Window Shopping

Window Shopping Saldi Edition (AI 2018-9)

Gennaio 14, 2019

Uno dei mantra moderni che secondo me bisognerebbe recitare mentre si è a gambe incrociate sul tappetino di yoga è “ai saldi compra un cappotto cammello di Max Mara“. Ne abbiamo tutte consapevolezza, eppure nessuno lo fa (edit: in realtà io ho comprato un bellissimo piumino di Max Mara ai saldi di DT, conta?). Perchè? E’ colpa del window shopping 2.0. Come se già non ci autogenerassimo dei bisogni da sole, ci si mette pure lo sfogliare pagine su pagine di e-commerce. Dipendenza che mi ha portata a scaricare l’app utilissima di Mango e Zara – che è praticamente il sito ma le cose si vedono in piccolo e spessissimo non le trovi nei negozi, tanto che vai là col codice e ti rispondo “bò non so devo ordinarla credo forse la trovi a Milano devo chiamarli?” – sì baby chiamali che sicuro io vado a Milano per comprare una borsa di perline con gli uccelli.
Utilissima, ripeto.

Sicuramente però è un ottimo passatempo; in questo momento sto windowshoppingando per i saldi (click sulle foto per il link allo shop). Come detto in questo articolo sui saldi in generale, quest’anno punterei sui cosiddetti “capi statement”, quindi capi che da soli ci vestono, da mixare a capi basic.

LISTA ODIERNA E NON ESAUSTIVA:

– una camicia maschile con stampa ottica, la userei per svecchiare una gonna fasciante midi, con cintura importante (es. maculata); però la vedo benissimo anche con un pantalone classico e un blazer.



Completo giacca-pantalone particolare, da usare per eventuali matrimoni/battesimi/cene eleganti invernali. Accessori basic, ma oserei orecchini importanti.



Un blazer maschile da usare con abiti corti basic (se lo ereditate da mamme/zie ancora meglio).

Here



Accessori stravaganti, che alla fine sono loro che danno carattere all’outfit, anche se totalmente basic.


Voi fate window shopping? Se sì, cosa vi ha attirato e cosa bramate?

No Comments

    Leave a Reply