Come abbinare

Come indossare… un cappello di paglia

Luglio 31, 2015

[testimonial author=”Cla”]

Ciao Sara!
Domanda lampo, come abbinare i cappelli al resto dell’outfit? Per entrare nel dettaglio ne ho tre, due in paglia, uno più morbido e uno più rigido e più piccolo. Il terzo è il più difficile da abbinare… è arancione! Lavorato all’uncinetto e in cotone… Quando lo metto sembra un semaforo che vive di vita propria nello spazio, molto, molto lontano dal mio corpo.. Mi chiedo se tingerlo!
Grazie mille per i post sempre fantastici!
[/testimonial]

Una volta ero in vacanza a Palermo, città bellissima e dal cibo da dipendenza vera; eravamo al Duomo di Moreale e, complici il sole battente, la mia pelle chiarissima, la mia vena da Lady Gaga che mi imponeva di accordarmi agli splendidi e scenografici mosaici dorati della volta, ho deciso di comprarmi un capello di paglia; mi ero letteralmente innamorata di un modello Diva anni ’20 in Costa Azzurra  e dato che se dovessi scegliere dove reincarnarmi sceglierei senza ombra di dubbio tempi e luoghi di Tenera è la notte di Fitzgerald, non potevo proprio non provarlo. Era gigantesco, morbido e nero, di quelli che fanno una specie di 8 attorno alla testa. E dato che con una cosa del genere non passi inosservata e io avevo solo 23 anni ed ero ancora tutta preoccupata del parere della gente, ho deciso di mollarlo per il suo fratellino più piccolo e sobrio. Brutta idea. Ancora oggi lo sogno di notte. Qualche anno più tardi ero a Cadaqués ed incapace di cedere al fascino del luogo (frequentatissimo in passato da pittori e artisti di ogni sorta) ho comprato il cappello tipico del luogo, in cotone beige, perchè volevo anche io sentirmi un po’ Picasso. L’ho usato mezza giornata, girando per il paesino con un vestitone lungo, borsa di paglia e occhiali neri. Poi l’incanto è sparito e lui giace nel mio cassetto degli accessori. Solo e triste.


1bed00b7c296daf4fedd6bdb7c84cff2

Questo per dire che i cappelli di paglia mi piacciono ma molti di loro necessitano del momento e dell’outfit giusto; vi mettono al centro della scena e dovete essere in grado di accettarlo. Non per niente, Anna parla di “donne cappello” e di “donne non cappello”; io mi inserisco a metà. I cappelli li porto pochissimo ma vorrei portarli di più, purtroppo le occasioni sono rare e senza l’outfit giusto io neanche mi azzardo ad indossarli. Immaginate una t-shirt e un paio di shorts in jeans con cappello morbido in paglia: secondo me, stona moltissimo; meglio a questo punto un panama. Il cappello di paglia è più romantico e ti chiede di essere più romantica; nello stesso tempo, se preso troppo sul serio, ti dà l’aria imbalsamata e stagionata di una zitella supponente. Che fare, quindi? Portarlo con l’abito giusto ma soprattutto con qualche tocco easy chic per sdrammatizzarlo. Vediamo come.

Il cappello di paglia con tesa stretta o non ampissima e piatta è un must francese e rimanda ad un mondo d’innocenza quasi infantile, e infatti si accorda benissimo con le righe e gli abitini che fanno subito Provenza; l’ideale è usarlo con abiti non lunghi né strutturati, con qualche tocco boho e, soprattutto, con i capelli sciolti. Non sta male neanche con shorts e blusa morbida, meno invece con le minigonne in jeans (troppo audaci). Se gonna dev’essere, che sia bon ton; ma attenzione a strafare o l’effetto è subito signorina bene d’altri tempi, che beve té con guanti in pizzo e puzzetta sotto il naso. Soprattutto se il capello ha già un fiocco o un nastro, meglio abitini ladylike ma senza pizzi e merletti e perline, puntiamo sull’eleganza semplice e modesta, così tipica proprio delle ragazze francesi.

