Personal shopper

Come vestire la donna nel panico da matrimonio P/E 2020

Giugno 14, 2020

In questi mesi di chiusure, pandemia, shopping online, aperitivi via skype, cene su zoom, ci siamo dimenticate che la gente si sposa; avevo completamente rimosso la possibilità di fare ancora cerimonie in presenza, invece la richiesta, ieri, di una ragazza (“come mi vesto al matrimonio della mia amica quest’estate?”) mi ha fatto tornare alla mente che nonostante tutto le vecchie abitudini (non sapere come vestirsi ai matrimoni) non cambiano!

Breve Sara-pensiero sui matrimoni: occasione per comprare un abito stravagante vagliando le varie tendenze e osando con qualcosa che ci faccia sentire felici. Ah, sì, e anche di festeggiare l’amore, ma quello è secondario.

Quindi, cosa comprare quest’estate se la gente si sposa e noi non abbiamo ovviamente avuto modo di fare un giro di negozi? Ecco qualche tendenza che possiamo riciclarci come idea per un abito da matrimonio che non sia in stile Castellodellecerimonie meets UsProm.

Completo colorato: o co-ord ce dir si voglia, avevo pronto un articolo a riguardo ma ho pensato di ritardare a quando mi sarei cucita il mio primo co-ord di cotone, poi è sopraggiunto un impegno grosso e tutto è slittato; abbiate fede. Che sia un tailleur, un gilet lungo con palazzo pants o un completo blazer-gonna, l’importante è non sceglierlo in colori scontati.
Se abbinato bene può tranquillamente passare dalla cerimonia all’ufficio. Per il matrimonio, direi di accompagnarlo a sandali e minibag eccentrici.


Volume volume volume: si dice go big or go home, in questi casi; la moda pare nutra adesso un amore smodato per gli abiti ampi, maxi, con colori accesi, dettagli bold e tante balze. Non si passa inosservati e sono quegli abiti da “mi sento una diva”.
(PS: un’amica mi ha fatto scoprire questo shop che ha praticamente solo abiti go big or go home)


Dettagli da prima comunione: balze, fiorellini, colori tenui, maniche a sbuffo, rouches, pizzo… l’abito dal sapore della mia prima comunione anni ’90! Questi dettagli che risulterebbero stucchevoli anche ad un matrimonio WASP in realtà se dosati in modo furbo possono diventare dei tocchi di stile davvero piacevoli.

No Comments

    Leave a Reply