Anarchy tips

Cose brutte che mi piacciono: il calzino in tulle

Marzo 6, 2020

Qualche mese fa ero da Zara e mentre svaligiavo il reparto ninnoli inutili ho scoperto che vendevano i calzini in tulle, leggerissimi, neri, ampi sulla caviglia e con i pois. Mi sono fermata, li ho presi, li ho immaginati con una gonna midi e i sandali, li ho adorati, ho pensato che questo mio amore sarebbe stato deriso, li ho riposti.
E poi mi sono pentita.

Dobbiamo accettare che anche le cose brutte possono piacerci, ecco cosa ci insegna il calzino in tulle!
I miei preferiti sono neri, semplicissimi, ma non escludo neanche l’ipotesi del calzino color carne con le gemme finte, che ve lo dico a fare. Mi sembrano esattamente ciò che mancava nel mio guardaroba quando indosso la roba midi e i tacchi, cioè, cosa vuoi metterci se non un calzino di tulle, la gamba tutta nuda, figlio di satana?!





2 Comments

  • Reply
    claudiag
    Marzo 10, 2020 at 2:25 pm

    Con la gamba nuda in inverno, non ce la farò mai….dunque: niente calzino in tulle…

  • Reply
    Mary
    Marzo 16, 2020 at 12:52 pm

    Il tulle è un materiale che odio a contatto con la pelle, non so perché, quindi il calzino di tulle è tipo la tortura cinese per eccellenza su di me, mi viene l’ansia solo all’idea del piede a contatto col tessuto poliesteroso e scivoloso mentre ci cammino… So’ strana lo so, ma certi tessuti sintetici mi danno i brividi di schifo… 😂 😅

Leave a Reply