64247f878aa7db2eb14563ee1401a4ad

329226c580445404fa786f4e4b487448

2f73ef8de4c3f8c28e45125e98843fa9

172154cfc64f429d9ab97ac144a89962

Il capello a tesa media e morbida o semi rigida è invece più semplice e easy; non richiede particolari outfit, non vi rende troppo romantiche, non rimanda eccessivamente al passato (un po’ come il panama di paglia, che infatti è insieme a questo il cappello estivo più diffuso) e neanche alle cosiddette “classi alte” della buona borghesia americana. E’ invece stato sdoganato praticamente ovunque, sulle spiagge soprattutto, ma non è raro vederlo anche in città. Si accorda molto bene a jeans e blusa, abiti più contemporanei (ma anche questi non troppo strutturati, rimandando comunque ad uno stile rilassato), gonne anche corte, sandali rasoterra, camicette in pizzo sangallo e camice maschili con shorts in jeans. Insomma, è incredibilmente versatile! In questa categoria rientrano anche quelli ad uncinetto, che ne condividono la forma e ne richiamano il pattern. Se di colore neutro, andate praticamente sempre sul sicuro; se di colori più azzardati e brillanti (come l’arancione di Claudia) meglio sceglierli innanzitutto di un colore che ci dona e abbinarli a un outfit neutro (preferibilmente a contrasto: arancio-bianco, arancio-verde-viola, con effetto color bloc; meglio evitare invece il nero). I capelli possono essere lasciati sciolti o raccolti in chignon bassi o trecce morbide.

4f47fa9549f972a06a9009b107252a61

straw-hat-seersucker-skirt

7b0abf8617b99f6eccef4b6a7efd1cae

549fa9ce7df3689b0e18051b41a7f571

737ebd8a051274167845050ce60b7a19

Il cappello a tesa grande, morbida o rigida, sono invece i più scenografici e difficili da abbinare: non si possono sdrammatizzare più di tanto, soprattutto se a tesa molto larga, e richiedono un outfit adeguato: elegante e sofisticato. Se il vestito è maxi, dev’essere in seta; se indossate il costume, che sia intero (al bando i bikini striminziti); se avete un abito, che sia bon ton e strutturato (al bando minidress e tocchi boho); se volete indossare i jeans… non indossateli! Legate i capelli, siate composte e eteree come dive d’altri tempi, non abbiate timore di tirarvela e di sentirvi super gnocche. Con un cappello del genere, non potete essere timide e insicure!

5de82a9112f9e93ea09332efb2bce23f

129ed872634a9c3d8fb03d267a5804e7

f3e463fa9207f681e916a389caa18c1e

4dd79a12f9a4bad9cd932cbb06c19db8

1aba3f68d2178a15e0bab69bb917d08b

You Might Also Like...

21 Comments

  • Reply
    Lilit
    Luglio 31, 2015 at 1:51 pm

    il mio credo appartenga alla seconda specie. è così, solo senza il fiore ma un semplice nastro. l'ho preso pensando di usarlo soprattutto in spiaggia: con questo caldo sono diventata intollerante al sole diretto! sono contenta che si possa adattare anche a look semplici e un po' rilassati.

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Agosto 1, 2015 at 1:22 pm

      Questo, poi, puoi usarlo sia con il costume e un pareo, sia con kaftano e shorts in jeans, sia con un abitino per l'aperitivo: è super versatile!

  • Reply
    Cristina Quattrone
    Luglio 31, 2015 at 2:33 pm

    io adoro i cappelli, sia d'estate che d'inverno (bello tutto l'outfit della ragazza in shorts di jeans, camicia bianca e cappello in paglia) (Cristina la traduttrice)

  • Reply
    chiara
    Luglio 31, 2015 at 4:27 pm

    Io adoro i cappelli, in tutte le stagioni. Abitando in montagna, nei mesi invernali passo dal berretto di lana al colbacco di pelo, al fedora di lana! Li adoro, letteralmente.
    Il mio problema, appena sfiorato anche da Anna nel suo post sui cappelli, sono i capelli.
    Li ho sempre avuti più o meno lunghi: dalle spalle a metà schiena….e con i cappelli mi sbizzarrivo. Quattro anni fa, li ho tagliati corti (molto corti, pixie) e non son più riuscita a mettere i cappelli se non un fedora (a tesa molto corta) e una cloche. Penso per un problema di proporzioni, infatti riesco a mettere solo quei due cappelli perché sono molto "piccoli" …gli altri mi stanno male, sembro avere un paralume in testa…insomma, non so per quale arcano motivo, ma i capelli devono spuntare (almeno un po') da sotto. Qualcun'altra ha avuto questa sensazione o è solo impressione mia?
    Per il mio amore per i cappelli sto rinunciando al mio amore per i capelli corti…. :'-(
    Come sempre, foto stupende…personalmente non mi piace chi porta i cappelli alti sulla fronte come nella foto due e cinque (o 1 e 4 delle modelle)! Meravigliosa la foto (ed il cappello) della ragazza con camicia bianca!
    In tutte le foto si vedono capelli che spuntano…. argh

