Anarchy tips Il guardaroba perfetto

Pazze per il total white vacanziero

Giugno 23, 2019

Esiste un modo per sentirsi sempre in vacanza ed è quello di indossare abiti bianchi. Bianco + legno + cuoio + paglia = sembra Saint Tropez anche Ostia Lido (semicit.). Quest’anno come non mai se ne sono accorti anche i negozi, sebbene appunto sia la scoperta dell’acqua calda. Non amo il total se non è black, ma per il bianco si fa sempre un’eccezione; per questo credo sia un’ottima idea avere in armadio un numero cospicuo di capi banchi e io (tra camicie, bluse e abiti in lino) ne sono discretamente sommersa. Dopotutto, col bianco e col nero non si sbaglia mai, bastano pochissimi accessori, i capelli sciolti e asciugati al vento e una leggera abbronzatura (ecco su quella ci devo ancora lavorare, perchè passo dall’anemia al cotta a puntino nel giro di pochi minuti). Come sapete poi io ho un po’ la mania dei ciabattoni Birkenstock, che con l’abito lungo bianco e la borsa di paglia danno il giusto tocco estivo per sentirsi sul lungomare anche se siamo in ufficio. Se poi siamo in vacanza davvero è pure meglio.

Il total white insomma è un’ottima idea da inserire nel vostro guardaroba perfetto estivo. Ecco tutte le istruzioni per l’uso!

Da quali capi iniziare? Per me essenziale (nel senso stretto del termine) un kaftano bianco (e facilissimo da realizzare se proprio non trovate ciò che cercate nei negozi e avete appreso due-tre fondamentali di cucito); seguono una camicia in lino; pantaloni (io ne ho due paia: uno baggy e l’altro a sigaretta); culottes opzionali, a me non fanno impazzire, li preferisco scuri. Abbinare poi tutto insieme, in modo un po’ loose-fitting, proprio come faremmo in vacanza; va preferita una certa morbidezza alla struttura, se poi vogliamo che l’abito segni la vita usiamo una cintura ma non andiamo su ciò che è attillato e rigido.

Quali accessori? Sicuramente al bando i colori accesi: non stanno male col bianco in assoluto, ma perdiamo l’effetto che cerchiamo. Molto meglio i colori della terra, abbinati a tessuti naturali (cuoio, pelle, paglia). Ultimamente (e ne abbiamo già parlato) impazzano gli orecchini con le perle barocche e l’oro, accoppiata vincente in questo tipo di abbinamento. Ma a me piacciono molto anche quelli in ottone o in resina anni ’80 con effetto simil-radica. Menzione d’onore ovviamente per il corallo che amo e bramo da sempre.

Qui trovate qualche idea da Mango:


Ed ecco invece cosa propone Zara:

(Come se non bastasse, Mango quest’estate mi sta veramente tentando con la collezione “Committed” piena di cosine belle belle tutte bianche, roba da spenderci la tredicesima)


Che ne dite, il total white vacanziero vi piace o non fa per voi? Let me know.

3 Comments

  • Reply
    claudiag
    Giugno 24, 2019 at 8:24 am

    Da sempre sono una fan del total white (e anche del total black) , sicuramente per l’estate, ma negli ultimi anni anche per l’inverno.
    Le tue proposte mi piacciono tantissimo e sono d’accordo con i capi e gli accessori che consigli: bianco più cuoio, più paglia, più corallo, sono sempre perfetti. L’unico svantaggio, per quanto riguarda le vacanze (e quindi un numero limitato di pezzi) è che il bianco è altamente insudiciativo ed è quasi impossibile indossare un capo più di una volta (mentre un paio di pantaloni blu, per esempio….)

    • Reply
      Sara Apfel
      Giugno 24, 2019 at 10:15 am

      La praticità non è il suo forte, verissimo! Però per due o tre giorni… valigia leggera… 😉

  • Reply
    Monica
    Luglio 1, 2019 at 6:56 pm

    Le foto qui sopra sono bellissime e fanni tanto vacanza! ma io in totale white non mi ci vedo. Il bianco non mi dona particolarmente, se è spezzato da altri colori (azzurro, beige,rosso,jeans…) lo reggo altrimenti sembro un fantasma in camicia da notte. Soprattutto nei tipici tessuti estivi (lino, garza) mi fa sciattissima. Di bianco ho giusto due t shirt e due bluse con ricami.

Leave a Reply