Come abbinare

Come indossare i Birkenstock

Giugno 6, 2017

[testimonial author=”Anna Venere”]Sara, mi stavo guardando in giro oggi sull’autobus; ho preso molte ispirazioni per il mio blog,e poi ho notato una ragazza che indossava dei Birkenstock. Come usarli e in quali contesti? Con quali stili? Ho pensato che poteva essere una buona idea che ne scrivessi![/testimonial]

Sì, negli infiniti messaggi vocali che ci mandiamo ogni giorno io e Anna ci poniamo anche questi quesiti (oltre ad affrontare una serie di altri argomenti che credetemi non volete conoscere!): come abbino, sarebbe una bella idea se ne parlassi, hai visto da Zara che orrore tutte quelle balze, ma se mi metto questo vestito sembro troppo boho? Quesiti esistenziali, insomma! Stamattina mentre ero in auto sentivo che mi diceva una serie di post che aveva in mente di scrivere e alla fine mi ha fatto proprio questa domanda: perché non parli un po’ dei birkenstock e come abbinarli?
La mia relazione con i Birkenstock è ormai al suo terzo anno e come le più grandi storie d’amore anni ’90 all’inizio ci odiavamo. Uh, quanto ci odiavamo. Io ero una ragazza abituata solo alle ballerine e ai sandali rasoterra modello salomé, loro dei rudi tedeschi che si accompagnavano solo a festival alternativi estivi. Insomma, niente che potesse funzionare, ma poi come tutte le cose tedesche mi hanno rubato il cuore quando (piangendo; non scherzo, quando mi hanno dato il plantare e ho dovuto regalare tutte le mie scarpe ho pianto) la prima volta che sono uscita dal negozio che li vedeva (una piccola bottega padovana sotto i portici) ho camminato comoda come mai nella vita. Abituata a sandali praticamente senza suola, questo nuovo confort mi ha lasciata basita. Li ho amati. E ora sono al terzo paio.

Con cosa li uso? Per necessità, con tutto. Ne ho preso un modello molto francescano (cinturino alla caviglia e fascia sottile sulle dita), un modello salomé (perché non mi smentisco mai) e uno a ciabatta nero con due grosse fasce sul collo del piede. Li alterno senza grandi variazioni, anche sotto i jeans e il maglioncino in settembre, quando non fa più così caldo. Che vi devo dire, non soffro il freddo ai piedi nella mezza stagione! Ma io dopotutto non faccio testo, sono per me una scelta obbligata quindi seriamente li indosso spesso e volentieri a prescindere dall’outfit. Ma per tutti coloro che vogliono sfruttarli come scelta di stile -perchè ora i miei ragazzi tedeschi vanno di moda e li indossano tutti e quindi non sono più grezzi ciabattoni da villeggiante olandese ustionato sulla schiena e sul naso, ma scelte di stile!-, ho individuato quattro modi in cui portarli, diversi ma ugualmente validi. Vediamoli insieme.

Casual chic: sostituiscono in qualsiasi look casual chic le ballerine. Bastano un paio di jeans, una blusa e un blazer abbinati al sandalo birkenstock per renderci subito fashion blogger. E’ la versione più in uso in assoluto, il che ci permette di sdoganarli anche in città, nel tempo libero e – perché no – anche al lavoro (se avete un dress code assolutamente casual ma comunque delle colleghe che vengono in stiletto e vi fa male solo a guardarle).

 

Minimal: giuro, non solo splendide pumps di alta moda o stan smith bianche e nere: le donne minimal amano anche le birkenstock. Ovviamente, nere e con le fasce larghe, da vere fashion victim. Si indossano con abiti neri, grigi o bianchi, spesso abbinati tra loro. Tagli rigorosi e nordici, quelli non devono proprio mancare.

 

Boho chic: sembrerebbe lo stile più naturale, invece è quello che io porto meno. Perché è molto scontato. Però ecco, se siete boho fino nel midollo e i sandaletti non potete portali, questi sono i sandali per voi!

 

Casual: troppo pigre per infilare un paio di sneakers? troppo pigre pure per la ballerina? Maglioncino, jeans e birkenstock. Ne so qualcosa. Il tutto ovviamente un po’ oversize, per dare quel tocco pigro in più; se scegliete tutto nei giusti colori (tono su tono, ad esempio, o impepata di neutri) non sembrerete neanche sciatte e avrete quell’aria comoda ma curata alla “sono Alexa Chung e son giusto scesa a pisciare il cane”. Non sarete chic, ma casual di sicuro e quindi prontissime per il tempo libero. Non ci azzarderei invece un look da lavoro, a meno che non lavoriate in una palestra di yoga.
Paura di sembrare barbone arricchite? Tranqui, è la moda.