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Agosto 1, 2015 at 1:21 pm

      Assolutamente, tocchi il tasto centrale della questione: i capelli, che siano raccolti o sciolti, devono vedersi. Altrimenti il cappello sovrasta il viso, che perde la sua cornice naturale. Conta che io so di star molto bene con i cappelli per via della mia massa di capelli mossi, mentre altre amiche che li hanno lisci già hanno maggiori difficoltà quando il cappello è grosso.

      • Reply
        Kika
        Agosto 1, 2015 at 1:54 pm

        Vero, la sposa aveva i capelli mossi e corposi e quel cappello le stava divinamente, non altrettanto se fosse stata liscissima (come me, sig!)
        Idea: a noialtre spaghettose può aiutare il fare una treccia laterale che spunta dal cappello o… è ancora peggio?

        • Reply
          Sara Consigli X Principianti
          Agosto 2, 2015 at 3:25 pm

          Una treccia laterale va bene, purchè sia morbida e lasci qualche ciocca accanto al viso.

      • Reply
        chiara
        Agosto 1, 2015 at 11:09 pm

        Hai definitivamente infranto il mio sogno di leggere un super trucco per portare capelli molto corti e cappelli :'-( …proprio per il discorso del volume dei capelli sotto il cappello, è proprio una questione di proporzioni. Ripensandoci, a me con i capelli cortissimi non sta bene nemmeno il berrettino "piccolo e liscio"in cashmere che invece con i capelli lunghi e lisci mi stava bene… Sembra che abbia la cuffia da piscina e la testa molto piccola! Va molto meglio, invece, con un berretto di lana più grossa del tipo di quelli un po' lunghi e molli dietro e lavorato (trecce o punti lavorati), che mi aggiunge volume.
        Capelli molto lunghi e molto voluminosi probabilmente richiederebbero una tesa molto grande o forse la soluzione potrebbe essere proprio legarli in una treccia in modo da togliere (Almeno un po') volume.

  • Reply
    Lulli
    Luglio 31, 2015 at 9:47 pm

    Adoro i cappelli, ma abito in una città molto ventosa e le occasioni di usarli si riducono un po', anche perchè sono abituata a girare in scooter e non è comodo portarsi nel sottosella il cappello di paglia, però se posso li indosso volentieri! A proposito di scooter, non è facile utilizzare questo comodissimo mezzo e non essere schiave di jeans e giacca a vento… Io spesso sono costretta a portarmi un secondo paio di scarpe… Qualche dritta o trucchetto per essere scooteriste carine? io ne uso alcuni ma sono sempre alla ricerca dell'idea in più!

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Agosto 1, 2015 at 1:17 pm

      Ci penso un po' (non sono mai stata una scooterista, piuttosto una biciclettista, che ha altri problemi!) e poi ci scrivo un post!

      • Reply
        Lulli
        Agosto 1, 2015 at 7:43 pm

        Sarebbe bellissimo: blush che resta nell'imbottitura del casco, giacconi che non centrano nulla di nulla con nessun outfit, la pericolosità del tacco, la necessità di avere molti strati antifreddo che una volta arrivate sono troppo caldi,infine pettinatura schiacciata….
        Ecco le cose più fastidiose per me!

        • Reply
          Sara Consigli X Principianti
          Agosto 2, 2015 at 3:17 pm

          Credo che la cosa migliore da fare sia dare gli ultimi tocchi di trucco e mettersi le vere scarpe una volta scesi dal motorino… Per i capelli… credo non ci sia molto da fare, forse vaporizzare a testa in giù un volumizzante, ma sempre una volta arrivate a destinazione.

