezione ha una controindicazione: sfumature di grigio, sfumature di bianco (più beige, ovviamente), sfumature di marroncino sono in grado di far apparire vitale e trasgry la nostra nonna in tailleur blu, se paragonata a noi. Bello il beige, bello il total grey, bello il marroncino ma… la tappezzeria sta appesa al muro (e non al banco dei free drinks) per una ragione. Non rendiamoci anonime per raggiungere un grado di perfezione che presto la gente dimenticherà: nelle fotografie vogliamo essere quelle che tutti ricordano col sorriso e magari i capelli spettinati, piuttosto che quelle che si cammuffavano con lo sfondo. Il modo per essere meno “perfettine” nonostante le sfumature di toni neutro, però, c’è; e ci renderà perfettine ma interessanti. Mescoliamo non più di 3 sfumature della stessa tinta (es. blusa, gonna, scarpe) e abbiniamo un accessorio (uno solo, mi raccomando!) di una tinta completamente diversa, vivace o a stampa multicolore. Con il beige stanno molto bene l’arancio e il corallo (perfetti per l’estate) e il nero (grande classico intramontabile); il grigio si accorda benissimo con il geranio, il borgogna (più autunnale ed invernale) e il giallo limone; il marroncino può essere spezzato da un giallo ocra, il bianco e verde militare. Mi raccomando, assicuratevi che il capo in questione sia un accessorio, altrimenti l’effetto tono su tono si perde: vanno benissimo sciarpe e foulard, scarpe, borsa, cappelli.

2caba65983ab7bb86889ad85616548af

91a8f047ccac6caf0ac4368ffc391c97

6e664a4b5b0cf2dd92cbe130f1344076

e99d1dd607b91ca7c7306000ffa6195d

fb94c557f9ca2f7252f15264dbda03c2

cb309eaa970a9deeb1d0a603ed83934e

 

Quando invece ci avventuriamo nel magico modo del tono su tono con tinte colorate e vivaci (blu, rosso, giallo, verde, viola, etc…) nella nostra testa siamo le ragazze copertina di Elle Spain di agosto, mentre nella testa degli altri siamo semplicemente dei pagliaccioni daltonici che si sono chiaramente vestiti al buio. Attenzione a mescolare le giuste tinte, potreste pentirvene amaramente; trovare il giusto equilibrio fra cool e ridicolo è come costruire uno space shuttle con i Lego e qualche miccetta avanzata da Capodanno e poi spedirla nello spazio alla conquista di Marte. Purtroppo non abbiamo a disposizione Rachel Zoe nel nostro armadio a porgerci le giuste nuance, ma possiamo sempre provare ad evitare le catastrofi seguendo una regoletta semplice semplice. Indossate i vostri capi tono su tono colorati, ma non più di due tinte per volta; scegliete la tinta più chiara per la parte più magra del vostro carpo e quella più scura per quella più in carne. Gli accessori devo essere scelti dello stesso colore neutro (nero, grigio, bianco, beige, cuoio) e anche questi non devono superare il numero di due: scarpe e borsa, per rendere il tutto ancora più semplice. Questo perchè troppi accessori di altri colori distolgono l’attenzione dal tono su tono, che si disperde. Non c’è una vera regola nella scelta della tonalità neutra, anche se possiamo dire in linea generale che nella stagione calda è meglio prediligere tonalità chiare e in quella fredda tonalità scure, sebbene poi il tutto va poi lasciato al gusto di ciascuna di voi.

ecc859cd993190e2d3f86fa80c81d442

4b87f5b2af250a17636e1148006cdc15

 

 

 

25 Comments

  • Reply
    Cristina
    Giugno 23, 2015 at 1:35 pm

    La mia impressione è che quando si inizia a mescolare colori forti i capi devono avere una certa qualità.. una maglietta economica di cotone beige o grigio o una camicia in poliestere bianco o nero possono risultare comunque raffinate, ma gli stessi capi color blu china o verde menta fanno subito acquisto ai saldi. Vogliamo mettere gli stessi colori sgargianti su una camicia dal giusto taglio e dal tessuto raffinato? Sarebbero molto chic persino se abbinati ad un pantalone fantasia che richiami le tonalità!