11 Comments

  • Reply
    Anna
    Giugno 7, 2017 at 10:30 am

    Quello che non capisco delle Birkenstock è il fatto che il modello "Piperita Patty" va per la maggiore. Mi riferisco alle Arizona, anche in questo articolo la fanno da padrone. Certo sono il modello più caratteristico, ma anche quello più "ciabattone" a parere mio. Molti le criticano basandosi solo su quello mentre ne esistono di più carini e femminili, a mio parere. Ad esempio Alyssa: http://www.birkenstock.com/it/alyssa-birko-flor–graceful-lavender/0409243-0000000-0000000.html#prefn1=refinementColor&prefv1=Viola&start=12

    • Reply
      Grace Caringi
      Giugno 7, 2017 at 12:28 pm

      Io ho Mayari che mi fanno un piede che poche altre scarpe comode mi fanno. Di fatti le ho ridotte malissimo portandole tanto. Di per sè non sono belle ma il piede dentro sembra ingentilito. Don't know, don't ask :'D

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Giugno 7, 2017 at 7:13 pm

      A me come modello piace molto, invece! Questione di gusti 😀 Però concordo, di modelli ce ne sono molti e io ne ho provati tanti. Quelli francescani e quelli Piperita Patty sono i più comodi in assoluto

      • Reply
        Anna
        Giugno 7, 2017 at 9:41 pm

        Questo l'ho anche io! Proprio così nero! 🙂

  • Reply
    Rosi Tidoli
    Giugno 7, 2017 at 1:38 pm

    Ma è possibile indossare le Birckenstock anche con il plantare? C'è forse qualche modello che ce l'ha rimovibile in modo da poterci mettere il tuo?

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Giugno 7, 2017 at 7:10 pm

      No, uso quello del Birkenstock, toglierlo è impossibile 😉

  • Reply
    vale_hxc
    Giugno 9, 2017 at 5:29 pm

    Sarà che vivo in una città di mare e tendiamo a "svestirci" un pò di più rispetto a chi vive nell'entroterra, ma come si alza un minimo di brezza estiva le portano TUTTI, uomini inclusi! Io ne ho svariati modelli: madrid rosse, mayari nere, e quest'anno mi voglio regalare le arizona in antracite o in grigio.
    Le adoro, sono comode, carine (sarà, ma i sandali gioiello o vagamente gipsy proprio non rientrano nel mio stile) e non si cammina rasoterra, poi anche io ho problemi ai piedi e devo portare il plantare e l'ortopedico me le ha caldamente raccomandate.

    PS ma perchè le fashion blogger vanno in giro nude d'inverno e con i MAGLIONI ed i blazer in estate?!?!?! Ciabatta e maglione proprio è un'accoppiata che non si può vedere!

    • Reply
      Sara Consigli X Principianti
      Giugno 19, 2017 at 6:29 pm

      Amica di plantare che bello sapere di non essere sola!
      Quanto alle fashion blogger, giuro non lo capisco neanche io, sta di fatto che una volta però anche io avevo jeans, manica a tre quarti e Birkenstock; era fine settembre e i miei piedi non erano psicologicamente pronti per le scarpe!

  • Reply
    Lilit
    Giugno 23, 2017 at 10:27 pm

    le Birkenstock sono di quelle scarpe che o si amano o si odiano. io le ho odiate per tanti anni, complice ance il fatto che una ventina d'anni fa i modelli gettonati erano proprio inguardabili. poi l'anno scorso, dopo l'operazione al piede mi servivano dei sandali ultra-comodi perchè quelli che avevo mi facevano tutti male e le scarpe chiuse non le tolleravo. ho considerato anche alternative più a buon mercato, ma trattandosi di una scarpa non alla moda, che si compra per la sostanza più che per l'aspetto esteriore, ho deciso di fare un'investimento e prendermi quelle di marca (che poi in questo caso la marca vale davvero quello che costa).
    ho scelto il modello Mayari, quello coi listini a infradito, di un sobrio color nero opaco. le ho usate tantissimo l'anno scorso e quest'anno anche di più. penso che se Domineddio facesse il calzolaio difficilmente sarebbe riuscito a fare di meglio. il plantare fa sì che la pianta del piede appoggi perfettamente in ogni punto, e la suola in sughero termoisolante tiene il piede fresco anche a temperature torride. se non fossi povera ne avrei già comprato anche un secondo paio, magari quelli fatti a sandaletto col cinghietto alla caviglia… per ora purtroppo non me li posso permettere.

  • Reply
    Roberta Davello
    Giugno 24, 2017 at 7:56 pm

    https://uploads.disquscdn.com/images/455238e36a7c244f917dc0338de122982ad936246fee85dcd4a947f41fcd25d9.jpg Era da un po' che stavo considerando l'idea di comprare delle birkenstock e dopo questo post mi sono decisa. Per risparmiare un po' le ho prese su Amazon, modello gizeh, linea Papillio, che se non sbaglio dovrebbe essere quella un po' colorata. Infatti quelle che ho preso sono tutt'altro che sobrie xD ora però mi chiedo (anzi vi chiederei): come posso abbinarle?

  • Reply
    Angela
    Luglio 18, 2017 at 8:50 am

    mi piacciono i Birkenstock 🙂

Leave a Reply