  • Reply
    Kika
    Agosto 1, 2015 at 5:19 am

    Io ho scoperto di stare bene coi cappelli medio-ampi come il secondo tipo, l'ho scoperto proprio grazie ad un cappello in paglia arancione che ho scelto per un matrimonio che lo richiedeva (e dove la sposa portava uno stupendo cappello nero del terzo tipo). Fino a quel momento ero convinta di stare malissimo con qualunque copricapo estivo (ma patisco il caldo quindi mi arrangiavo con un berretto in tela tipo da pescatore). Ad esempio invidio tantissimo chi porta bene panama, borsalino, bombetta… Adesso che ci ho preso gusto vorrei comprarne altri di cappelloni, di tutti i colori, ne vedo di bellissimi in giro, ma… già solo quello arancione è fermo dal matrimonio, anch'io non riesco a sentire mai il momento giusto per metterlo! In città mi sembra fuori luogo, al mare faccio vita molto "casual" e mi sembra sprecato… forse andrebbe bene giusto quei giorni in cui alterno la spiaggia con visite a qualche paesino. E pazienza se non va d'accordo coi colori del resto dell'outfit. Per la cronaca, al matrimonio l'avevo abbinato con top verde smeraldo e gonna in fantasia di verdi, grigi e arancio: può essere un'idea anche per Cla 🙂

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Agosto 1, 2015 at 1:17 pm

      Il problema dei cappelli è proprio quello: quando lo metto? in che occasione? Sicuramente per la vita di mare che non prevede escursioni fuori dalla spiaggia è sprecato: meglio, come hai detto tu, se intervalliamo esplorazioni di paesini o città alla pura vita da asciugamano 😀
      Bellissima l'idea del color petrolio, che però deve donare, come l'arancio. Diciamo che non è per tutti i tipi di carnagione: per questo il color bloc, come lo hai fatto tu, è per poche 😉 e deve essere fatto con i colori che sicuramente ci donano!

      • Reply
        Kika
        Agosto 1, 2015 at 1:51 pm

        Spero di sì, rivedendo le foto mi pare stessi bene 🙂
        Come ti dicevo, ho forti dubbi sulla mia stagione armocromatica e una cosa che mi spiazza è il fatto che appunto mi stanno bene sia l'arancione che il verde bosco e petrolio, uno colore caldo e l'altro freddo. MA ho capito una cosa: l'arancione che mi sta bene è più vicino al rosso che al giallo, al contrario sto malissimo.

  • Reply
    Sara Consigli X Principianti
    Agosto 2, 2015 at 3:23 pm

    Come in ogni cosa, ci vuole misura… ovviamente una chioma troppo voluminosa e ribelle non si accorda con i cappelli, ma neanche una chioma troppo liscia e priva di volume: in entrambi i casi, meglio evitare i cappelli, se non dopo una messa in piega 🙂 E tutto sempre per una questione di volume: troppo, ammazza il cappello, troppo poco, ammazza il nostro viso.

  • Reply
    claudia
    Agosto 3, 2015 at 5:29 pm

    Grazie!!! tra poco partirò anche io e utilizzerò sicuramente i tuoi consigli, magari ti mando qualche foto se mi riesce bene!
    Rileggo subito il post, sono andata un po' troppo veloce 😀

    Quest'anno girerò per i paesini sotto al sole, i cappelli saranno un must!

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Agosto 17, 2015 at 3:10 pm

      Attendiamo con ansia le tue fotografie, gli esempi pratici sono sempre ben accetti 😀

      • Reply
        claudia
        Ottobre 26, 2015 at 9:45 am

        Il mio viaggio è stato completamente diverso da quello che doveva essere! da niente mare, camminate in montagna e qualche giorno in campagna è diventato di mare e campagna, nessun giro e i cappelli sono rimasti quasi totalmente nel retro della macchina, peccato, ma il viaggio è stato bellissimo comunque e ha messo alla prova la mia capacità di adattamento vestiaria haha.
        Le tue dritte sono comunque state utilissime, non credere 😀

  • Reply
    Dora
    Agosto 10, 2015 at 12:11 pm

    grazie, grazie e ancora grazie: sono un'aspirante donna-cappello, e sono innamorata dei cappelli di paglia, ma ancora non avevo idee molto chiare nè sul quando nè sul come portarli. Questo post mi è stato d'ispirazione! 😀 (e le foto sono davvero belle!)

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Agosto 17, 2015 at 3:09 pm

      Prego!! Facci sapere se ti sono stati utili anche nella pratica… quando metterai il tuo cappello 😀

Leave a Reply