    A proposito della donna beige, dove vivo io questo colore non lo guarda più nessuno. Il nuovo beige è il grigio! Mah.. 😀

    • Reply
      Elena
      Giugno 23, 2015 at 5:12 pm

      Io sono strafelice che il beige sia stato soppiantato dal mio amato grigio <3 . Odio tutte le tonalità del marrone, non mi piacciono e mi stanno da cani (tecnicamente dovrei essere una donna-inverno, secondo la teoria del colore). Unica eccezione per gli accessori, il cuoio d'estate lo amo!

      • Reply
        Cristina
        Giugno 23, 2015 at 8:24 pm

        Sì, in effetti anche io preferisco il grigio al beige, mi sta molto meglio. Quello che mi lascia perplessa è il seguire a tutti i costi una moda di massa. Vedo donne con il colorito caldo voler indossare il grigio a tutti i costi solo perché è più in auge.

        • Reply
          Sara Consigli X Principianti
          Giugno 24, 2015 at 12:03 pm

          Probabilmente queste donne semplicemente non hanno consapevolezza del proprio colorito, io stessa magari uso colori che non mi stanno bene! Non è facile fare uno studio armocromatico del proprio viso, spesso neanche si sa cosa sia l'armocromia, non si ha idea che esista, come la forma del corpo, per cui si indossa un capo perchè piace.

          • Cristina
            Giugno 24, 2015 at 5:21 pm

            E' vero. Il bello è anche la libertà di scegliere una tonalità (o anche un tipo di abito) nella più completa libertà.
            Ho però a che fare con casi concreti di clienti (poche ma ci sono) che non sono interessate ad un minimo di consiglio sull'armocromia e più che appassionarsi nell'esaltare la propria unicità preferiscono l'omologazione. E questo sinceramente mi dispiace.

          • Elena
            Giugno 24, 2015 at 6:44 pm

            Vietarsi una tonalità che amiamo solo perchè non ci sta benissimo, giammai.
            Penso che l'armocromia aiuti a far risaltare i propri colori, ma di certo non è una "scienza esatta", nè dovrebbe essere un'imposizione, idem per i capi di vestiario. Sentirsi belle e sicure con un colore o una tipologia di abbigliamento è molto più importante. 🙂 ps. quant'è bello indossare qualcosa che adoriamo e sentirci strafighe? Io con un tubino e delle peep toe mi sento in grado di dominare il mondo! xD

          • Lilit
            Giugno 25, 2015 at 10:31 am

            senza sapere nulla di armocromia (che non è una scienza esatta e in verità nemmeno una scienza) se vedo che un colore non mi dona è difficile che possa amarlo. spesso in passato ho comprato capi beige o arancio perchè mi piacevano, ma una volta indossati non mi sembravano più tanto belli, mi davano un'aria triste e sciupata. e nessuno mi ha mai detto "come stai bene" quando mi mettevo in beige… un motivo ci sarà…

          • Sara Consigli X Principianti
            Giugno 27, 2015 at 12:42 pm

            A me accade purtroppo il contrario, con il rosso: mi sta benissimo e mi illumina un sacco ma ahimè non mi piace, dunque ho un solo abito di questo colore. Mi rendo conto che mi sta meglio di altri colori, che mi piacciono di più… per cui purtroppo non è una regola universale!

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Giugno 24, 2015 at 12:02 pm

      Sui colori forti, concordo in parte; anche una maglia di Zara basic se ben abbinata può essere molto elegante e non dare affatto l'impressione da "scarto dei saldi". Io ho preso un paio di wide pants color corallo e non sembravano proprio cheap pur avendoli pagati molto poco proprio ai saldi di Zara.

  • Reply
    Maria
    Giugno 23, 2015 at 7:53 pm

    La cosa del beige é vera: l'altro giorno mi sono vestita di varie sfumature di beige senza neanche accorgermene, e mi sono vista più elegante del solito… Solo dopo ho realizzato che mi sono vista così per via del colore scelto! E mi sono ricordata del post di Anna dove parlava del trucco per essere apparentemente eleganti, ossia il "toto-beige"! XD

    • Reply
      Lilit
      Giugno 23, 2015 at 7:59 pm

      sì, ma purtroppo non funziona con tutte. io in beige sembro sempre sul punto di vomitare 🙁 e sì che mi sarebbe piaciuto, soprattutto per l'estate, perchè è un colore tanto versatile.

      • Reply
        Sara Consigli X Principianti
        Giugno 24, 2015 at 12:04 pm

        Anche a me non sta benissimo, infatti ho prevalentemente shorts in questo colore, mentre vicino al viso mi sta meglio il bianco!

        • Reply
          Paola R.
          Giugno 24, 2015 at 8:10 pm

          In tema di colori freddi o caldi, ci sono diversi tipi di beige.
          Quelli con una maggiore tendenza al caldo (una tonalità con più giallo dentro) e all'opposto il beige freddo, tendente al grigio. Da me si vede subito quale dei due evitare: il beige caldo mi da' un aspetto ancora più pallido e malaticcio, mentre il beige tendente al grigio (freddo) mi sta bene (così come il grigio e tutti i colori freddi). Sarà una mia idea, ma con i colori giusti ci si sente anche più in forma…;-)

          • Francesca
            Giugno 24, 2015 at 9:48 pm

            concordo in pieno! anch'io sto non male, malissimo con i beige caldi, mentre invece mi donano molto quelli freddi.
            Pero' sarà una mia impressione, ma com'è che quando mi guardo in giro trovo sempre e soprattutto beige caldi?
            Anche a me piace tanto come colore… questo e il bianco caldo, tipo avorio.

      • Reply
        Maria
        Giugno 24, 2015 at 2:41 pm

        In effetti anche su di me il 99% delle sfumature di beige sta da cani… Poi l'anno scorso ho trovato un top super economico di un tono di beige 'luminoso', che non mi sta affatto male, e fino a che non cadrà a pezzi/si bucherà/macchierà penso proprio che mi concederò un qualche look total-beige per quei giorni in cui mi sento sciatta con tutto! 😀

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Giugno 24, 2015 at 12:04 pm

      Ah sì, adesso mi è tornato in mente il post di Anna!! Verissimo, le donne in Beige sono sempre così raffinate… ma beige…!

  • Reply
    Giulia
    Giugno 24, 2015 at 5:43 pm

    Appena ho letto la descrizione della Donna Beige mi è balenata in testa un'immagine: l'immagine di P., amica di famiglia di mio marito. Sui quarantacinque, taglia quaranta a dir tanto, atletica, capelli sale e pepe tagliati in un caschetto ordinato ma neanche tanto e spesso raccolto in una coda alla come viene viene (di mestiere fa la maestra di sci), rughe e occhiali da vista esibiti con disinvoltura, occhi verdi appena sottolineati da una riga di eye-liner.
    Sempre vestita con capi e colori base e pochissimi gioielli (spesso solo un orologio da uomo), mises che su chiunque altra sarebbero una noia mortale, mentre lei sembra sempre appena uscita da un atelier. Il peggio è che ha un'aria elegante anche con la tuta da sci e anche quando decide di osare di più. Non dimenticherò mai un matrimonio in cui indossava una tunica larga e lunga e aveva delle piume tra i capelli: posso solo immaginare come sarei sembrata io conciata così, lei invece era divina.
    Vicino a lei io mi sento sempre grossa, goffa e trasandata anche se ho almeno dieci anni di meno e anche se ci ho messo due ore a prepararmi.
    Insomma, devo ammettere che un filino la detesto..giusto un filino;)

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Giugno 27, 2015 at 12:45 pm

      Uhm, da come la descrivi direi che non è beige, ma anzi ha una personalità molto spiccata, una classe innata! Le vere Donne Beige, come le definisce Carrie, sono quelle come la moglie di Big: beige fuori e dentro, sempre perfettine ma noiose e senza personalità!

      • Reply
        Giulia
        Giugno 27, 2015 at 12:55 pm

        Credo che tu abbia ragione. Forse quello che le invidio è proprio la personalità.
        Sulla base di questa precisazione, allora, la prima immagine che mi viene in mente è Victoria Beckam: sempre impeccabile, ma come potrebbe esserlo una statua. Credo che anche lei abbia un carattere tutt'altro che da mammoletta visto quello che è riuscita a realizzare, peccato che dalla sua immagine ingessata questa forza secondo me scaturisca poco. Se solo ogni tanto si lasciasse andare…
        Un bacio bella XXX

        • Reply
          Sara Consigli X Principianti
          Giugno 28, 2015 at 11:38 am

          A me viene subito in mente la classica gattamorta che abbiamo tutte avuto in classe!!!

  • Reply
    Cristina Quattrone
    Giugno 25, 2015 at 9:09 am

    Una delle donne di classe che non dimenticherò mai, è una delle mie docenti di spagnolo: classica bellezza mediterranea dall'incarnato medio tendente all'abbronzato, capelli nerissimi e lucidissimi, occhi scuri, altissima. Nonstante fosse speso trafelata per via del lavoro (era anche avvocato) e arrivasse co nqualche minuto di ritardo a lezione, sembrava uscita da una copertina di giornale; non parliamo poi quando decideva di raccogliere i capelli in uno chignon posticcio con una molletta, che su di me avrebbe fatto tanto "casalinga disperata". Ecco, guardarla non era solo un piacere (indossava sia colori freddi che caldi con tale disinvoltura, che la mia invidia aumentava) ma anche fonte per pensare "se nasco nuovamente, voglio essere come lei" :-). Detto questo, non mi sono mai vestita tono su tono perchè non saprei davvero come fare. Di recente ho capito che i colori freddi mi valorizzano molto (leggasi blu elettrico, fucsia, verde brillante, e tutto ciò grazie a te e Anna),mentre quelli caldi,come il giallo, l'arancione et similia mi stanno senza infamia nè lode. Di beige, conservo ancora qualche caftano in lino, che conto di tirar fuori se le temperature dovessero aumentare ancora, ma solo perchè fanno sì che il mio corpo prenda aria (e voglio indossarlo con i bermuda di jeans, fregandomene delle gambe color latte che ho, che recano qualche segno di puntura di zanzara). Posso dire però, che una volta ho fatto "una follia": mi sono vestita multicolor e mi sono sentita felice :-): ho indossato una blusa clor fucsia sopra una canottiera bianca, una sciarpa in cotone blue elettrico, una borsa verde e mocassini color cuoio (colore che non amo, ma che sono comodi per camminare). Ebbene, avevo un sorriso addosso che non vi dico e mi sono divertita alla grande ad uscire così (Cristina la traduttrice)

  • Reply
    Charlotte
    Giugno 25, 2015 at 9:51 am

    Io conosco una vera Donna beige. Non una di quelle noiose e senza personalità, ma una di quelle perfette con naturalezza e un tocco di spirito. Che sia una sinfonia di beige tono su tono spezzata da una borsetta rosa, oppure un pantalone nero con maglia a righe e trench alla francese, il suo outfit è sempre bello da vedere e adattissimo a lei. Tutto fuorché omologata – in un mondo di jeans strappati il suo bonton informale è segno di assoluta consapevolezza personale.
    Martina, nel caso leggessi, si sto parlando di te!! 🙂

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Giugno 27, 2015 at 12:43 pm

      "Non una di quelle noiose e senza personalità, ma una di quelle perfette con naturalezza e un tocco di spirito" Allora non è una vera Donna Beige!!! Ma semplicemente una donna di classe 😀

  • Reply
    Sere
    Giugno 26, 2015 at 2:09 pm

    Io sono una donna beige, o meglio una donna cacchina come dicono mia mamma e la mia amica, che forse rende meglio l'idea, visto che non credo di avere né la spocchia né l'eleganza della donna beige..in comune abbiamo solo il beige, appunto. In mezzo a un negozio pieno di cose, potranno anche piacermi tutte, ma mi troverete davanti a una borsa color cuoio in inverno e delle magliette in lino color corda in estate. Non ce la posso fare! Sono i miei colori rifugio. In estate spezzo con delle zeppe rosso corallo o una collana dello stesso colore.

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Giugno 27, 2015 at 12:43 pm

      Se il colore ti piace, no problem. Se invece percepisci questo tuo modo di vestire come un problema devi provare a variare un po' 🙂

Leave a Reply